TIM e l'abbandono del 3G: gli utenti con SIM 128k dovranno sostituirla

TIM e l'abbandono del 3G: gli utenti con SIM 128k dovranno sostituirla
Federica Papagni
Federica Papagni

In previsione del graduale spegnimento della rete 3G di TIM in favore del potenziamento di quelle 4G e 5G, l'operatore ha avviata una campagna di sms che comunicata ai clienti con SIM minore di 128K la sua necessaria sostituzione, affinché possano continuare a godere del servizio. 

Tale processo di spegnimento del 3G sarà avviato a partire da aprile 2022 e dovrebbe terminare entro lo stesso anno, a patto che non ci siano dei cambiamenti.

Qui sotto vi riportiamo il messaggio inviato ai clienti interessati:

Gentile cliente, da aprile 2022, TIM avvierà il progressivo spegnimento della rete mobile 3G, che sarà sostituita dalle tecnologie 4G e 5G. Poiché la tua SIM non supporta le nuove tecnologie, in assenza di rete 3G, non potrai utilizzare i servizi di rete mobile.

Ti invitiamo, quindi, a recarti in un negozio TIM, in tempo utile per effettuare la sostituzione della SIM. Il tuo numero di telefono non cambierà ed il costo di 15E per il cambio SIM ti sarà rimborsato automaticamente entro 24 ore sul tuo credito residuo […].

Per procedere con la sostituzione gli utenti dovranno recarsi presso un negozio TIM e affrontare una spesa di 15€ che sarà poi rimborsata tramite credito residuo entro le 24 ore successive alla sostituzione. 

L'operatore attiverà inoltre in automatico una promozione dalla durata di un mese che offre loro chiamate illimitate verso tutti numeri nazionali senza alcun costo aggiuntivo. 

Alcuna modifica è prevista per coloro che posseggono device 4G e 5G e SIM maggiori o uguali a 128K.

Commenta