8.4

Recensione Amazfit GTR 2e: ora più economico (foto e video)

Emanuele Cisotti -




Recensione Amazfit GTR 2e

Amazfit prosegue nella sua cavalcata nel mondo degli indossabili e aggiorna i suoi GTR e GTS 2, introducendo una variante essential, con qualche funzione in meno ma molto più aggressiva sul prezzo. Oggi parliamo di Amazfit GTR 2e.

LEGGI ANCHE: Migliori smartwatch

7.0

Confezione

Nella confezione troviamo ovviamente oltre all’orologio solo il cavo USB con basetta magnetica per la ricarica. La basetta è abbastanza salda grazie ai magneti, ma non è molto grande e per errore potreste comunque levare l’orologio dalla carica.

8.0

Costruzione ed Ergonomia

Ci sono delle sottili differenze estetiche fra Amazfit GTR 2 e questo GTR 2e. È ancora realizzato con una cassa circolare con due tasti fisici sul lato destro. La scocca però ha una finitura diversa, leggermente più opaca e più grigia, rispetto all’argentato precedente. Questo anche perché è realizzato ora in alluminio invece che in acciaio. Nell’utilizzo quotidiano non abbiamo notato differenze e anche il peso è quasi identico (32 grammi). Non possiamo però dire sul lungo periodo se resisterà allo stesso modo. È spesso 10,8 millimetri ed è nel complesso abbastanza compatto per tutti i polsi, almeno nel mondo degli smartwatch, benché non sia in assoluto un orologio compatto.

L’orologio resiste poi all’immersione fino a 50 metri di profondità e il cinturino è facilmente intercambiabile con altri a piacimento nel formato dei 22 millimetri. Quello in dotazione è molto comodo, ma tende a scivolare fuori dal secondo passante con troppa facilità.

7.5

Hardware

Anche l’hardware di GTR 2e è cambiato, ma anche in questo caso, solo in minima parte. Non conosciamo buona parte dei componenti utilizzati, ma sappiamo che abbiamo il Bluetooth 5.0 e il GPS, ma non il Wi-Fi e l’NFC. Rispetto all’altro modello la differenza è nella sparizione dello speaker. È ancora presente il microfono ma l’assistente vocale integrato è solo in inglese e molto limitato (funziona solo nell’abilitare funzioni dell’orologio e poco altro).

9.0

Display

Nessuna novità nel display, e considerando che il prezzo è sceso è una buona notizia. Si tratta di uno schermo circolare da 1,39 pollici in tecnologia OLED con risoluzione di 454×454 pixel. Lo schermo è luminoso e questa luminosità si regola anche bene in automatico. In più è presente una buona modalità always on che segue graficamente il tema del quadrante scelto.

8.0

Software

Il software che troviamo all’interno di GTR 2e è, fra tutte le varianti del software Amazfit, una delle versioni più complete. Tenendo premuto sul quadrante potrete accedere alla possibilità di modificarlo scegliendo fra i vari disponibili, mentre scorrendo lateralmente avrete accesso ad una serie di widget personalizzabili con le funzioni più importanti per noi. Scorrendo verso il basso abbiamo accesso ad una serie di comandi rapidi, fra i quali abbiamo apprezzato molto la presenza di una modalità notturna, non solo programmabile, ma anche automatica quando rileva che ci siamo addormentati. Scorrendo invece verso l’alto possiamo accedere alla lista delle ultime notifiche ricevute. Molte di queste vengono mostrate con un’icona personalizzata, ma non tutte. Viene comunque indicato il nome dell’app che ha generato la notifica e la prima parte del testo, incluse eventuali emoji. Purtroppo ancora una volta l’interazione con queste notifiche è praticamente nulla, visto che non possiamo leggere i messaggi per intero o rispondere in alcun modo.

Accedendo alla lista delle applicazioni è possibile avviare una sessione di attività fisica scegliendo fra le decine di sport a disposizione. Molti offrono funzioni come la pausa automatica, la localizzazione tramite GPS e la possibilità di impostare obiettivi. Potrete rivedere le ultime sessioni di attività fisica direttamente dall’orologio e ovviamente averete anche un’app che vi mostrerà lo stato della vostra attività fisica giorno per giorno. In più Amazfit integra ancora una volta il valore PAI, che è un valore univoco per mostrare lo stato della vostra attività fisica, calcolato su tutti i fattori registrati dall’orologio ogni giorno e tenendo conto anche dei giorni precedenti. È sicuramente un ottimo modo per motivare “all’azione” più del semplice conteggio dei passi giornalieri.

L’orologio poi ovviamente registra il battito cardiaco durante tutta la giornata, anche se lo fa ad intervalli regolari, ma potrete sempre aprire l’app dedicata e controllare la misurazione in quel momento. La stessa cosa vale per l’ossigenazione del sangue (SpO2) che funziona però solo su richiesta. La misurazione è accurata, come anche lo è per il battito cardiaco, anche se repentine variazioni di battito vengono registrate con un po’ di ritardo. Parlando di precisione è media quella del GPS: bene all’aria aperta, meno bene in città fra i palazzi.

Ancora presente il controllo musicale, ma non più la possibilità di caricare mp3 offline. Ecco le altre app a disposizione: meteo, sveglie, calcolo dello stress (tradotto erroneamente “pressione”) e eventi. Introdotto anche un calcolo 24 ore su 24 della temperatura della pelle. Non è la stessa misurazione che fareste con un termometro (che registra la temperatura sottopelle) ma potrebbe essere utile per monitorare il vostro stato di salute. Non è però uno strumento da solo sufficiente a rilevare febbre o altri malanni.

Sempre molto buona l’app Zepp per smartphone che permette di verificare tutti i dati raccontati sopra, mostrando anche informazioni abbastanza dettagliate per le sessioni di attività fisica. Sicuramente da qui sarà più semplice anche gestire tutte le impostazioni dell’orologio, oltre che scegliere il vostro nuovo quadrante fra i tantissimi disponibili. In più è da qui che potrete decidere quali applicazioni dovranno inviare notifiche al vostro smartphone.

8.0

Autonomia

La batteria da 471 mAh garantisce un’autonomia di circa 10 giorni se attiviamo il display sempre attivo e risultati fra i 15 e i 20 giorni (utilizzando anche sempre la notte per registrare il sonno). Veramente ottimi risultati che potrebbero farvi dimenticare dove avete lasciato il caricabatterie.

Prezzo

Amazfit GTR 2e ha un prezzo di lancio più contenuto: 129€. Le mancanze diretto alla versione “non essential” ci sono, ma sono poche e sinceramente in parte sacrificabili in favore di un prezzo più contenuto. L’orologio è disponibile per l’acquisto sul sito ufficiale e anche su Amazon.

Foto

Giudizio Finale

Amazfit GTR 2e

8.4

Amazfit GTR 2e

Amazfit GTR 2e non è cambiato molto rispetto al modello principale, ma costa meno. E non è poco. È ancora comodo, funzionale, con una notevole autonomia e ricco di funzioni. Peccato solo per la gestione delle notifiche.

di Emanuele Cisotti
Pro
  • Prezzo ribassato
  • Ottima autonomia
  • GPS presente
  • Bel display
Contro
  • Non si può rispondere alle notifiche
  • Niente Alexa
  • Non tutte le metriche sono precisissime
  • Niente pagamenti mobili

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina MobileWorld ha un’affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato.