8.5

Recensione Apple iPad (2020) 8a generazione (foto e video)

Emanuele Cisotti




Recensione Apple iPad 2020

Durante l’ultimo evento di presentazione Apple l’azienda californiana ha presentato al mondo il nuovo iPad “base”, quello a cui molti si riferiscono quando si chiedono “compro un iPad?” e che i più esperti definiscono invece con l’anno (2020) o con la generazione (l’ottava). L’attenzione è stata sicuramente catturata del nuovo iPad Air con il suo design più moderno e l’arrivo della porta USB-C e della Pencil più nuova, ma è poi questo iPad (2020) quello che la maggior parte del pubblico guarderà con interessa. Scopriamolo.

LEGGI ANCHE: Miglior tablet

7.0

Confezione

All’interno della confezione di iPad 2020 abbiamo un cavo USB-C/lightning, i manuali e l’alimentatore USB-C da 20W.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

L’ultimo iPad “base” che avevamo provato era quello del 2018, quando la diagonale del display era da 9,7 pollici. Lo schermo ora è cresciuto e così anche le dimensioni del tablet, che diventano leggermente più grandi. iPad rimane un prodotto che si infila ancora senza problemi in uno zaino o in una borsa, grazie alla sua scocca metallica molto rigida e al suo essere molto sottile: solo 7,5 millimetri. Ci sono ancora le cornici nere abbastanza pronunciate attorno allo schermo e il design è quello di “sempre”. Indubbiamente una linea più moderna potrebbe giovare alla sua immagine, ma è anche vero che il bordo stondato è piacevole durante l’utilizzo e che la sostanza è sempre più importante della forma.



8.0

Hardware

La vera novità di questo modello 2020 rispetto al predecessore (della stessa dimensione) è sotto il “cofano”. Abbiamo infatti un nuovo processore Apple A12 Bionic che garantisce un aumento di prestazioni considerevole, sia per quanto riguarda quello che offre la CPU (ora esa-core) che per quanto riguarda la GPU. Abbiamo poi ora anche il chip Neural Engine. Una gradita sorpresa, anche se non saranno in tanti a saperlo sfruttare. A12 è lo stesso processore di iPhone XS e XR e nel mondo tablet a oggi non ha quasi concorrenti. La RAM ammonta a 3 GB e la memoria interna non espandibile è disponibile nei tagli da 32 e 128 GB. Indubbiamente il taglio più piccolo inizia ad essere preciso per sempre più utenti. A meno che non eseguiate solo contenuti online o in streaming, vi converrà puntare all’iPad con più spazio di archiviazione. Presente il Wi-Fi dual band e il Bluetooth 4.2. È possibile poi scegliere la versione Cellular che include anche la connettività LTE. Potete usufruirne sia con una nanoSIM che con una eSIM (ma non entrambe). L’audio non è al top della categoria con il suo singolo speaker, ma migliora comunque rispetto all’ultimo iPad da noi provato. Lo sblocco è ancora garantito da un efficientissimo tasto Touch ID su uno dei lati corti.

La fotocamera principale è una 8 megapixel ƒ/2.4, sufficiente per gli utilizzi più casuali, ma non molto di più. Il suo più grande pregio è quello di essere integrata a filo con la scocca e di non creare quindi nessun dislivello sul retro. La frontale è la solita 1,2 megapixel ƒ/2.2 che supporta i video a 720p nelle videochiamate. Sufficiente per lo scopo, peccato solo che sia posizionata sul lato corto.

SCHEDA: iPad (2020)

8.5

Display

Lo schermo di questo iPad in versione 2020 è un ampio 10,2 pollici con tecnologia IPS. Non fatevi ingannare però dalla tecnologia utilizzata: proprio come su iPad Pro, anche qui si tratta di un pannello eccezionale, molto luminoso, estremamente vicino al vetro e con una risoluzione più che buona: 1600 x 2160 pixel. Il formato è sempre quello dei 4:3 che sui tablet abbiamo sempre apprezzato molto. Supporta lo spazio colore sRGB al 97% ed è assolutamente adatto per qualsiasi tipo di utilizzo. La luminosità si adatta automaticamente lo fa in modo preciso e rapido.

9.0

Software

Rispetto ad iPad 2018 (che usciva con iOS 11) qui abbiamo un sistema che è decisamente maturato. iPadOS 14 ha integrato una serie di funzioni che qualche anno fa sarebbero state impensabili, anche solo dal punto di vista del multitasking e del multiwindows. Si possono comunque come sempre eseguire due app affiancate, anche se a dimensioni preimpostate. Si può scegliere anche di mettere un’app ridotta in sovrimpressione per poterla nascondere rapidamente. Non è ovviamente una soluzione “desktop”, ma comunque apprezzabile per un sistema rigido ma ricco come iPadOS. Se c’è qualcosa che auspichiamo per la prossima versione di iPadOS è però una gestione multiutente per poter utilizzare il proprio tablet in famiglia, ciascuno con il proprio account. Se contiamo anche sulla prossima versione di iPadOS è anche perché un iPad si compra anche per il suo lunghissimo supporto negli anni e l’alto numero di aggiornamenti che riceverà. Benché sia comunque presente il tasto fisico sono comunque presenti tutte le gesture di navigazione. Non manca la funzionalità di picture-in-picture per le app compatibili e la ricerca globale.

La Apple Pencil, quella di prima versione è pienamente compatibile con questo iPad, abilita poi una serie funzionalità interessanti e in generale un modo molto pratico per interagire con il vostro tablet. Peccato solo che non sia ancora disponibile la funzionalità di scrittura a mano libera con la penna nei campi di testo, al momento riservata agli utenti americani e inglesi. Non si parla poi quasi mai di app e di ecosistema, ma indubbiamente è quello che fa il 90% dell’esperienza d’uso di un iPad e questo ovviamente non ne è escluso. Se per esempio è vero che il gap fra app disponibili su smartphone iOS e Android è praticamente nullo già da qualche anno, questo non si può certo dire per i tablet, dove iPad ha ancora un bel vantaggio, soprattutto sulle app più complete e professionali.

Accessori

Come abbiamo detto Apple Pencil è compatibile nella sua prima versione con questo iPad 2020. La penna è sempre un piacere da utilizzare e la sua punta rigida (al contrario per esempio della sua controparte Samsung) rende lo scorrimento sul display un vero piacere. La precisione è poi ormai indiscussa. Il sistema di ricarica, tramite la porta lightning dell’iPad non è poi certo la soluzione più pratica, ma la ricarica è così rapida da diventare un problema secondario. Sicuramente sarebbe stato apprezzabile il nuovo sistema di aggancio magnetico, ma questo avrebbe richiesto un redesign del prodotto.

Abbiamo avuto modo di provare anche la tastiera-cover ripiegabile Smart Keyboard. È ingegnosa perché da chiusa non occupa più spazio di quello che vi aspettereste e può essere ripiegata anche sul retro permettendovi di tenere il tablet comodamente in mano. I tasti sono discreti, ma niente a che vedere con la Magic Keyboard per iPad Pro. Rimane sempre infatti un po’ la gommosità tipica dei tasti di tutte le tastiere cover. Non è poi ovviamente retroilluminata. È però comunque smart visto che non richiede alimentazione e si collega all’iPad tramite lo smart connector sul fianco del tablet.

8.0

Autonomia

iPad 2020 ha una batteria la cui capacità non è dichiarata dall’azienda ma che dovrebbe aggirarsi attorno ai 7300 mAh. Questa vi garantirà tranquillamente una giornata piena di utilizzo come unico strumento di lavoro, oppure un paio di giorni di utilizzo medio. Può durare anche di più con un utilizzo “da divano” sporadico. In standby comunque il consumo non è vicino allo zero e lasciandolo molti giorni inutilizzato sul divano lo troverete comunque probabilmente scarico. La ricarica purtroppo è sempre “lenta”.

7.5

Prezzo

iPad di 8a generazione è venduto in Italia a 389€ nella versione da 32 GB o a 489€ in quella da 128 GB, che noi consigliamo per la maggior parte dell’utenza. Il prezzo diventa rispettivamente di 529€ e 629€ per le varianti LTE. Non sono prezzi stracciati, ma sono comunque i più economici all’interno del listino Apple. Sono però, anche nel 2020, un investimento migliore, per quasi tutte le tipologie di utenza, rispetto a tanti altri prodotti decisamente più economici. Peccato solo che la Pencil non sia in bundle e che vada acquistata a parte per 99€.

iPad si può acquistare su Amazon al prezzo di listino, ma controllate il box a seguire perché il prezzo potrebbe scendere nelle prossime settimane.

Foto

Giudizio Finale

Apple iPad 2020

8.5

Apple iPad 2020

iPad 2020 di 8a generazione è ancora una volta il tablet che dovreste acquistare sia che la vostra domanda sia "che tablet compro?" sia che abbia addirittura anche il dubbio "meglio che compri un iPad?". Non è perfetto e ci sono un paio di retaggi del passato, come la porta lightning e i 32 GB di memoria interna che faranno storcere il naso. Rimane però il prodotto migliore fra cui scegliere. Ed Apple lo sa e per questo tiene il suo prezzo un po' più alto di quello che avremmo sperato. Come sempre.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Molto ben costruito
  • Ottimo display
  • Ecosistema completo
  • Supporto Apple Pencil
Contro
  • Apple Pencil da acquistare a parte
  • Le fotocamere sono solo sufficienti
  • La porta è ancora lightning
  • 32 GB saranno pochi per molti
Apple iPad 10.2 (2020)

Apple iPad 10.2 (2020)

  • CPU
    quad 2.34 GHz
  • Display
    10,2" 1620 x 2160 px
  • RAM
    3 GB
  • Frontale
    1,2 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    8 Mpx ƒ/2.4
  • Batteria
    7306 mAh
Apple iPad 10.2 (2020) Cellular

Apple iPad 10.2 (2020) Cellular

  • CPU
    quad 2.34 GHz
  • Display
    10,2" 1620 x 2160 px
  • RAM
    3 GB
  • Frontale
    1,2 Mpx ƒ/2.2
  • Fotocamera
    8 Mpx ƒ/2.4
  • Batteria
    7306 mAh

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina MobileWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • Dave

    Trovo la fotocamera anteriore da 1,2 MP scandalosa per un tablet post-covid pensato anche per gli studenti.. anche i 32GB lasciano a desiderare…

    • piervittorio

      E l’audio mono? E l’assenza del GPS? E il BT 4.2?

      • Dave

        Assolutamente… figurati io ho un tab s6 preso a 465€ pochi giorni fa, per cui sfondi una porta aperta… per 80€ ho in più uno schermo oled laminato, 96GB di spazio, 3gb di ram, il pennino, bt 5.0, GPS, ricarica veloce… si non ho iOS ma mi sembra che Android vada benissimo su questo tablet!

  • piervittorio

    Che per avere il GPS serva l’opzione LTE (che di fatto è semplicemente disabilitata nel SoC A12 della versione solo wifi per questioni commerciali!) è scandaloso, senza considerare che questa da sola, come sovrapprezzo, costa quanto uno smartphone.
    E tralasciamo il BT 4.2, l’audio mono (che se vuoi guardarti una serie TV…) e le fotocamere indegne.
    Alla fine, tra versione a 128Gb, GPS/LTE e pennino sfiori i 700 euro, mentre se aggiungi la cover con tastiera sei a 900 euro.
    Vero è che il SoC è una bomba e la qualità costruttiva sicuramente al top, ma francamente il prezzo non ha senso, per quanto ottima sia l’esperienza d’uso di un iPad rispetto ad un Android.
    Un Samsung Galaxy Tab A7 2020 da 32 Gb costa 200 euro (ed è espandibile fino ad un tera con pochi euro, ha il BT 5.0, ha l’audio stero con Dolby Atmos, il GPS e una fotocamera anteriore 5 mp), mentre il fratello maggiore, il Galaxy 6 Lite da 64 Gb, con pennino, LTE e tastiera, costa 400 euro.