Fitbit non è morta: il futuro e la convivenza con Pixel Watch

Fitbit non è morta: il futuro e la convivenza con Pixel Watch
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Google ha dato una rilevante scossa al mercato dei dispositivi indossabili, e in particolare a quello degli smartwatch, quando ha acquisito Fitbit, l'azienda che giocava da gigante nel settore. Con Pixel Watch sembra essersi chiuso il cerchio, con Google che si appresta a portare sul mercato i frutti dell'acquisizione di Fitbit.

Iscriviti al Gruppo Facebook

Quindi molti si chiederanno cosa ne sarà dei dispositivi Fitbit nel prossimo futuro, ora che Google ha avviato la sua generazione di smartwatch. Cnet ha condotto un'interessante intervista a James Park, vicepresidente e co-fondatore di Fitbit, con la quale si affrontano tutti i punti che riguardano il futuro di Fitbit.

La domanda più rilevante alla quale rispondere riguarda la futura esistenza di Fitbit: Park non solo ha confermato che continueranno a sviluppare e lanciare dispositivi, ma che questi arriveranno in misura maggiore rispetto a quanto visto finora. Quindi i Fitbit e Pixel Watch potranno coesistere, con quest'ultimo che rappresenterà il segmento premium della gamma di smartwatch in casa Google. Si prevede che alcuni lati software dei Fitbit verranno integrati anche in Pixel Watch.

I capisaldi di Fitbit, come i Versa e Sense, continueranno a esistere, con l'azienda che si concentrerà maggiormente sull'aspetto del monitoraggio della salute con sensori ad hoc. Su Pixel Watch invece vedremo qualche componente hardware dei Fitbit? Park non ha potuto rispondere completamente a questa domanda, quindi l'eventualità può essere presa in considerazione.

Dal punto di vista software, Google e Fitbit non prevedono un'integrazione immediata di Fit con la piattaforma di Fitbit, così come non immediatamente è prevista un'integrazione dei servizi Google, compresi quelli per la domotica, nei dispositivi Fitbit. Non si esclude però che, col tempo, i punti di forza software di Google, come la sua intelligenza artificiale, possano arrivare anche sui dispositivi Fitbit.

Parlando più da vicino di Pixel Watch, Park ha riferito che il dispositivo offrirà una fluidità di prim'ordine nel settore smartwatch, con il plus di essere compatibile con la gestione dei servizi Google e Nest. Relativamente alla compatibilità con iOS ha sorvolato, sebbene abbiamo già capito che difficilmente si potrà usare a pieno Pixel Watch con iPhone.

Arriveranno dei Fitbit con Wear OS? Anche in questo caso Park non può dire molto, se non che è un'eventualità da escludere. Tirando le somme, capiamo che Fitbit continuerà a esistere nonostante Pixel Watch e la volontà di Google di competere nel mercato. Capiamo anche che nonostante l'acquisizione, Google e Fitbit sembrano ancora due realtà distinte, e all'orizzonte non scorgiamo particolari cambiamenti in merito.

Fonte: Cnet
Mostra i commenti