Recensione TicWatch Pro S: la completezza di Wear OS (foto e video)

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

TicWatch propone in queste settimane un nuovo modello della famiglia Pro. Si tratta di TicWatch Pro S, nuovo smartwatch con Wear OS che va a posizionarsi sotto a TicWatch Pro 3. Scopriamolo nella nostra recensione completa.

PRO

  • Doppio schermo
  • Hardware completo
  • Ricco di funzioni
  • Buona precisione dei rilevamenti

CONTRO

  • Lo schermo esterno non è personalizzabile
  • Il prezzo non è contenuto
  • Poca differenza con Pro 3

Confezione

Nella confezione troviamo l'orologio e il suo caricatore magnetico con il cavo incorporato. Il cavo ha un connettore USB classico e come sempre non è incluso un caricabatteria in confezione.

Costruzione e vestibilità

TicWatch Pro S ha esattamente lo stesso design del TicWatch Pro (2020) ed è proprio da lì infatti che si riparte. Lo smartwatch è realizzato in acciaio inossidabile, mentre il profilo è ricoperto di una fibra di nylon, molto resistente a urti e graffi. L'orologio è poi resistente ad acqua e polvere secondo lo standard IP68 e anche agli standard militari MIL-STD-810G. Non è sottile (12,6 millimetri) e non è compatto: la cassa è da ben 45 millimetri, ma sporge ancora per l'aggancio dei cinturini. Nel mio caso prende quasi l'intera larghezza del mio polso abbastanza esile.

Hardware

La più grande differenza fra questo smartwatch e il modello Pro 3 è la presenza di un processore Snapdragon Wear 2100, proprio come in TicWatch Pro (2020), invece del più recente Snapdragon Wear 4100. Dopo il nostro test siamo convinti che al momento il collo di bottiglia non sia solo nell'hardware e che la differenza tangibile nell'utilizzo quotidiani fra questi due processori sia ancora troppo ridotta. Abbiamo poi 1 GB di RAM e 4 GB di memoria interna. Discreta la connettività: GPS assistito da Glonass, Galileo, Beidou, Wi-Fi N, Bluetooth 4.2 e anche NFC per i pagamenti. In più abbiamo anche microfono e speaker, sia per l'interazione con l'assistente Google che per le telefonate.

Display

Il display di questo smartwatch è un 1,39 pollici di diagonale con risoluzione di 400 x 400 pixel. Si tratta di un bel pannello AMOLED, luminoso e ben visibile, oltre che protetto da un Gorilla Glass 3. La luminosità è ottima, anche se la gestione automatica è imperfetta: spesso il valore impostato era più basso di quello che ci saremmo aspettati. Il punto forte di tutti i TicWatch Pro, incluso questo, è però sicuramente il suo secondo display sovrapposto. Si tratta di un display FSTN trasparente con indicazioni LCD. Questo schermo non è retroilluminato e sarà sempre attivo, mostrando l'orario, la data, il conteggio dei passi e lo stato della batteria. Molto comodo per non perdersi mai queste informazioni anche quando lo schermo AMOLED non è attivo. Il vantaggio di questo schermo è indubbiamente il suo consumo estremamente ridotto.

Software

TicWatch Pro S è uno smartwatch con a bordo Wear OS, il sistema operativo di Google. Questo è indubbiamente il sistema operativo per smartwatch più completo, se escludiamo ovviamente watchOS, che punta però ad un pubblico decisamente diverso. Questo sistema infatti ha tutte le funzioni più "smart" che si potrebbero desiderare: supporto all'assistente vocale, possibilità di installare le app tramite il Play Store, pagamenti NFC tramite Google Pay e possibilità completa di leggere e rispondere (o interagire) con le notifiche. Questo TicWatch Pro S non fa eccezione. Tenendo premuto sulla schermata principale è possibile cambiare quadrante (ne sono disponibili a centinaia nello store), scorrendo di lato possiamo invece navigare fra un massimo di cinque widget, mentre nella direzione opposta troviamo un riassunto dell'assistente Google. Il modo migliore per interpellarlo è però tenere premuto il tasto fisico in alto.

Passando il dito dal basso verso l'alto si accede invece ad un menù rapido dove interagire con alcune funzioni, come l'attivazione dell'audio, la modalità aereo o la modalità non disturbare. Verso l'alto invece avremo pieno accesso alle notifiche, che saranno le stesse del nostro smartphone e con cui potremo interagire anche rispondendo, vocalmente o usando una piccola tastiera. Premendo il tasto fisico in alto accediamo alla lista delle applicazioni. Quelle già installate sono molte e altre le potrete installare direttamente dal Play Store. Mobvoi ha preinstallato una serie di strumenti, molti votati alla salute, anche se tanti sono poi duplicati della funzioni di Google. Abbiamo TicEsercizio fra tutte che risulta comoda perché permette di sfruttare lo schermo esterno a basso consumo durante l'attività fisica. Abbiamo un'app per il tracciamento del sonno, una per la respirazione e una generica per il riepilogo dell'attività giornaliera. Peccato solo che manchi un'app per il calcolo dell'ossigenazione del sangue. Curiosità: è presente anche un'app/timer per il lavaggio delle mani. Ma dovendola attivare ogni volta a meno perde un po' di senso.

Il sistema è nel complesso fluido, anche se non sempre perfetto: a volte attivare l'assistente per esempio richiede un secondo in più di pazienza, ma niente di davvero limitante. Il software Mobvoi è molto basilare e aggiunge giusto il supporto alle app di tracciamento dell'azienda, permettendo di rivedere le sessioni sportive, il battito cardiaco e le notti dormite. Da qui si può anche valutare la precisione del GPS che è molto buona, anche se leggermente meno precisa nei primi minuti dell'attività fisica, soprattutto se in una zona con molti palazzi. Nessun problema all'aperto. Bene anche la registrazione del battito cardiaco. È anche leggermente più veloce di altri prodotti a riconoscere variazioni rapide del battito.

Autonomia

La batteria è da 415 mAh, un po' più piccola del modello Pro 3. In ogni caso l'autonomia registrata è di circa 2 giorni con anche una notte intera registrata. In base all'utilizzo però si potrebbe non arrivare a questo numero e quindi costringere ad una ricarica intermedia. Si può attivare una modalità essenziale che tiene attivo solo lo schermo FSTN e il contapassi, per un'autonomia fino a 30 giorni. Comodo se la batteria è quasi scarica e si vuole quantomeno mantenere attiva la funzione di orologio e contapassi.

Prezzo

TicWatch Pro S ha un prezzo di 259€ (disponibile su Amazon), solo 40€ inferiore al Pro 3. L'esperienza d'uso è oggettivamente molto simile, ma forse il risparmio non è così grande per convincerci a non acquistare il modello più potente in circolazione.

Foto

Giudizio Finale

TicWatch Pro S

TicWatch Pro S è indubbiamente uno dei migliori smartwatch con Wear OS. L'autonomia non è brillante ma è meglio degli altri prodotti con stesso sistema operativo e per il resto abbiamo tutto il meglio dell'esperienza Android, compreso l'assistente Google, le app del Play Store e l'NFC per i pagamenti con Google Pay.

Sommario

Confezione 7

Costruzione e vestibilità 8

Hardware 9

Display 9

Software 8.5

Autonomia 7.5

Prezzo 6.5

Voto finale

TicWatch Pro S

Pro

  • Doppio schermo
  • Hardware completo
  • Ricco di funzioni
  • Buona precisione dei rilevamenti

Contro

  • Lo schermo esterno non è personalizzabile
  • Il prezzo non è contenuto
  • Poca differenza con Pro 3

Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti Vive nel mondo della telefonia dal Nokia 3210 e nel mondo di linux da Ubuntu 5.04. Se potesse vivrebbe anche in un mondo di Lego e in uno di musica elettronica.

Commenta