8.6

Anker Soundcore Flare+: ottima qualità audio, impermeabilità, Bluetooth 5 e…LED!

Giuseppe Tripodi -




Recensione Anker Soundcore Flare+

Negli ultimi tempi mi sono trovato spesso ad elogiare i prodotti audio Anker, più di quanto non mi aspettassi: sia Soundcore Spirit Pro che Spirit X sono ottimi auricolari, che mi hanno convinto che dalla società cinese possa aspettarmi non solo prodotti che spiccano per il prezzo competitivo, ma dispositivi che non hanno nulla da invidiare a nomi molto più blasonati.

Anker Soundcore Flare+ è uno speaker che conferma questa mia ipotesi: non è semplicemente ok per il prezzo a cui viene venduto, ma molto di più: una cassa Bluetooth senza grandi rinunce, che costa sensibilmente meno di prodotti della concorrenza.

8.5

Costruzione

L’aspetto del Soundcore Flare+ ricorda un po’ un vaso di fiori: ha un corpo quasi cilindirco, che si allarga verso il fondo (quindi sì, geometricamente parlando non è un cilindro, ma più una base di cono). Dalle forme circolari si inutisce subito che l’audio è a 360° e la superficie laterale è rivestita di un tessuto gradevole al tatto. Nonostante proprio questo tessuto potrebbe non suggerire un buon rapporto con l’acqua, in realtà il Soundcore Flare+ è completamente impermeabile, con certificazione IPX7 (che garantisce resistenza ai liquini in immersioni fino ad 1 metro di profondità per 30 minuti).

Sul fondo dello speaker troviamo quel che lo fa spiccare rispetto a tanti altri modelli, almeno dal punto di vista estetico: una serie di LED circolari e multicolore, racchiusi in un anello di plastica rigida trasparente. Utilizzando la cassa in una stanza poco illuminata, l’effetto è veramente notevole: la luce dei LED è abbastanza potente da creare un’illuminazione (più o meno) soffusa, che avvolge la fonte da cui proviene la musica.

In cima troviamo una superficie gommata che ospita i 5 tasti per controllare musica e LED (Play/Pausa, Volume -, Volume +, tasto BassUP e tasto per cambiare il comportamento dei LED). Volendo trovare un difetto a questo speaker (o quanto meno qualcosa su cui Anker ha voluto risparmiare un po’), probabilmente sarebbero questi pulsanti: non che ci siano grandi problemi nell’utilizzo, ma i tasti sono un po’ duri da cliccare e, in generale, sono sicuramente la parte più cheap dello speaker.

Sul retro troviamo un laccio in tessuto con cui volendo potete appendere la cassa, mentre in basso ci sono i tasti di accensione e accoppiamento Bluetooth e uno sportellino in gomma che nasconde jack audio, connettore microUSB per la ricarica e porta USB standard. Un po’ un peccato la presenza di microUSB (ormai vorremmo l’USB-C ovunque), ma poco male.

Il tappo in gomma che protegge i connettori è l’altro aspetto “negativo” della cassa: è davvero difficile da aprire. Più di una volta ho utilizzato chiavi o altri oggetti per far leva, anche se dopo aver capito come sfilarlo ci sono riuscito quasi sempre senza dover impiegare altro che le dita. D’altra parte, lo sportellino serve per evitare che i liquidi entrino in contatto con i connettori, quindi non me la sento di condannare Anker per l’eccesso di zelo.

9.0

Funzioni e qualità audio

Come ho già accennato nell’introduzione, questo Soundcore Flare+ è una piacevole sorpresa sotto tanti punti di vista, in primo luogo quello della qualità sonora. L’audio di questo speaker è persino meglio di quanto mi aspettassi, e l’equalizzatore disponibile dall’app è ovviamente un valore aggiunto (ma sull’app torniamo in un secondo momento).

Con la configurazione di default, i bassi sono caldi e profondi, ma non sovrastano le altre frequenze. Abbastanza buoni i medi e persino gli alti, che solitamente sono le frequenze che danno più problemi negli speaker di queste dimensioni. Con Soundcore Flare+, invece, durante le sessioni di studio mi sono goduto Le quattro stagioni di Vivaldi, e il suono dei violini era preciso e brillante, senza distorsioni e senza suoni impastati. Dall’audio del Soundcore Flare+ si riesce a distinguere bene il suono dei singoli strumenti e il volume è sorprendentemente alto per uno speaker  relativamente piccolo come questo. Purtroppo a volume massimo il suono viene un po’ distorto, ma ad esser sincero quasi mai ho superato metà volume. Nel complesso, comunque, la qualità audio è decisamente buona, soprattutto in relazione alle dimensioni della cassa: non aspettatevi che suoni come speaker enormi che costano tre volte tanto, ma – per dare un’idea – l’audio Soundcore Flare+ non ha molto da invidiare al UE Boom 3 che ho recensito di recente.

Come da tradizione Soundcore, è presente anche il tasto BassUp che – come suggerisce il nome – serve a pompare un po’ i bassi. Personalmente l’ho trovata gradevole con alcuni generi, ma deleteria con altri, dove faceva diventare i bassi troppo preoponderanti rispetto al resto. Come sempre, è princiaplmente questione di gusti.

Il suono è a 360°, e questo rende il Soundcore Flare+ perfetto per esser posizionato al centro di una stanza, magari sul tavolino del salotto. Inoltre, dall’app (disponibile per Android e iOS) troviamo quattro preset per l’equalizzatore (Predefinito, Flat, Chill e Voice), ma purtroppo non c’è la possibilità di personalizzare il volume delle singole frequenze (questo era teoricamente possibile in una precedente versione dell’app, ma non ha mai funzionato: la funzione è stata quindi rimossa, ed è meglio così).

Quattro preset sono un po’ pochini, ma sul sito ufficiale di Soudncore vengono assicurati aggiornamenti per l’app, con maggiori possibilità di personalizzare profilo audio e luci, e noi vogliamo fidarci.

Il software Soundcore è veramente ben realizzato e ovviamente permette anche di controllare i LED dello speaker. È possibile scegliere cinque combinazioni di colore, (denominate Party, Energy, Chill, Bedtime e Spring)  ognuna delle quali ha poi quattro modalità diverse con cui eseguire il cambio di tonalità. L’attenzione all’app si può notare anche da queste modalità: tutte le combinazioni condividono le opzioni Glow (luce fissa), Music sync (luci a tempo di musica) e Fusion (con i diversi colori che si fondono lentamente), ma nelle combinazioni più colorate troviamo la modalità Pulse (in cui i colori si “inseguono”), mentre in quelle dai toni più caldi e quieti (Chill e Bedtime) al posto di Pulse abbiamo una modalità Breathe, decisamente più rilassante. Infine nella modalità Bedtime troviamo anche la Modalità sospensione, che spegne automaticamente le luci dopo mezz’ora. Nonostante tutte queste siano solo piccole sciccherie, penso denotino una grande attenzione al prodotto, che non è scontato trovare in uno speaker di un’azienda non così famosa come Anker.

Dall’app è anche possibile controllare gli aggiornamenti firmware, rinominare il dispositivo e associarlo ad un altro per farli suonare all’unisono in modalità stereo.

Nel complesso, il cerchio di LED in fondo riesce a dare dare un tocco colorato all’ambiente senza però risultare troppo pacchiano: inoltre, se non vi piace l’effetto, potete spegnere le luci senza problemi e, considerando la posizione discreta, nessuno se ne accorgerà (a differenza del JBL Pulse 3!).

Ma non è finita qui: tra le altre note positive di questo Soundcore Flare+ segnaliamo la possibilità di usarlo come power bank per ricaricare lo smartphone tramite la porta USB e, soprattutto, la presenza di Bluetooth 5, che assicura grande stabilità e zero latenza audio se utilizzato con dispositivi dotati della stessa versione di Bluetooth.

Infine, davvero molto buona anche l’autonomia: Anker dichiara 20 ore con una singola ricarica, e dai miei test posso confermare questa stima.

8.0

Prezzo

Anker Soundcore Flare+ ha un costo di 109,99€ su Amazon: il prezzo è molto concorrenziale per il tipo di speaker.

Per chi volesse risparmiare un po’, su Amazon si trova anche la versione più piccola, Soundcore Flare, al prezzo di 69,99€.

Foto

Giudizio Finale

Anker Soundcore Flare+

8.6

Anker Soundcore Flare+

Anker Soundcore Flare+ è uno speaker veramente interessante, che propone un'ottima qualità audio ad un prezzo inferiore rispetto alla concorrenza. Tra i tanti punti di forza, oltre le luci che fanno atmosfera, c'è anche l'impermeabilità (certificazione IPX7), una buona companion app e il Bluetooth 5.0

di Giuseppe Tripodi
Pro
  • Qualità audio molto buona
  • Impermeabile (IPX7)
  • LED colorati piacevoli e non (troppo) pacchiani
  • App ben fatta e con equalizzatore
Contro
  • Tasti un po' cheap
  • Tappo difficile da rimuovere
  • Pochi profili per l'equalizzatore
  • Massimo

    Ma volendo si può abbinare ad un box tv e ascoltare la tv con lo speaker? Al di là dell’utilità della cosa, sono solo curioso ☺️

    • peppeuz

      Sì, puoi collegarlo via jack audio o tramite Bluetooth a qualsiasi box TV 🙂

  • gleoc

    sarebbe interessante un confronto sulla qualità audio con Amazon Echo Plus che in questo momento viene offerto a 89€

  • Tiwi

    molto valido, prezzo un po alto