Roaming in UE gratuito ancora per un po' per chi viene dalla Gran Bretagna

Vodafone UK ed EE ritardano l'introduzione delle tariffe di roaming
Roaming in UE gratuito ancora per un po' per chi viene dalla Gran Bretagna
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Una delle più apprezzate mosse dell'Unione Europea per quanto riguarda i viaggi è stata la progressiva abolizione delle tariffe di roaming. Viaggiare nei paesi UE ed usufruire di chiamate, SMS ed (entro certi limiti) di una parte del proprio pacchetto dati è una gran comodità. Con l'introduzione della Brexit, il Regno Unito non fa più parte dell'Unione Europea e gli operatori di quel paese hanno deciso di far pagare ai loro cittadini le tariffe di roaming per chi viaggia nel continente. 

Vodafone UK ed EE, due operatori inglesi, avevano deciso che da Gennaio 2022 avrebbero iniziato a far pagare le tariffe di roaming ai propri clienti, ma in questi giorni è arrivato il dietrofront. Con i nuovi comunicati, Vodafone UK introdurrà i rincari da fine Gennaio, mentre EE dal 3 Marzo 2022. L'Irlanda, da sempre questione aperta nelle trattative UE-Regno Unito, resterà "zona franca.". Nessuno dei due operatori, infatti, applicherà costi di roaming per chi visiterà quel paese. 

Per quanto riguarda gli altri operatori inglesi, 3 UK prevede di reintrodurre i costi di roaming dal mese di Maggio 2022, mentre Virgin Media e O2 devono ancora annunciare le loro intenzioni. 

Via: Mondo3
Mostra i commenti