Il mercato degli smartphone teme la crisi di semiconduttori: calo del 6% nelle spedizioni

Il mercato degli smartphone teme la crisi di semiconduttori: calo del 6% nelle spedizioni
Vito Laminafra
Vito Laminafra

La crisi dei semiconduttori che si protrae ormai da diversi mesi tocca anche il mercato degli smartphone: i produttori non riescono a star dietro alla crescente domanda di questi dispositivi e le spedizioni sono in calo.

Stando alle analisi di settore condotte da Canalys, il mercato degli smartphone ha visto un calo del 6% nel numero di unità spedite durante il corso del terzo trimestre del 2021 rispetto a quanto visto durante lo scorso anno: il produttore in testa è stato Samsung con il 23% di share (invariato rispetto al 2020), segue Apple con il 15% e lievemente in crescita grazie anche al rilascio dei nuovi iPhone 13. 

"La carestia dei chipset è davvero arrivata", ha affermato Ben Stanton, Principal Analyst di Canalys. "L'industria degli smartphone sta cercando di massimizzare la produzione di dispositivi nel miglior modo possibile, ma nonostante ciò le carenze non si attenueranno fino al 2022 inoltrato. Di conseguenza, oltre agli elevati costi di trasporto globale, i marchi di smartphone hanno aumentato i prezzi al dettaglio dei dispositivi".

Fonte: Canalys

Commenta