8.5

Recensione Amazfit T-Rex: lo smartwatch diventa rugged (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Amazfit T-Rex

Amazift è indubbiamente una delle aziende più attive nel mondo degli smartwatch. L’ultimo dispositivo lanciato e ora disponibile sul mercato è il suo T-Rex, un orologio del design decisamente più aggressivo rispetto al passato e che ci ha molto ricordato la serie Casio G Shock. Scopriamolo nella nostra recensione.

LEGGI ANCHE: Migliori smartwatch

7.0

Confezione

All’interno della confezione troviamo solo l’orologio con il suo cinturino a taglia unica e il caricabatterie magnetico con cavo integrato. Andrà collegato ad un computer o un alimentatore USB, visto che un alimentatore non è fornito nella confezione.

9.0

Costruzione e Vestibilità

Come abbiamo detto il design di questo orologio è decisamente importante sia in termini di dimensioni che di linee. Ma Amazfit ha comunque fatto un eccellente lavoro, rendendolo comunque comodo al polso, grazie ai suoi soli 58 grammi di peso e per qualsiasi polso, visto che il cinturino in silicone in dotazione è adatto per veramente qualsiasi corporatura. L’orologio è realizzato in plastica rinforzata ed è anche questo a garantirgli questa leggerezza estrema. Abbiamo apprezzato la scelta, visto che il materiale polimerico scelto non sembra subire i segni dell’usura giornaliera. In più quest’orologio, oltre alla classica impermeabilità, è stato testato secondo 12 certificazioni militari di resistenza a temperature, shock e urti. Non male.



7.5

Hardware

Dal punto di vista hardware (e come vederemo anche software), questo orologio non differisce particolarmente da un Amazfit GTR. Anche qui abbiamo un sensore di battito cardiaco BioTracker, il GPS con il GLONASS a supporto e il Bluetooth 5.0 LE. Non troviamo né NFC e né Wi-Fi. Allo stesso modo non è presente né uno speaker e né una cassa, non potrete quindi impartire comandi vocali o fare telefonate al polso.

9.0

Display

Il display è un bel 1,3 pollici di diagonale circolare realizzato con tecnologia AMOLED. Questo gli garantisce un’eccellente luminosità all’aperto. Lo schermo si riattiva ruotando il polso e la risposta è abbastanza rapida. Nelle impostazioni è anche possibile attivare una modalità always-on ma oltre a essere molto spartana come grafica disattiva l’attivazione con il polso. Per questo motivo non abbiamo sfruttato questa opzione e ci siamo adattati ad attivare lo schermo ruotando la mano. La risoluzione è una buona 360 x 360 pixel e ottima la regolazione automatica della luminosità.

8.0

Software

Come abbiamo già detto non ci sono vere novità neanche nel software di questo Amazfit. Questo è sicuramente un bene, ma ci sono anche dei contro che analizzeremo a breve. Il sistema operativo è proprietario di Amazfit ed è di semplice utilizzo. Dalla home scorrendo verso l’alto o verso il basso si accede ad un riepilogo rapido della giornata, al battito cardiaco medio a riposo e ai comandi rapidi (fra cui anche la modalità non disturbare, il risparmio energetico o la luminosità). Scorrendo verso destra abbiamo poi un riepilogo delle ultime notifiche ricevute, mentre nella direzione opposta abbiamo il menù delle applicazioni. La presenza di quattro tasti fisici fa sì che questo sia il primo smartwatch che proviamo ad essere interamente controllabile tramite tasti fisici, come succede invece comunemente con gli sportwatch. Questo vi permette di interagire con l’orologio anche con i guanti o mentre correte. Il tasto select può anche essere impostato a piacimento. L’unica funzione che non è possibile attivare tramite tasti fisici è l’apertura del menù delle applicazioni che richiede sempre uno swipe con il dito.

Tra le applicazioni troviamo prima di tutto quelle relative al fitness, da dove è possibile avviare le varie sessioni di attività fisica. Il fix del GPS è molto rapido e la traccia è buona, anche se nei primi minuti l’approssimazione può essere minore. Molto buono il rilevamento del battito cardiaco e nel complesso i dati mostrati durante l’attività fisica si sono mostrati più che adeguati. Comode anche le notifiche (per esempio di distanza) durante la sessione sportiva. Quello che secondo noi manca a questo T-Rex è una maggiore differenziazione negli sport: ci saremmo aspettati qualcosa di specifico per il trekking, magari con la mappa del percorso che stiamo compiendo in tempo reale e non solo a fine sessione. Dall’orologio potete poi guardare lo stato dell’attività fisica giornaliera, le ultime sessioni sportive e anche un nuovo valore PAI (aggiunto con l’ultimo update) che vi permette di avere un quadro della vostra attività fisica quotidiana basata su un punteggio e non più quindi solo per il numero di passi o le calorie bruciate.

Parlando di altre funzionalità abbiamo il meteo, la sveglia, il controllo musicale, i promemoria e i timer. Dalle impostazioni possiamo anche attivare le notifiche per inattività e l’attivazione automatica del non disturbare quando ci addormentiamo (visto che può tracciare anche il sonno). Dovrete però attivare dall’app per smartphone anche la disattivazione dell’attivazione con il polso nelle ore notturne, perché questo non sarà contestuale all’attivazione della modalità non disturbare. Sempre dall’applicazione per smartphone potrete controllare molte altre opzioni come anche la gestione completa delle notifiche, che ancora una volta vengono mostrate in modo puntuale ma con le quali non è possibile interagire. È possibile poi rispondere o rifiutare le telefonate, ma queste verranno comunque iniziate comunque dallo smartphone (o da qualche altro auricolare/vivavoce eventualmente connesso).

9.0

Autonomia

La batteria da 390 mAh di questo orologio dovrebbe garantire un’autonomia stimata dall’azienda in 20 giorni. Noi abbiamo rilevato un risultato di circa 14-15 giorni che diventano circa 7 giorni in caso dell’utilizzo del GPS per qualche sessione all’aperto (l’azienda dichiara 20 ore continuative di GPS con una singola carica). Sono risultati decisamente buoni e che faranno felici qualsiasi tipo di utilizzatore.

8.0

Prezzo

Amazfit T-Rex viene venduto al prezzo di 139€, un’ottima cifra, anche inferiore a quella di GTR al lancio. Al momento in cui scriviamo è disponibile uno sconto che lo porta a 129€. Controllare il box a seguire in futuro per scoprire qual è il prezzo attuale.

Foto

Giudizio Finale

Amazfit T-Rex

8.5

Amazfit T-Rex

Amazfit T-Rex è un altro ottimo dispositivo Amazfit che si posiziona come alternativa rugged ai dispositivi più eleganti. Forse gli manca qualche differenziazione software per renderlo davvero unico, ma in ogni caso è la scelta giusta per chi vuole un orologio completo e robusto, senza rinunciare a bontà del display e autonomia.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Ottima autonomia
  • GPS presente
  • Bel display
  • 12 certificazioni militari
Contro
  • Non si può rispondere alle notifiche
  • Hardware incompleto
  • Always-on incompleto
  • Il software non è diverso dal solito

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina MobileWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.

  • AngeloFlores AdinaNeculai

    Interessante,il mio amazfit verge non si accende più….con uno sconticino diventa un best buy,resta solo da provare quanto sia grosso sul polso…

  • Tiwi

    insomma, estetica da rugged e sw come gli altri..x questa cifra, ci sta

  • Luca

    Ennesimo smartwatch senza senso come tutti quelli sprovvisti di 4g/LTE e senza altoparlante/microfono. Pazzesco che non ci sia ancora un’alternativa realmente migliorativa rispetto al mio amato Huawei Watch 2 4g oramai fuori produzione.

    • Okazuma

      4G/LTE non li trovo molto utili sull’orologio ma qui manca tutto il resto.