TIM punta al multicast via satellite per streaming in 4K anche nelle zone più remote

TIM punta al multicast via satellite per streaming in 4K anche nelle zone più remote
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Nel panorama della connettività internet negli ultimi anni abbiamo visto l'ascesa della fibra, la quale porta internet ad alta velocità in tantissime porzioni del nostro territorio. Purtroppo ad oggi vi sono ancora altre località che difficilmente vengono raggiunte da tale tecnologia. TIM prova a pensare a una soluzione.

Trova Offerta Telefonica

TIM ha infatti annunciato l'avvio di una sperimentazione che avrà come protagonista la distribuzione del segnale multicast su rete satellitare. Questo dovrebbe rendere possibile la fruizione dei contenuti in streaming e live streaming in alta definizione anche dalle aree geografiche dove solitamente questo non è possibile.

Per contenuti in streaming si intende, nel caso di TIM, essenzialmente tutto il catalogo che l'operatore offre nell'ambito dell'offerta TIMVision. La piattaforma è disponibile in Italia da qualche anno ormai e nell'ultimo periodo ha visto il suo catalogo arricchirsi sempre di più.

La sperimentazione avviene in collaborazione con Eutelsat, che possiede e gestisce il satellite EUTELSAT KONNECT, dedicato alla fornitura di servizi internet in Europa e Africa, e con Broadpeak, che ha messo a disposizione la soluzione nanoCDN di distribuzione dei contenuti. La tecnologia di distribuzione dei contenuti avviene sul TimVision Box in modalità multicast Adaptative Bit Rate (ABR).

La tecnologia di distribuzione multicast offre la possibilità di veicolare contenuti in alta definizione in streaming senza duplicare i canali di trasmissione. Questo permetterà la possibilità di distribuire contenuti a risoluzione full HD e 4K anche nelle zone in cui la fibra non è disponibile per limitazioni tecniche e geografiche, servendosi appunto del supporto via satellite.

L'approccio di TIM ricorda molto il concetto sul quale si basa Starlink, il servizio in abbonamento sviluppato e basato sui satelliti SpaceX creato da Elon Musk. Il servizio è disponibile anche in Italia, ne abbiamo parlato nel dettaglio in questa pagina.

TIM ed Eutelsat si sono detti molto soddisfatti della sperimentazione, che rappresenta essenzialmente un progetto pilota. L'obiettivo per il futuro è estendere ulteriormente il servizio per poi offrire la connettività via satellite ai clienti in tutta Italia.

Mostra i commenti