Look to Speak, l'app che permette di "parlare" con gli occhi

In alcune circostanze, lo smartphone può rappresentare un limite per la comunicazione. Con Look to Speak, per comunicare basta un semplice sguardo.
Look to Speak, l'app che permette di "parlare" con gli occhi
SmartWorld team
SmartWorld team

Le difficoltà nel mondo della comunicazione

Il mondo della comunicazione ha compiuto passi da gigante con il contributo di vari strumenti tecnologici. Nell'arco di un paio di decenni siamo passati dalle lettere scritte a mano alle e-mail, agli sms, alle app di messaggistica istantanea, ai social media e ai vari portali di comunicazione e condivisione. Tuttavia, i modi di comunicare più diffusi, e i relativi dispositivi utilizzati, non si adattano alle esigenze di tutti gli utenti. Coloro che hanno difficoltà con la tecnologia, al giorno d'oggi hanno anche una difficoltà nel comunicare con il resto del mondo. Perciò si rendono necessari strumenti appositi affinché tutti abbiano le stesse opportunità.

Look to Speak

Nel contesto di questa introduzione si colloca l'app sviluppata da Google, che si chiama Look to Speak. Si tratta di un utile mezzo per migliorare la vita di chi ha difficoltà nell'utilizzare la tecnologia. Nello specifico, si tratta di un applicazione con cui si può parlare al telefono semplicemente usando la vista. Un passo avanti nel campo dell'accessibilità che, un'app rende l'uso dello smartphone e la comunicazione più inclusivi e utili per tutti. 

Lo smartphone non è più un limite

Lo smartphone è un dispositivo che siamo abituati a utilizzare quotidianamente, per diversi scopi. Ci sono degli utenti con difficoltà di udito, tatto o di parola che difficilmente riescono a superare questa barriera senza ricevere alcun un aiuto esterno. Look to Speak viene incontro proprio a questo tipo di esigenze, riducendo le difficoltà di comunicazione che anche un semplice dispositivo come lo smartphone può celare. Con quest'applicazione è possibile parlare semplicemente guardando lo schermo del cellulare. Il dispositivo può essere controllato con la vista, dunque solo con il movimento degli occhi.

Come funziona

Le persone che hanno difficoltà a muoversi o a parlare potranno utilizzare lo smartphone per comunicare con amici o familiari attraverso il download dell'applicazione sviluppata da Google. Il nome spiega da sé il funzionamento: per parlare si dovrà semplicemente guardare lo schermo. La fotocamera presente sulla parte anteriore del dispositivo rileva lo sguardo dell'utente in modo tale che spostando gli occhi su una parte o su un'altra possa indicare e selezionare delle frasi predefinite con cui esprimersi. Look to Speak non ha bisogno di altro. Non si dovrà toccare il dispositivo, uno sguardo sarà sufficiente per farlo funzionare, nulla di più. Una volta selezionata la frase da voler utilizzare, sarà il telefono stesso a pronunciarla.

Le lingue e le impostazioni

L'app di Google può già essere scaricata dal Play Store. In questo momento, le lingue disponibili sono le seguenti: arabo (arabo moderno standard), bengali, tedesco, spagnolo (Spagna), spagnolo (Latinoamerica), francese, hindi, indonesiano, italiano, giapponese, coreano, marathi, portoghese, tamil, telugu, urdu, vietnamita. Look to Speak è supportata da i dispositivi Android 8 e superiori. L'app presenta due colonne con tutta una serie di frasi o parole disposte su ciascuna. Spostando lo sguardo a sinistra o a destra si procede con l'eliminazione di parte delle possibili opzioni. La selezione si restringe fino al momento di individuare la frase che l'utente vuole comunicare al suo interlocutore. In memoria dell'app sono giò presenti delle parole di uso comune, impostare di default. Ovviamente, qualsiasi altra espressione o parola potrà essere aggiunta per personalizzare le proprie risposte in base alle necessità proprie degli utenti.

Funzionamento semplice e immediato

L'app è stata sviluppata dal Creative Lab di Google, in collaborazione con un gruppo di persone che potranno beneficiare di questo utile strumento. Il funzionamento è semplice e immediato e si presta per essere utilizzata nei contesti più diversi, anche in situazioni urgenti in cui è necessaria una pronta risposta. Basterà solo avere il cellulare vicino e poter guardare direttamente lo schermo indicando la frase che si vuole far pronunciare dal dispositivo.

Un utile strumento

Google si è detta soddisfatta dei risultati iniziali ottenuti dall'applicazione. In particolare, Look To Speak ha funzionato molto bene in aree in cui altri sistemi di assistenza non avevano ottenuto risultati simili. Sebbene non possa sostituire completamente molte delle funzioni utili a una comunicazione fluida, si tratta sicuramente di un miglioramento concreto della qualità della vita degli utenti con problematiche motorie o condizioni degenerative.

Commenta