7.3

Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones, la recensione (foto e video)

Giuseppe Tripodi -




Recensione Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones

Da ormai più di un anno e mezzo, uso quotidinaamento gli Xiaomi Hybrid Pro come auricolari cablati e, prima di loro, ho usato a lungo gli Hybrid Dual Driver. Questa è una doverosa premessa per capire perché le mie aspettative sono molto alte quando si parla di auricolari prodotti dall’azienda cinese: Xiaomi ha dimostrato di saperci fare con il suono e, almeno nei prodotti realizzati in collaborazione con 1More, si è sempre distinta per l’ottimo rapporto qualità/prezzo. Ma si potrà dire lo stesso per queste nuovi auricolari wireless Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones (nome in codice LYXQEJ01JY), realizzati con Tiinlab e recentemente lanciati sul mercato?

LEGGI ANCHE: Migliori auricolari Bluetooth

6.5

Confezione

La confezione di queste Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones è piuttosto deludente: il packaging è decisamente anonimo e non ispira troppa fiducia ma, soprattutto, è il contenuto a tradire le aspettative. Oltre le cuffie, troviamo solo un cavo USB-microUSB per la ricarica (cavo piatto, almeno questo) e tre coppie di gommini aggiuntivi in una bustina di plastica. Davvero il minimo indispensabile.

Considerando anche la concorrenza, per auricolari wireless di questo tipo è sempre molto apprezzata un qualche tipo di custodia in cui riporle per portarle in giro, ma in questo caso non abbiamo nulla del genere. Peccato.

8.0

Costruzione e Comodità

Una volta tirate fuori dalla confezione, queste Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones stupiscono per la fantastica qualità costruttiva, soprattutto dell’archetto: è realizzato in un materiale plastico molto solido ma flessibile, che si piega facilmente ma ritorna stabile alla posizione iniziale. La percezione al tatto è ottima, sia perché la gomma usata è molto soffice e non irrita affatto la pelle, sia perché trasmette una sensazione di grande solidità.

Le due estremità degli archetti, che ospitano la batteria, l’ingresso microUSB per la ricarica e il modulo con i controlli, sono invece in alluminio: questo contribuisce a dare agli auricolari un aspetto premium, ma soprattutto, dona grande stabilità all’archetto, che rimane ben fermo sopra le spalle.

Un altro punto di forza dell’aspetto costruttivo è il magnete posto sui due auricolari, che permette di tenere le due cuffiette accoppiate quando non state ascoltando musica. Precisiamo che, a differenza di quel che avviene ad esempio con le OnePlus Bullets Wireless, in questo caso non c’è alcun comando associato ai magneti, ma è comunque un modo gradevole per evitare che gli auricolari penzolino disordinati quando non sono in uso.

I tasti per il controllo multimediale sono come sempre tre: il tasto Play/Pausa, che serve anche per avviare l’assistente vocale (doppio clic), mandare in accoppiamento le cuffie (clic prolungato) nonché spegnerle e riaccenderle (clic prolungato per almeno 3 secondi), si trova in basso, mentre i pulsanti per la regolazione del volume (che permettono di andare avanti o indietro di traccia con un clic prolungato) sono posizionati più in alto. I tasti sono tutti molto ravvicinati tra loro e non sporgono molto dall’archetto: per questo motivo, ci si mette un po’ a familiarizzare con i controlli. In ogni caso, nulla che due giorni di utilizzo non possano risolvere.

Gli auricolari Mi Bluetooth Neckband Earphones non sono impermeabili: sullo store di Gearbest viene riportato che il normale sudore non causa alcun problema, ma che le cuffie non sono waterproof. La resistenza al sudore (e il gommino che protegge l’ingresso della porta microUSB) ci potrebbe far sperare che siano almeno splash proof, ma non c’è alcuna certificazione IP che lo testimonia.

Infine: sì, avete letto bene, l’ingresso è microUSB e non USB-C, purtroppo.

7.5

Funzioni e qualità audio

Questo paragrafo non può che iniziare con il più macroscopico dei difetti di queste cuffie: le indicazioni audio sono solo in cinese. Può sembrare un fattore da poco ma, nonostante non ne precluda in alcun modo l’utilizzo, ascoltare un’incomprensibile frase in cinese ogni volta che vi è un’interazione con le cuffie (accensione, accoppiamento, spegnimento, batteria quasi scarica…), lascia sempre un po’ disorientati. Inoltre, considerando che lo stesso tasto Play/Pausa serve sia a spegnere che a mettere le cuffie in modalità di accoppiamento, chi vuole utilizzare gli auricolari con più di un dispositivo a volte dovrà affidarsi anche al piccolo LED per capire se può associare le Mi Bluetooth Neckband Earphones ad un nuovo device. Probabilmente, alla lunga inizierete a capire quale frase cinese vuol dire Spegnimento e quale indica invece l’associazione Bluetooth, ma io in due settimane circa di utilizzo non ho acquisto questa familiarità con la lingua.

Il Bluetooth è in versione 4.1, ma la qualità della connessione non delude: il segnale è sempre solito e stabile e non mi sono mai capitate disconnessioni, neanche allontanandomi di diversi metri dallo smartphone.

Proseguendo, segnaliamo la possibilità di richiamare gli assistenti vocali con un doppio clic sul tasto Play e una buona autonomia: con una singola ricarica, si arriva a circa 8 ore di ascolto. Molto gradita anche il supporto alla tecnologia Qualcomm aptX, che permette di avere la miglior qualità e la minor latenza audio possibile quando gli auricolari vengono utilizzati con un dispositivo che supporta a sua votla aptX.

Il microfono mi ha stupito positivamente e mi è sembrato migliore rispetto a quello di tante altre cuffie Bluetooth che ho provato; spostandomi spesso in bici, capita spesso che i miei interlucotri abbiano qualche difficoltà a sentirmi quando uso auricolari senza fili. Al contrario, questi Mi Bluetooth Neckband Earphones sono uno dei pochissimi modelli con cui non ho mai avuto un problema durante le chiamate.

Infine, passiamo ad occuparci di audio: purtroppo, devo dire di non esser rimasto troppo entusiasta della qualità sonora di queste cuffie. Mi è piaciuto moltissimo il suono dei bassi, che sono profondi ma non inutilmente pompati da coprire le altre frequenze, ma in generale la qualità sonora non ha mantenuto le mie (alte) aspettative.

Il suono mi è sembrato un po’ impastato e manca di quella limpidezza che mi sarei aspettato, memore delle precedenti cuffie realizzate in collaborazione con 1More. In particolare, gli alti mi sono sembrati eccessivamente piatti e poco chiari: decisamente non le cuffie migliori per chi vuole ascoltare musica classica.

Intendiamoci: le Mi Bluetooth Neckband Earphones non suonano male, nel senso che non hanno difetti macroscopici e andranno bene per ascolti casuali, ma la qualità sonora non è il tratto distintivo di questo modello (che spicca molto di più per qualità costruttiva, ad esempio).

7.5

Prezzo

Attualmente le cuffie Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones (LYXQEJ01JY) costano circa 46€ su Gearbest. È difficile sbilanciarsi molto nel valutare il prezzo, perché questi auricolari di Xiaomi sono un mix di aspetti molto positivi e pecche importanti. 45€ sarebbero un affare per delle cuffie con una qualità costruttiva così elevata, una buona autonomia e aptX, ma diventano un prezzo meno allettante considerando la confezione scarsissima, gli input vocali solo in cinese e la qualità sonora non memorabile.

Giudizio Finale

Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones

7.3

Xiaomi Mi Bluetooth Neckband Earphones

di Giuseppe Tripodi
Pro
  • Ottima qualità costruttiva
  • Buona autonomia
  • Supporto aptX
Contro
  • Confezione scarna
  • Indicazioni vocali solo in cinese