8.5

Recensione OnePlus Bullets Wireless: difficile chiedere di meglio! (foto e video)

Giuseppe Tripodi -




Recensione OnePlus Bullets Wireless

Per un marchio come OnePlus è difficile lanciarsi in un nuovo settore: i suoi smartphone hanno sempre garantito un ottimo rapporto qualità/prezzo (sì, anche adesso che costano più che in passato) e, in generale, l’azienda cinese ha sempre cercato di mantenere standard alitissimi. Per questo, sin da quando ho senitto che OnePlus avrebbe lanciato delle cuffiette wireless, sono stato curiosissimo di provarle. E posso dire sin da subito che non hanno deluso le aspettative.

LEGGI ANCHE: Migliori auricolari bluetooth

7.8

Confezione

Il packaging delle OnePlus Bullets Wireless è veramente invidiabile e dà subito un’idea di prodotto premium: al suo interno, oltre le cuffie, troviamo due paia di gommini e due paia di alette aggiuntivi, una custodia in silicone per portarle in giro e, al suo interno, un cortissimo cavo USB – USB-C per la ricarica.

La presenza della custodia è davvero molto apprezzata, così come merita una menzione il materiale con cui questa è realizzata: un piacere al tatto. La chiusura della pochette è magnetica ed aprirla e chiuderla continuamente è uno un piacere che fa da anti-stress: peccato solo che le dimensioni della custodia siano abbastanza risicate e che, soprattutto all’inizio, si fatichi un po’ a conservare le cuffie. C’è bisogno di fare un po’ di pratica per imparare come piegare rapidamente gli auricolari per riporli.

Infine, per quel che riguarda il cavetto, merita un plauso per la qualità (molto alta, così come per le cuffie), ma è davvero corto: poco più di 20cm.

8.5

Costruzione e Comodità

Senza girarci troppo intorno, svelo subito che le OnePlus Bullets Wireless sono tra gli auricolari più comodi che io abbia mai provato, in assoluto. E non solo sono molto confortevoli per essere delle cuffie in-ear, ma sono anche incredibilmente stabili, una volta trovata la giusta combinazione di gommini ed alette.

In un primo momento la mia impressione era stata diametralmente opposta e le alette montate di defualt mi davano piuttosto fastidio, spingendo contro il padiglione auricolare, ma dopo averle sostituite con quelle leggermente più piccole ho decisamente cambiato idea. Come sempre, la comodità è un fattore molto personale e può variare molto a seconda della conformazione delle orecchie, ma personalmente mi sono trovato davvero benissimo con queste OnePlus, che sono sempre rimaste salde al loro posto, anche durante la corsa.

Inoltre, le cuffie sono molto leggere: il corpo è realizzato in una gomma morbida e molto flessibile, mentre il corpo degli auricolari è in una lega d’alluminio e nasconde una delle piacevoli sorprese di questi auricolari, i magneti, sui quali torneremo nel prossimo paragrafo.

Non manca la resistenza agli schizzi, anche se – proprio come per OnePlus 6 – l’azienda non esibisce alcuna certificazione IP, specificanco che, in ogni caso, la garanzia non copre i danni causati da liquidi. Si tratta di una scelta discutibile ma tutto sommato onesta: d’altra parte, nella maggior parte dei casi, anche i prodotti concorrenti che vantano le certificazioni IP non vengono accettati per riparazioni in garanzia in caso di danni da liquidi. In ogni caso, a patto che non immergiate completamente in acqua le OnePlus Bullets Wireless dovrebbe andare tutto bene: quelle che stiamo provano sono state bagnate da sudore e pioggia, ma non hanno avuto ripercussioni.

Unica, piccola nota negativa in merito al design va al cavo che collega i due auricolari al corpo con l’archetto: li ho trovati inutilmente lunghi. Ovviamente non è una tragedia (anzi, è una cosa davvero di poco conto), ma contribuisce negativamente all’aspetto estetico, anche considerando che i fili in questione tendono ad arrotolarsi quando le cuffie vengono riposte nella custodia.

Prima di passare al paragrafo successivo, specifichiamo che il design (anche quello della custodia!) è palesemente ispirato alle BeatsX di Apple, ma questo aspetto ci lascia sostanzialmente indifferenti.

8.5

Funzioni e qualità audio

Prima di parlare della qualità audio, raccontiamo un po’ gli altri pregi di questi auricolari. In primo luogo, quel che li caratterizza maggiormente rispetto alla concorrenza, è il cosiddetto Magnetic Control, ossia lo spegnimento automatico (con relativa messa in Pausa della musica) quando si uniscono tra loro i due auricolari, il cui retro è magnetico. La calamita che li tiene uniti è abbastanza forte da evitare che possano staccarsi per errore. Sebbene possa sempbrare una cosa da poco, il controllo tramite magneti è davvero comodo: basta unire i due auricolari per mettere in pausa e spegnere le cuffie, scollegarli per riaccenderle e trovarle immediatemente associate al proprio smartphone. Inoltre, c’è una piccola chicca esclusiva per chi utilizza uno smartphone OnePlus (5 o superiori): scollegando le cuffie, riprende anche la riproduzione musicale e, nel caso di chiamata in arrivo, si risponde automaticamente.

Andando oltre il Magnetic Control, un altro aspetto che ho apprezzato moltissimo è il supporto allo standard Qualcomm aptX: se avete un dispositivo compatibile, potrete gustarvi la massima qualità sonora possibile e, soprattutto, la minima latenza audio. Questo vuol dire che potrete utilizzare le cuffie anche per guardare film, serie TV e quant’altro, un aspetto tutt’altro che scontato con gli auricolari wireless (dove spesso si verifica un ritardo tra audio e video).

Non male l’autonomia, ma non eccellente: OnePlus dichiara fino ad 8 ore di riproduzione, ma dai nostri test diremmo che siamo più vicini alle 7 ore, a seconda dell’utilizzo. In ogni caso è un risultato discreto, anche considerando che il vero pregio legato alla batteria non è tanto l’autonomia quanto la velocità di ricarica: bastano 10 minuti per avere circa 5 ore di autonomia. Questo, ovviamente, permette di essere abbastanza spensierati per quel che riguarda la batteria: anche se le cuffie sono scariche e dovrete uscire a breve, vi basteranno pochi minuti di ricarica per averle pronte all’uso. Rimanendo in ambito di ricarica, un plauso va sicuramente alla scelta di adottare l’USB-C.

Le OnePlus Bullets Wireless supportano anche gli assistenti vocali: basta tener premuto il tasto Play/Pausa per avere subito accesso a Siri o Google Assistant, mentre un doppio clic manderà avanti di traccia.

Molto buono il volume massimo, davvero molto molto elevato, e niente male anche il microfono, che ci è parso leggermente migliore rispetto a quello di altri modelli nella stessa fascia di prezzo.

Ma veniamo dunque al punto principale della questione, ossia la qualità sonora, che è uno degli aspetti che ci ha convinto di più. Queste Bullets Wireless infatti suonano molto bene, sicuramente tra le migliori cuffie wireless che ci sia mai capitato di ascoltare. L’audio è cristallino e in particolare gli alti sono davvero notevoli.

In generale, tutte le frequenze sono molto equilibrate e non ci suono suoni che prevalgono sugli altri; il suono di queste cuffie potrebbe non piacere a chi cerca bassi particolarmente pompati, ma personalmente non critico la scelta: capita spesso che, per darsi un tono, i produttori scelgano di puntare sui bassi per avere un audio più avvolgente e mascherare il suono “impastato”. Non è questo il caso: nelle Bullets Wireless le frequenze sono molto bilanciate e, anche se le cuffie tendono leggemente verso medi e alti, i bassi ci sono e sono anche ben calibrati (non distorcono neanche a massimo volume).

Volendo trovare dei difetti a queste cuffie segnaliamo che sarebbe stato bello avere la vibrazione e che avremmo apprezzato qualche feedback auditivo in più (magari un avviso per la modalità pairing o per sapere la batteria residua), ma non si può avere tutto dalla vita (specialmente a questo prezzo).

8.0

Prezzo

Le OnePlus Bullets Wireless costano 69€: il prezzo è buono, anche considerando che cuffie che potremmo considerare sulla stessa fascia arrivano a costare anche il doppio. Gli auricolari sono in vendita sul sito ufficiale di OnePlus: purtroppo attualmente non sono disponibili, ma se cercate un buon paio di cuffie wireless dovreste tenerle sott’occhio.

Foto

Giudizio Finale

OnePlus Bullets Wireless

8.5

OnePlus Bullets Wireless

OnePlus ha sfornato un altro prodotto di grande qualità: le Bullets Wireless non sono semplicemente un ottimo compagno per chi ha uno smartphone dell'azienda, ma un nuovo punto di riferimento nel panorama degli auricolari wireless per questa fascia di prezzo. Qualità audio molto alta, Magnetic Control e prezzo contenuto (rispetto alla concorrenza) potrebbero convincervi a fare il "grande salto" e acquistare cuffie di qualità per i vostri allenamenti (e non solo).

di Giuseppe Tripodi
Pro
  • Ottima qualità sonora
  • Magnetic control
  • Ricarica rapida
Contro
  • Autonomia non brillante
  • Custodia non troppo comoda
  • Simone Mencarelli

    Si possono utilizzare per vedere i video? È sincronizzato l’audio nei filmati?

    • peppeuz

      Per scoprirlo basta leggere l’articolo 😉

      supporto allo standard Qualcomm aptX:
      se avete un dispositivo compatibile, potrete gustarvi la
      massima qualità possibile e, soprattutto, con la minima latenza audio.
      Questo vuol dire che potrete utilizzare le cuffie anche per guardare i
      film/serie TV e quant’altro, un aspetto tutt’altro che scontato con gli
      auricolari wireless (dove spesso si verifica un ritardo tra audio e
      video).

      • Simone Mencarelli

        Ops! Mea culpa… Mi sono sfuggite quel paio di righe….
        Quindi col mio op5t non dovrei avere problemi con i video, giusto?

        • peppeuz

          Esatto, andranno benone anche con i video! 🙂

  • Lonza

    purtroppo sono una mosca bianca e le cuffie in-ear (che ormai sono il 95% del mercato) le trovo molto scomode per quando si è fuori a camminare. Non capisco come la gente possa trovarle migliori.
    solo bose a apple fanno cuffie “normali” ormai.

    molto bene invece l’usb-c

    • ricgalla

      Apple ha una qualità pessima in quanto ad audio però. E Bose mi risulta faccia in-ear.

      • Lonza

        Bose invece è una delle poche che non le ha, almeno quelle per uso sportivo. Le ho avute: sono buone ma la durabilità dei materiali abbastanza scadente

  • mikiblu

    Rispetto a un modello di auricolari con filo tipo shure se215?

  • AB

    Fa piacere leggere tante reviews positive di questo prodotto: forse tra qualche anno ne troverò anch’io un paio, da qualche rigattiere o in un negozio vintage, per verificare quanto di buono tutti voi ‘baciati dalla dea bendata’ state tutt’ora affermando… 😐

    • Akula990

      concordo…
      capisco che ormai pare che Oneplus venda a vagonate in India, ma dal 17.07.2018 ad oggi 23.08.2018 introvabili.
      Che le recensite a fare…?

      • AB

        Vabbè, la mia non era una critica alla presenza della recensione… Casomai però alla tempistica, dovendo confermare quanto hai scritto riguardo il periodo 😉

  • Tiwi

    buoni, ma troppo cari

    • NihilGuru

      Cari? Delle in ear wireless a 69 euro son care secondo te? Sulla base di cosa?
      Cioè, quali sono altri esempi di in ear wireless a basso costo (MA BEN SUONANTI) ???

      • Alessandro Sanna

        Aukey Latitude.

  • Andrea Z.

    Si possono collegare a due device contemporaneamente? Ad esempio telefono e PC così posso rispondere al telefono e alle videoconferenze di lavoro

    • peppeuz

      Purtroppo no, un solo dispositivo alla volta.

      • Andrea Z.

        altri modelli suggeriti, che abbiano questa funzione?

        • Alessandro Sanna

          Aukey Latitude. Le ho e le ho associate al pc e allo smartphone.
          Tra l’altro supportano l’aptX

          • Andrea Z.

            grazie!

  • Niko Dulghieru

    non hanno la cancellazione dei rumori ?

    • peppeuz

      No, niente cancellazione attiva del rumore.

  • luca tasinato

    Avete qualche informazione in più da condividere sul microfono: ero interessato in particolare a capire se vanta una wind protection o se comunque ha una cancellazione dei rumori ambientali come molte cuffie jabra