Velocità 5G

Nonostante i vantaggi del 5G vadano ben oltre questo, quando si parle delle reti di nuova generazione si parla inevitabilmente anche di velocità. Perché con il 5G ci sarà un vero e proprio balzo in avanti in termini di velocità di connessione e, quando le reti di nuova generazione saranno a regime, i confronti di velocità massima si faranno in Gigabit. Le connessioni 5G, infatti, possono raggiungere una velocità teorica di 20Gbps, anche se nell’utilizzo quotidiano la media si assesterà verosimilmente intorno ai 100 Mbps.

Velocità 5G Vodafone

Vodafone è l’unico operatore, insieme a TIM, ad aver già attivato la sua rete 5G commerciale in Italia: attualmente la copertura è limitata a poche aree, tra cui Milano. Proprio a Milano abbiamo avuto modo di testare con mano le velocità della rete di ultima generazione, registrando oltre 500 Mbps in download e oltre 50 Mbps in upload.

Tuttavia, nei nostri speedtest, il ping è stato tra 20 e 25 ms: in ogni caso, si tratta di cifre da prendere con le pinze, poiché si parla di una rete ancora in fase embrionale e su cui probabilmente non c’era nessun altro collegato. Quando il 5G sarà a regime, è lecito aspettarsi velocità un po’ peggiori rispetto quelle da noi riscontrate, ma anche ping più bassi (e quindi migliori).

Velocità 5G TIM

A differenza di Vodafone, purtroppo non abbiamo ancora avuto occasione di provare con mano il 5G di TIM: tuttavia, ci aspettiamo risultati sostanzialmente simili a quelli dell’operatore rivale.

Attualmete, infatti, le reti 5G commerciali si trovano in una fase iniziale: quando la rete saà consolidata, con più utenti connessi e maggiore stabiltà, i risultati saranno probabilmente diversi.

Confronto velocità

Considerando che molto spesso si parla – giustamente – del 5G come una tecnologia rivoluzionaria, che potrebbe anche sostituire la fibra nelle reti domestiche, vediamo di parlare un po’ di confronti di velocità.

5G vs 4G

Sappiamo che il 5G sarà sensibilmente più veloce del 4G: a tal proposito, è interessante dare un’occhiata ad un report della società di analisi Opensignal, di cui cui potete vedere i grafici qui sotto. Secondo quanto riprotato, in termini di velocità massima raggiungibile, le cifre potrebbero triplicare col 5G. Come possiamo vedere dall’immagine, infatti, negli USA i picchi di download raggiungono 678 Mbps in 4G e ben 1,81 Gbps in 5G, registrando un incremento di 2,7 volte.

Tuttavia, questa differenza non è così marcata in altri paesi, tra cui l’Italia, dove l’incremento è sensibile ma non enorme: nel nostro paese, ad esempio, si passa dalla massima velocità di 428 Mbps in 4G ai picchi di 657 Mbps in 5G (1,5x). Ma c’è una ragione per cui le differenze non sono così marcte come negli USA: nel nostro paese e in tutta Europa, non sono ancora state attivate reti che operano nello spettro delle onde millimetriche.

Sempre Opensignal, basandosi su misurazioni ottenute in Corea del Sud, sostiene che l’attuale velocità media delle connessione 5G è di 111,8 MBps, del 48% superiore rispetto ai 75,8 Mbps registrati con connessioni 4G dagli smartphone top di gamma.

D’altra parte, se confrontiamo questa cifra con i risultati ottenuti dagli speedtest dei dispositivi che non possiamo considerare premium, i 111,8 Mbps del 5G staccano i 47,7 Mbps degli altri smartphone del 134%.

5G vs fibra

In Italia, solitamente le connessioni in fibra ottica per utenze domestiche arrivano ad una velocità massima di 1 Gbps; tuttavia, a seconda delle condizioni e del metodo di collegamento al modem (WiFi o LAN), la velocità effettiva può scendere parecchio, attestandosi al massimo a qualche centinaio di Mbps (come indirettamente confermato anche dal rapporto di AGCOM).

Come abbiamo già detto, la velocità teorica massima raggiungibile dalle reti 5G è di 20 Gbps, ma nella vita reale è porbabile che queste nuove reti – almeno nei primi anni – avranno una velocità media di circa 100 Mbps. Gli operatori, quindi, potrebbero valutare di offirre soluzioni commerciali basate sul 5G per rimpiazzare la fibra ottica: ad esempio in Italia ci sta già pensando Fastweb, in collaborazione con Samsung.

Utilizzare il 5G invece della fibra porterebbe grandi vantaggi soprattutto in termini di installazione: non ci sarebbe più bisogno di eseguire i lavori per portare la fibra in casa. Per il momento, comunque, ancora non esistono proposte commerciali per il 5G come connessione domestica.