TIM spegne il 3G: senza VoLTE non si potrà navigare in chiamata

TIM spegne il 3G: senza VoLTE non si potrà navigare in chiamata
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Come molti altri operatori, anche TIM si appresta a spegnere le reti 3G: lo spegnimento delle reti di terza generazione inizierà ad aprile 2022 e l'operatore aveva iniziato ad informare i clienti già a novembre.

TIM aveva avvisato gli utenti che utilizzano ancora una SIM minore di 128K, ossia le schede che non supportano il 4G e che, quindi, da aprile non potranno più navigare. Tuttavia, adesso l'opeartore ha iniziato ad inviare SMS anche per i clienti che utilizzano uno smartphone che non supporta il VoLTE su rete TIM.

Come si può leggere nel messaggio qui sopra, ricevuto da un nostro utente con Honor 10, TIM sta avvisando i clienti con VoLTE disattivato, informandoli che da aprile non potranno più navigare durante le chiamate.

Il VoLTE (Voice over LTE) è una tecnologia che permette di eseguire chiamate vocali su rete LTE (ossia 4G): la voce risulta più chiara ma anche (e soprattutto) è fisicamente possibile eseguire chiamate collegati alla rete 4G, che è quella più veloce, comunemente usata per navigare. Sugli smartphone dove VoLTE non è disponibile (perché non abilitato dall'operatore o dallo smartphone), per effettuare o ricevere una telefonata il cellulare deve "scalare" a una tecnologia di rete inferiore che supporta anche le chiamate, ossia la 3G o la 2G.

Tuttavia, con lo spegnimento della rete 3G, l'unica disponibile per le chiamate sarà la vecchissima rete 2G (il cui lancio risale al lontano 1991!), che non permette di navigare.

Se utilizzate TIM come operatore, prima di aprile vi consigliamo di informarvi se il vostro smartphone supporta correttamente il VoLTE su rete TIM, per non perdere la possibilità di navigare in rete durante le chiamate.

Commenta