8.5

Apple iPhone X, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Apple iPhone X

iPhone X è arrivato, è stato un successo mediatico e di vendite (e prenotazioni). Un prodotto unico, che rinnova in modo drastico il parco prodotti dell’azienda, è il capostipite di una piccola rivoluzione interna ma che per molti è ancora il sinonimo di alcune contraddizioni. Lasciamo da parte la filosofia e andiamo sul pratico: come funziona questo iPhone X?

LEGGI ANCHE: Recensioni Apple

6.0

Confezione

La confezione di iPhone X non è esattamente un biglietto da visita adeguato per questo smartphone. È la stessa infatti di tutti gli altri prodotti dell’azienda, con le buone EarPods con connettore Lightning, alimentatore standard e cavo USB-Lightning. Non ci sono quindi novità e non viene fornito il nuovo alimentatore per la ricarica rapida che va acquistato a parte.

8.5

Costruzione ed Ergonomia

iPhone X è realizzato con un profilo in acciaio inox dello stesso colore del vetro posteriore. Questo smartphone, rispetto al passato cambia alcune regole stilistiche: la fotocamera ora è più sporgente e posizionata in verticale invece che orizzontale e il vetro sul retro permette di non dover più avere le bande per le antenne e garantisce il supporto alla ricarica senza fili. In mano lo smartphone è estremamente piacevole da utilizzare, mantenendo intatto un punto forte della tradizione Apple, ovvero il sentire fin dal primo contatto di avere un prodotto di qualità fra le mani. La fotocamera sporgente diventa una noia solo quando il telefono è poggiato su di un piano rigido. Lo smartphone scivola dolcemente in tasca e non è mai mai un fastidio nonostante il peso non ininfluente di 174 grammi. È leggermente scivoloso e la presa non risulta sempre saldissima, sopratutto perché con la mano dovrete raggiungere porzioni di schermo più grandi di prima. iPhone X è ancora resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP67. I tasti fisici sono posizionati al punto giusto e non manca il classico switch fisico per silenziare la suoneria.

8.5

Hardware

Apple aggiorna il suo hardware utilizzando l’ultimo processore a 6-core chiamato Apple A11 Bionic associato alla GPU 3-core sempre home made. Si tratta di componenti capaci di generare una potenza strepitosa sopratutto grazie all’ottimizzazione portata avanti dall’azienda negli anni. Abbiamo 3 GB di RAM (la metà rispetto ai top di gamma Android, ma tanti per un dispositivo iOS) e 64 o 256 GB di memoria interna non espandibile. Buona la connettività: LTE fino a 600 Mbps, Wi-Fi a doppia banda, Bluetooth 5.0, NFC per Apple Pay e GPS con supporto anche a GLONASS e Galileo.

Molto buono lo speaker posteriore che viene “supportato” anche dalla capsula auricolare per generare un effetto stereofonico. Purtroppo, come sapevamo, manca il connettore audio da 3,5 millimetri per le cuffie. Da tradizione non c’è poi il led di notifica. La novità di questo X è sicuramente il sensore 3D frontale che scannerizza il vostro volto quando lo smartphone viene risvegliato (sollevandolo o premendo il tasto di accensione) per sbloccare il telefono. Il sistema si è dimostrato di una precisione incredibile, lasciando indietro la concorrenza che aveva già provato la strada dello sblocco con il volto. È preciso, rapido e funziona da un grandissimo numero di angolazioni. Funziona dopo un taglio importante dal parrucchiere, con gli occhiali da sole, con la sciarpa e con il cappello. Mentiremmo se vi dicessimo che non ha mai fallito, ma è un’occasione estremamente rara (2-3 volte in probabilmente un migliaio di sblocchi) e in un paio di casi giustificata da una mano sul volto e una forchetta in bocca. È un sblocco di cui dopo un po’ non vi ricorderete più, anche se il lettore di impronte in alcuni contesti rimane comunque una soluzione più pratica.

SCHEDA: Apple iPhone X

9.0

Fotocamera

iPhone X ha sostanzialmente la stessa fotocamera di iPhone 8 Plus, anche se oltre alla nuova disposizione abbiamo anche una nuova lente tele con apertura ƒ/2.4, più luminosa quindi rispetto a quella dello smartphone più economico. Si tratta di una fotocamera prima di tutto molto divertente da utilizzare. L’interfaccia è semplice, la messa a fuoco è rapida e lo scatto è fulmineo (con un gratificante feedback fisico alla pressione). Le foto sono poi praticamente sempre ben bilanciate nei colori e nell’esposizione, realizzando immagini che vorrete condividere, nonostante la risoluzione non altissima (12 megapixel e comunque nella media). Si tratta di una lente con apertura ƒ/1.8 stabilizzata otticamente, così come anche lo zoom 2x ottico della lente tele è anch’esso stabilizzato. Nel confronto diretto con altri smartphone al top può comunque realizzare qualche scatto leggermente meno convincente (sopratutto sul calcolo dell’esposizione) ma si tratta comunque di uno dei migliori smartphone per scattare foto in circolazione.

Abbiamo poi una simpatica e funzionale modalità Ritratto che adesso funziona, grazie allo scanner 3D del volto, anche sulla fotocamera frontale, seppur con risultati decisamente meno precisi. Abbiamo poi le foto animate e dei bellissimi video in slow motion in Full HD a 240 fps. Parlando di video confermiamo le ottime impressioni viste su 8 Plus con video molto definiti ed estremamente stabili fino alla risoluzione 4K, adesso anche a 60 fps (occhio allo spazio che si esaurirà in fretta).

SAMPLE: Foto – Video (4K4K 60fps)

9.5

Display

Apple utilizza per la prima volta un pannello OLED su un suo smartphone. Si tratta di un display da 5,8 pollici al top della sua categoria, con una ottima risoluzione (2436 x 1125 pixel), un’ottima luminosità, incredibili angoli di visione e un effetto “pellicola” stampata che solo i precedenti iPhone e pochi altri dispositivi ci avevano dato (merito anche di un trattamento oleofobico quasi perfetto). Si tratta di un display che copre quasi l’intera superficie della parte frontale di iPhone X, con un’eccezione per un incavo sulla parte superiore che contiene la fotocamera frontale e i sensori (compresi quelli per la scansione 3D del volto). Questo fa si che ai lati rimangano sue piccole alette che contengono l’orario, la batteria e lo stato della rete. Queste due protuberanze non sono particolarmente utili e non sono intrinsecamente belle, ma donano allo smartphone un design iconico, permettendo allo stesso tempo di arrivare davvero su tutti e 4 i lati al “bordo” del telefono. In alcuni contesti questo incavo può anche risultare fastidioso, anche se succede di rado e con l’abitudine non è un grosso problema. Supporta poi il True Tone per adattarsi alla luce ambientale e anche l’HDR10. Ah e per chi si preoccupasse della tinta blu inclinando lo schermo si nota solo a inclinazioni notevoli, come su tutti i migliori pannelli OLED.

9.0

Software

Come era ovvio all’interno di iPhone X troviamo iOS 11.1. Benché il sistema sia quindi sulla carta identico a quello degli altri iPhone per la prima volta troviamo qualcosa di totalmente diverso in termini di esperienza d’uso. Dopo che per 10 anni il tasto frontale è stato l’unico vero strumento di interazione con il sistema ora le gesture (che comunque già avevamo anche sulle precedenti versioni di iOS) prendono il sopravvento. Nuove gesture per tornare alla home, per aprire il multitasking, per aprire il centro di controllo e la tenda delle notifiche. Ci sia abitua rapidamente, anche se una manciata di queste (come la modalità ad una mano) non sono proprio il massimo della usabilità. Il sistema è in ogni caso sempre molto fluido ed escludendo il nuovo sistema di navigazione non ci sono altre novità. Anzi: ci sono le Animoji. Si tratta di una piccola selezione di emoji che potrete animare con il vostro volto e con cui potrete registrare brevi clip da 10 secondi da mandare solo tramite l’app Messaggi di Apple. Sono divertentissime e vi ruberanno molto tempo delle vostre prime giornate, salvo poi sicuramente venire ridimensionate in futuro per poi venir clonate in ogni modo da app e concorrenza.

Troviamo ancora il pieno supporto al 3D Touch, il supporto alla realtà aumentata (come visto nella recensione di iPhone 8 Plus) e tutto il mondo iCloud e sincronizzazione con macOS che da solo basta a fare la felicità degli utenti Apple più appassionati.

Nello specifico iPhone X ha un sistema disegnato diversamente rispetto ai precedenti modelli e l’esperienza d’uso è leggermente penalizzata da un gran numero di app ancora non ottimizzate e che lo diventeranno sicuramente nelle prossime settimane e nei prossimi mesi.

7.5

Autonomia

iPhone X è dotato di una batteria da 2716 mAh. L’autonomia che ne risulta è comunque molto buona e una giornata di lavoro, ad eccezione di giornate eccezionalmente importanti, si concluderà sempre con ancora un po’ di autonomia residua. Non arriva ai risultati di iPhone 8 Plus ma l’autonomia rimane comunque più che soddisfacente.

5.5

Prezzo

iPhone X viene venduto sul sito Apple a partire da 1189€, un prezzo estremamente alto, ma che purtroppo è tale in un mercato in cui i prezzi stanno continuando a crescere per tutti i produttori. Magra consolazione. Si tratta di una cifra dettata dal bisogno di Apple di ingegnerizzare un prodotto totalmente nuovo e anche dall’indubbio hype che si è creato dietro allo stesso. 250€ in più rispetto ad un iPhone 8 Plus (con un design “vecchio”) possono poi non sembrare molti per qualcuno. Insomma: un prezzo alto ma che Apple ha studiato a tavolino per essere ancora raggiungibile dal suo pubblico più affezionato.

Acquisto

iPhone X è disponibile anche su ePRICE, che lo avrà disponibile a breve. Al momento sullo store Apple risulta con tempi di spedizione molto lunghi.

Foto

Giudizio Finale

Apple iPhone X

8.5

Apple iPhone X

iPhone X è l'iPhone che tutti vorrebbero (o quasi). Schermo ottimo, design futuristico e tutti i pregi di un iPhone 8 Plus in un corpo molto più piccolo. Rimane però un prodotto per "early adopter" o vero fan Apple, visto il prezzo di ingresso veramente molto alto.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Design iconico
  • Display "borderless"
  • Ottime fotocamere
  • Sblocco 3D ottimo
Contro
  • Niente jack audio
  • In certi contesti il lettore di impronte era più comodo
  • Prezzo di lancio alto
  • L'alimentatore rapido non è incluso nella confezione
  • Salvatore Fachechi

    a me le alette piacciono, comunque. voglio dire: questo che viene criticato è effettivamente il primo iphone che non mi sa di perculata. non dico che mi ingolosisca ovviamente, il mio cuore è su v30, ma mi sembra un prodotto valido. il prezzo? se addirittura huawei ha deciso di potersi permettere certe cifre, persino la storica boria apple ne esce ridimensionata.

  • io

    maa non ho capito…ti danno le cuffie con il jack audio e poi il telefono non ha il jack audio 🙂 hahah

    • Le cuffie sono con connettore Lightning.

  • Savuz

    Bello, non c’è che dire. Chissà se scenderà mai di prezzo nei prossimi mesi..

  • PAOLO ZANNATO

    Secondo il voto un S8, S8+ e Note8 sono migliori tutto compreso?

  • mister no4h

    Il voto al prezzo doveva essere 4 altro che 5.5..
    1200€ per un telefono, ma stiamo scherzando!? Per giunta inferiore a certi competitor
    Ma tanto la gente lo comprerebbe anche se costasse 3000€ quindi Apple fa anche bene a venderlo a questo prezzo folle

    • Pixel 2 XL costa 989 e Note 8 999. Non è che la concorrenza faccia meglio. I prezzi dei top di gamma purtroppo si sono alzati.