Il Governo a lavoro sul "cashback fiscale" attraverso l'app IO

L'idea sarebbe quella di accreditare sul conto corrente le detrazioni fiscali
Il Governo a lavoro sul "cashback fiscale" attraverso l'app IO
Antonio Lepore
Antonio Lepore

La Commissione parlamentare di vigilanza sull'Anagrafe tributaria ha lanciato una proposta sul "cashback fiscale", cioè la possibilità di accreditare sul conto corrente le detrazioni fiscali – slegandole dalla dichiarazione dei redditi – attraverso l'app IO. Il meccanismo sarebbe lo stesso del cashback che abbiamo già conosciuto. Inoltre, si renderebbe applicabile anche ai soggetti incapienti in modo tale da far emergere il "nero".

Il documento, tra l'altro, include "una norma per la costituzione di una base dati centralizzata con finalità antiriciclaggio, nella quale confluiscano i dati di tutti gli atti notarili. Questo consentirebbe di superare l'attuale frammentarietà informativa e di individuare con più efficacia le operazioni finalizzate al riciclaggio di proventi illeciti quale, ad esempio, la stipula di un numero anomalo di atti costitutivi da parte di un unico soggetto e presso differenti notai".

La proposta è stata presentata alla Camera dei deputati dal presidente della Commissione Ugo Parolo (Lega) e dai componenti della Bicamerale: il deputato Carlo Giacometto (Fi) e i senatori Andrea de Bertoldi (FdI) ed Emiliano Fenu (M5s).

Via: CorCom
Mostra i commenti