Portabilità: Iliad e operatori virtuali sorridono

Per i maggiori attori della telefonia mobile, invece, più linee in uscita che in entrata (anche considerando i loro secondi brand)
Portabilità: Iliad e operatori virtuali sorridono
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) il 2 maggio ha rilasciato il nuovo Osservatorio sulle Comunicazioni relativo al periodo del quarto trimestre del 2021. Tracciando il quadro complessivo annuale nell'analisi sulla portabilità, il rapporto continua a mostrare l'ottima salute di Iliad e degli operatori virtuali (MVNO).

Come creare un numero di telefono temporaneo

Come evidenziato dai dati dell'AGCOM, nel 2021 sono state effettuate 9,9 milioni di operazioni di portabilità del numero mobile, con un indice di mobilità (il rapporto tra linee mobilitate da inizio anno e la corrispondente base clienti media complessiva) in calo dal 40,8% del 2020 a 35,9%. Il dato più interessante però riguarda le distribuzioni percentuali delle linee in ingresso e in uscita, che prende in esame i dati degli operatori TIM (inclusa Kena), Vodafone (inclusa ho.mobile), WINDTRE (inclusa Very Mobile), Iliad e di tutti gli MVNO raggruppati. Sommando i dati di Iliad e MVNO le linee in entrata sfiorano la metà delle linee guadagnate dell'intero mercato (48,2%), mentre i valori delle linee in uscita sono fra i più bassi.

Come si può vedere nel grafico qui sopra, gli operatori TIM, Vodafone e WindTre hanno più linee in uscita che in entrata, anche considerando i loro brand virtuali. A confronto, Iliad e MVNO raggruppati presentano invece la situazione opposta. Nello specifico,

  • WindTre presenta il maggior numero di linee in uscita (24,1%)
  • TIM ha il minor valore di linee in entrata (15,4%)
  • Iliad ha il minor numero di linee in uscita (9,4%), e la maggiore differenza con le linee in entrata
  • gli operatori virtuali raggruppati presentano il maggior valore di linee in entrata (30,2%)

Su base trimestrale si nota un andamento simile con qualche sorpresa. Nell'ultimo trimestre del 2021

  • WindTre ha visto un aumento delle linee in uscita (da 23,5% di settembre a 24,1%) e delle linee in entrata (dal 17,3% al 18%)
  • TIM ha visto un aumento delle linee in uscita (da 19,5% di settembre 2021 a 21,2%) e una diminuzione di quelle in entrata (da 16,3% a 15,8%)
  • Vodafone mostra un aumento le linee in uscita (da 22,9% di Settembre 2022 a 23,7%) e resta stabile con le linee in entrata (18%)
  • per Iliad diminuiscono linee in uscita (10,3% di settembre contro 9,4%) e in entrata (18,3% e 18%)
  • MVNO raggruppati mostrano un calo delle linee in uscita (21,6% di settembre rispetto a 23,7%) e aumentano leggermente quelle in entrata (30,1% rispetto a 30,2%)

Fonte: AGCOM
Mostra i commenti