8.6

Apple iPhone XS, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Apple iPhone XS

Sarà che Apple è sempre Apple e che il rilascio dei prodotti una sola volta all’anno, quando la concorrenza ha raddoppiato, fa sì che il lancio di un nuovo iPhone sia sempre un momento molto atteso e che, piaccia o no, detterà alcune regole per gli anni o le generazioni a venire. Scopriamo il nuovo iPhone XS di Apple nella nostra recensione.

6.0

Confezione

Iniziamo dalla confezione, simile a quella degli iPhone dei precedenti anni ma a suo modo deludente. Apple non è stata mai molto generosa in termini di accessori e da sempre la sua politica è quella del less is more. L’alimentatore è ancora quello “lento” nonostante il supporto alla ricarica rapida dello smartphone. Abbiamo le cuffie stereo con il connettore lightning e il cavo USB/lightning. Un peccato che non si a stato adottato lo standard USB-C da nessuna parte, curioso considerando che i Macbook ormai hanno solo queste porte. In più è sparito anche l’adattatore lightning/jack audio.

9.0

Costruzione ed Ergonomia

Dal punto di vista costruttivo questo iPhone XS è esattamente un iPhone X e, se non fosse per la nuova colorazione oro, non sarebbe possibile distinguerlo dal precedente modello, come sempre accade per la varianti “S” di iPhone. In realtà è appena più pesante (3 grammi) e la fotocamera è appena più larga (le cover di X entrano, ma si nota un piccolo spostamento). È sempre realizzato in acciaio chiurgico inossidabile, ma la novità in questo caso è invece nel vetro che adesso è stato dichiarato più robusto. Dopo un anno di iPhone X non possiamo che essere felici di questa novità, visto la facilità di rigare il precedente smartphone. iPhone XS è poi ora IP68, quindi con un grado di resistenza ad acqua e polvere superiore. L’utilizzo con una mano è sempre molto buona e presa la mano con le gesture non sarà troppo scivoloso: fate solo un po’ di attenzione nel primo periodo. iPhone XS è uno dei prodotti top di gamma più tascabili del mercato. Sempre presente l’ottimo switch fisico della suoneria.

9.0

Hardware

Dal punto di vista hardware iPhone XS fa un buon salto in avanti, non solo per la RAM che ora arriva a 4 GB, ma anche per il processore che è il nuovo Apple A12 Bionic a 6 core, ancora più potente e per la prima volta con il processo produttivo a 7nm (ovvero più potenza con minori consumi), accompagnato da una GPU quad core e ad un nuovo Neural Engine 8 core che permette di eseguire operazioni legate all’intelligenza artificiale e al machine learning, consumando meno e elaborando molto più rapidamente. Queste sono in sostanza i paroloni usati da Apple, che però trovano conferma nell’utilizzo quotidiano, sia per quanto riguarda le performance (tornate finalmente perfette), che di autonomia (ma ne parleremo dopo).

Ottima la connettività: LTE Gigabit, Wi-Fi ac dual band, Bluetooth 5.0, NFC (ma solo per Apple Pay) e sblocco facciale 3D, adesso rinnovato e sulla carta più veloce. Nell’utilizzo quotidiano abbiamo riscontrato buoni prodotti e forse dei miglioramenti, ma onestamente ci sono sembrate piccole migliorie ad un sistema già molto buono. Sempre assenti jack audio e lettore di impronte digitali. iPhone XS è poi il primo iPhone dual SIM. La seconda SIM è una eSIM (qui per scoprire di che si tratta), al momento non supportata dagli operatori italiani, ma qualcosa potrebbe cambiare nel prossimo futuro.

SCHEDA: iPhone XS

9.0

Fotocamera

I numeri non raccontano novità per quanto riguarda questa doppia fotocamera di iPhone XS: 12 megapixel ƒ/1.8 + 12 megapixel ƒ/2.4. Entrambe sono stabilizzate otticamente e la seconda fotocamera è una lente tele per lo zoom 2x. Nonostante queste le differenze ci sono e non sono di poco conto, quantomeno nei risultati. I pixel dei sensori sono più ampi (catturando più luce) e il Neural Engine lavora per il nuovo smart HDR. I risultati di questa fotocamera sono veramente sorprendenti e, un po’ come per le performance, ci ricordano di nuovo la Apple leader di qualche anno fa. Le foto sono morbide nel contrasto, ricche di dettaglio e di colori. L’esposizione è poi uno dei punti di massimo miglioramento, proprio grazie all’HDR, con una forte diminuzione di aree buie o bruciate. Se vogliamo trovare un difetto è probabilmente la tendenza ai toni caldi, una caratteristica di iPhone da sempre.

Rinnovata anche la modalità ritratto che permette di applicare una sfocatura ancora più precisa rispetto a prima, grazie al calcolo di un maggior numero di livelli di profondità. Ora l’effetto sfocatura è molto più realistico, con anche la possibilità di regolarlo manualmente. Lo scontornamento è anche migliorato, seppur non sempre perfetto (e su questo è in “buona” compagnia) e qualche volta abbiamo notato un calo di definizione. Le foto sono quindi nel complesso ottime, finalmente di nuovo al top, recuperando il gap che si era creato negli ultimi anni e forse solo un po’ carente in termini di funzionalità, dove la concorrenza offre alternative diverse per far lavorare la propria fantasia. Poche novità sulla buona fotocamera frontale, che però rimane da 7 megapixel ƒ/2.2.

Sempre ottimi poi i video in 4K a 60fps, ben stabilizzati e con una buona gamma dinamica. Sempre presente la possibilità di fare video in slow motion in Full HD a 240 fps. Una piccola novità però c’è: la fotocamera frontale può fare video in Full HD ora a 60fps.

SAMPLE: FotoVideo

9.0

Display

iPhone XS è dotato dello stesso display da 5,8 pollici con risoluzione 2436×1125 pixel. Il pannello è un OLED e quindi è molto luminoso, con ottimi contrasti e neri estremamente profondi. Il formato del display è rimasto invariato rispetto allo scorso anno e ancora una volta è un display quasi senza bordi e con un notch nella parte alta che contiene fotocamera, capsula auricolare e sensori per lo sblocco 3D. La sua presenza può creare un prurito a qualcuno, mentre per altri può essere del tutto indifferente, questo starà a voi. È un componente forse destinato a sparire in futuro, ma per ora è qui per rimanere e in molti ci si sono già abituati. Il display ha ottimi colori e supporta l’HDR10 e il Dolby Digital. Non manca anche il True Tone per calibrare la temperatura del display in base alla luce ambientale e il supporto al 3D Touch.

9.0

Software

iOS 12 è stato accolto da molti come un aggiornamento salvifico, che ha dato nuova linfa vitale a nuovi e vecchi iPhone. È questo sicuramente un ottimo biglietto da visita per chi acquista iPhone XS. Le novità evidenti non sono tantissime e nel complesso l’esperienza d’uso complessiva è rimasta invariata: abbiamo una nuova funzionalità per monitorare il tempo di utilizzo dello smartphone , qualche novità sulle Animoji (e le Memoji), il nuovo ARkit 2 per la creazione di app in realtà aumentata e qualche miglioramento nella gestione delle notifiche. Il sistema di navigazione è rimasto invariato e la più grande novità e la possibilità di chiudere le app dal multitasking semplicemente spingendo la relativa scheda verso l’alto.

Commentare l’esperienza d’uso di iOS per chi non conosce il sistema non è facile. È un sistema ovviamente più chiuso della concorrenza, che però si permette di coccolare l’utente con comandi chiari, animazioni impeccabili e un feedback aptico fantastico e che farà sembrare i controlli touch quasi fisici. L’integrazione iCloud con l’ecosistema Apple è poi ancora una volta una carta importante, con molteplici funzioni che renderanno l’acquisto goloso a chi utilizza già altri prodotti dell’azienda.

7.5

Autonomia

La batteria è ora da 2658 mAh, ovvero un po’ più piccola dello scorso anno. L’azienda parla di un aumento però dell’autonomia. Noi non abbiamo notato vistose differenze ma a fine giornata ci si arriva quasi sempre con un utilizzo medio-intenso. Ancora supportata la ricarica rapida (anche se non c’è l’alimentatore in dotazione) e la ricarica wireless, ora anche leggermente più veloce di prima.

5.5

Prezzo

Il prezzo di iPhone XS rimane invariato rispetto allo scorso anno e rimane di 1189€, che diventano 1359€ per la versione da 256GB e 1589€ per quella (inedita) da 512GB. Prezzi alti, molto alti, ma da sempre in linea con la lineup Apple. Difficile stupirsi comunque, visto che da sempre gli smartphone Apple hanno avuto un prezzo più alto della concorrenza, che comunque come prezzi gli sta ancora con il fiato sul collo. Però non nascondiamoci dietro un dito: il prezzo è alto.

Foto

Giudizio Finale

Apple iPhone XS

8.6

Apple iPhone XS

iPhone XS è sì un aggiornamento incrementale come tutti gli "S" ma in realtà è molto di più perché riprende il controllo su due aspetti su cui aveva perso un po' di terreno: prestazioni, di nuovo impeccabili e fotocamera, di nuovo al top.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Display ottimo
  • Fotocamera di nuovo top
  • Anche dual SIM
  • Sblocco 3D ottimo
Contro
  • Niente jack audio
  • Prezzo di lancio alto
  • L'alimentatore rapido non è incluso nella confezione
  • Al lancio niente dual SIM in Italia
  • Ciaoiphone4

    Mi piacciono le vostre recensioni, perché nonostante provate moltissimi Smartphone e tablet Android, non partire mai prevenuti nei confronti dei prodotti di Apple, come invece fanno gran parte degli altri siti! Siete sempre molto oggettivi!

  • Mpj

    Si forse la fotocamera sarà anche migliorata rispetto al passato ( anche se di poco secondo me ) ma non è ancora ai livelli di altri top come Samsung e Huawei.
    Tanto per dirne una montano ancora sensori con apertura F1.8 contro gli f1.5 del Note o dell’ S9 e c’è poco da fare, di notte si nota la differenza, neanche Huawei non arriva a f1.5 ma per lo meno ha trovato altri sistemi per compensare il gap.
    Su un prodotto da 1300€ mi aspetterei una fotocamera imbattibile e non meno performante di altri.

  • Tony Fuina

    Sicuramente un buon telefono, ma non vale assolutamente quello che costa. Ci sono telefoni che offrono le medesime prestazioni, fotocamere e caratteristiche tecniche a prezzi mooolto inferiori.
    Io, piuttosto, sarei curioso di vedere la recensione di quella perculata di iPhone XR.