8.1

Recensione Realme Watch S (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Realme Watch S

Realme si è allargata molto velocemente nel nostro continente e dopo aver lanciato un gran numero di smartphone ha iniziato a coprire in modo più importante anche tutto il mondo degli wearable seppure l’inizio non ci avesse affatto convinto. Oggi l’azienda ci riprova con Realme Watch S. Scopriamolo nella nostra recensione.

LEGGI ANCHE: Migliori smartwatch

7.0

Confezione

La confezione gialla contiene al suo interno lo smartwatch con i cinturini già agganciati e un alimentatore magnetico circolare con cavo integrato e connessione USB per la ricarica.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Realme Watch S è estremamente diverso da Realme Watch e a parte il nome non condividono praticamente niente. Questo è circolare e realizzato in alluminio, un mondo più avanti rispetto al precedente modello. Al polso è tutto sommato abbastanza comodo e la parte inferiore che contiene anche i sensori per il battito cardiaco e l’ossigenazione del sangue è in plastica. Sulla parte destra sono presenti due tasti fisici che hanno un buon feedback alla pressione. L’orologio è nel complesso abbastanza elegante, ma anche senza qualche tratto veramente distintivo. Realme Watch S resiste ad acqua e polvere secondo lo standard IP68.

7.0

Hardware

Non si conoscono le caratteristiche tecniche precise dell’orologio, ma sappiamo che la sua connettività è abbastanza semplice. Abbiamo il Bluetooth 5.0, ma non è presente il Wi-Fi, l’NFC o neanche il GPS per il posizionamento. Per quello si dovrà fare affidamento al collegamento con uno smartphone, che però si è sempre rilevata molto stabile. Non ci sono speaker e microfono.

8.5

Display

Lo schermo è questa volta circolare ed è da 1,3 pollici di diagonale ed è anche in tecnologia AMOLED. Ottima la visibilità a qualsiasi angolo venga tenuto il polso, così come funziona bene anche il sensore per la luminosità automatica. Rispetto alla dimensione dell’orologio lo schermo appare forse un po’ piccolo, ma niente che davvero ne limiti il prodotto nell’utilizzo quotidiano.

7.0

Software

Il software di questo smartwatch è relativamente semplice rispetto ad altri prodotti più complessi (e costosi), ma è comunque intuitivo da utilizzare. Non ci sono animazioni e l’utilizzo appare quindi un po’ “rudimentale” ma funziona comunque tutto a dovere. Scorrendo verso il basso potrete accedere alla lista delle ultime notifiche con tanto di icona dell’app che l’ha generata ed è possibile leggerne i dettagli, ma non interagirci (e quindi non è possibile rispondere). Le notifiche arriveranno comunque in tempo reale sull’orologio e girando il polso è possibile darci subito un’occhiata. Scorrendo invece lateralmente è possibile accedere ad alcuni widget rapidi: l’attività fisica della giornata, l’ultima notte di sonno, il battito cardiaco della giornata e una serie di toggle rapidi. Fra questi c’è anche quella modalità non disturbare: molto comoda per la notte, anche se non blocca gli avvisi di inattività (e magari di domenica mattina alle 8 potrebbe essere un problema).

Scorrendo verso l’alto o premendo il tasto in alto a destra si accederà alla lista delle applicazioni. Qui troviamo quella per l’attività fisica che traccerà in modo abbastanza preciso un buon numero di sport. Purtroppo manca il nuoto. Durante l’attività fisica avremo due pagine di dati e anche la zona cardiaca attuale mostrata chiaramente con un colore di riferimento. È possibile anche controllare la musica che viene riprodotta dallo smartphone. Le altre app sono tutte abbastanza semplice: una per riguardare i dati dell’attività fisica (solo se recente), le sveglie, il meteo, la respirazione e anche un software per il calcolo dell’SpO2. La misurazione è abbastanza precisa, ma richiede di rimanere immobili e viene fatta solo su richiesta: mai in automatico.

Infine abbiamo il cronometro, il timer, il trova telefono e il tasto per scattare foto da remoto. Non male per un prodotto economico. Nessuna altra app installabile, ma tutte le funzioni più comuni sono presenti e semplici da utilizzare.

Il software per smartphone si chiama Realme Link ed è leggermente più maturo rispetto a quando lo provammo per la prima volta qualche mese fa. Niente di sconvolgente però. Rimane estremamente semplice e i dati mostrati sono estremamente stringati. Abbiamo riepiloghi giornalieri per i passi, il battito cardiaco, l’ossigenazione del sangue e per il sonno. L’attività fisica tracciata mostra pochi dati e nonostante faccia uso del GPS la traccia del percorso non viene mostrata. La funzione sicuramente migliore dell’app è quella di accedere ad una enorme quantità di watchface per personalizzare il nostro orologio. Il trasferimento al Watch S è lento, ma la scelta è veramente vasta.

8.5

Autonomia

Realme Watch S è dotato di una batteria da 390 mAh che garantisce un’autonomia eccellente. Si parla di 15 giorni e dai nostri test 12 giorni dovrebbero essere garantiti praticamente sempre, anche lasciandolo acceso di notte per tracciare il sonno. Una sorta di record per un prodotto che comunque si propone come uno smartwatch a colori molto completo.

8.5

Prezzo

Il nuovo smartwatch di Realme viene venduto sul sito ufficiale per 79€ un prezzo molto contenuto e di poco più alto del modello precedente.

Foto

Giudizio Finale

Realme Watch S

8.1

Realme Watch S

Realme Watch S non è uno smartwatch per sportivi, ma per chi vuole avere alcuni dati sempre a portata di mano, come le ultime notifiche, il battito cardiaco o il numero di passi fatti. È gradevole alla vista e lo schermo è appagante. Il software un po' "povero" alla vista vi ripagherà con un'autonomia che quasi nessun altro orologio di questo tipo potrà offrire.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Economico
  • Ottima autonomia
  • Schermo luminoso e ben visibile
  • Tantissimi quadranti diversi
Contro
  • Poca interazione con le notifiche
  • Pochi dati fitness salvati
  • Niente GPS
  • Software graficamente un po' "semplice"
  • Tiwi

    carino