Home Page > Guide all'acquisto > Migliori auricolari Bluetooth

Migliori auricolari Bluetooth - Agosto 2022

Le migliori cuffiette Bluetooth: auricolari true wireless, economiche, per lo sport, per Android o per iPhone
Migliori auricolari Bluetooth - Agosto 2022
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

La nostra lista dei migliori auricolari Bluetooth aggiornata ad agosto 2022. Se cercate cuffie a padiglione o col filo, vi rimandiamo alla nostra pagina generica Migliori cuffie.

I migliori auricolari Bluetooh 2022

La scomparsa del jack audio da un numero sempre maggiore di smartphone sta radicalmente cambiando le abitudini degli utenti, che sempre più spesso puntano a cuffie senza fili per poter ascoltare musica in mobilità. Per questo motivo, la richiesta di auricolari Bluetooth si sta facendo più frequente, e di conseguenza aumentano le possibilità di scelta tra le tantissime proposte offerte dai vari produttori.

Individuare i migliori auricolari Bluetooth non è, però, cosa semplice: da questa necessità nasce la nostra guida, che vi aiuta a capire gli aspetti principali di cui tener conto ed a scoprire le soluzioni più interessanti proposte su Amazon o nei negozi Unieuro, MediaWorld ed Euronics.

Inoltre, se siete alla ricerca di prodotti più grandi e con maggior qualità sonora, non perdetevi la guida all'acquisto delle Migliori cuffie Bluetooth.

Indice

Migliori auricolari Bluetooth economici

La lista degli auricolari Bluetooth economici potrebbe essere lunghissima, come si capisce facendo un rapido giro sulle categorie apposite presenti sui siti di Amazon, Unieuro, MediaWorld o Euronics. Chi cerca un prodotto dal prezzo basso che però assicuri una buona qualità sia a livello costruttivo che sonoro, ha comunque qualche opzione interessante tra cui scegliere.

Xiaomi Mi True Wireless Earbuds Basic 2

Con un costo così economico, il rapporto qualità/prezzo di questi auricolari Xiaomi è davvero imbattibile: hanno Bluetooth 5.0, controlli touch, autonomia di 12 ore e una qualità del suono decente, in relazione al costo. Hanno anche microfoni accettabili, specialmente in condizioni poco rumorose.

Sony WF-C500

Sony è uno dei noi più apprezzati quando si parla di prodotti audio e anche queste WF-C500 non fanno eccezione: non hanno ANC o particolari funzioni smart, ma sono comode e stabili, hanno un'ottima qualità audio per il prezzo e un'autonomia di ben 10 ore con una signola ricarica.

Recensione Sony WF-C500

Migliori auricolari Bluetooth a meno di 100€

Rimaniamo sempre nella fascia relativamente economica del mercato, ma facciamo un piccolo salto di qualità: nella fascia tra 50€ e 100€, infatti, si trovano tra i migliori prodotti per chi cerca un prodotto affidabile ma senza troppe funzionalità avanzate.

Creative Outlier Air V3

I Creative Outlier Air V3 sono in assoluto i migliori auricolari per qualità sonora in questa fascia di prezzo (circa 60€). Oltre a suonare bene, hanno anche una buona companion app, funzioni di Riduzione attiva del rumore e Suono ambientale e microfoni decenti.

E poi c'è l'autonomia infinita, fino a 10 ore con una singola carica. Un paio di auricolari ben riusciuto, dedicato soprattutto a chi vuole la massima qualità audio possibile senza spendere troppo.

Recensione Creative Outlier Air V3

LG Tone Free FN6

LG Tone Free FN6 sono un'ottima alternativa per chi cerca auricolari true wireless senza spendere un capitale: quando si trovono a prezzo scontato intorno ai cinquanta euro, sono tra le migliori scelte in rapporto qualità/prezzo.

Ottima qualità sonora, app completa, modalità Ambient Sound, Play/Pausa automatico con sensori di prossimità, ricarica rapida e ricarica wireless, buoni microfoni e autonomia di circa 6 ore: una soluzione completa ad un prezzo abbordabile.

Recensione LG Tone Free FN4/FN6

Jabra Elite 3

Sono i primi auricolari economici di Jabra, società specializzata nei dispositivi audio che fino a poco tempo fa si era dedicata solo alla fascia alta del mercato. Con gli Elite 3, Jabra conferma di saperci fare: sono auricolari ottimi, molto comodi da indossare, con una buona qualità audio, ottima modalità Trasparenza e pulsanti fisici, comodissimi da cliccare.

Recensione Jabra Elite 3

Anker Soundcore Life P3

I Life P3 sono gli ultimi auricolari di fascia media di Soundcore, brand audio di Anker che si è sempre distinto per l'ottimo rapporto qualità/prezzo.

Hanno una buona qualità audio, companion app davvero completa, ANC e modalità trasparenza, buoni microfoni e supportano anche la ricarica wireless, il tutto ad un prezzo davvero contenuto.

Recensione Soundcore Life P3

OnePlus Buds

I OnePlus Buds sono i primi auricolari true wireless dell'azienda, che convincono per l'ottimo rapporto qualità/prezzo e si propongono come una delle migliori alternative agli AirPods per Android.

Se non amate gli auricolari in-ear con gommino, ad un prezzo economico vi portate a casa auricolari con una buona qualità sonora, ottima autonomia e buoni microfoni. Particolarmente indicati per chi ha smartphone OnePlus, sconsigliati per chi ha iPhone (manca l'app ufficiale); per tutti gli altri dispositivi Android, l'app di riferimento si chiama HeyMelody.

Recensione OnePlus Buds

Nothing ear (1)

I Nothing ear (1) sono un prodotto ricercato, che spicca immediatemente per il design trasparente. Ma andando oltre l'aspetto estetico troviamo degli ottimi auricolari, con buona qualità audio, ANC e modalità trasparenza, play/pausa automatici e una companion app discreta.

Recensione Nothing ear (1)

Migliori auricolari Bluetooth a meno di 150€

Basta superare di pochissimo la soglia dei 100€ per trovare alcuni dei migliori modelli di auricolari true wireless in assoluto. Infatti, anche senza spendere una fortuna, è possibile avere delle cuffiette che hanno tutte le carte in regola per accompagnarci per anni di ascolto.

Samsung Galaxy Buds 2

I nuovi Galaxy Buds 2 sono tra i migliori auricolari true wireless disponibili sul mercato: vantano una buona qualità audio, buoni microfoni, tante funzoni smart e hanno anche la cancellazione attiva del rumore.

Sono leggere e comode, estremamente equilibrate: vantano qualche chicca in più se associati ad uno smartphone Samsung, ma sono compatibili con tutti i dispositivi Android (ma non con iPhone).

Recensione Samsung Galaxy Buds 2

Jabra Elite 75T

In assoluto tra i migliori auricolari Bluetooth completamente senza fili: sono piccoli e comodissimi, hanno un'ottima qualità sonora, ottimi microfoni e un buon sistema di cancellazione attiva del rumore (ANC).

Possono essere connessi contemporaneamente a due dispositivi, hanno impermeabilità IP55 e portata di 10 metri, sono compatibili con l'app Jabra Sound+ e supportano tutti gli assistenti vocali (non solo Google Assistant e Siri, ma anche Amazon Alexa). L'autonomia è di 7 ore e mezza, estendibile fino a 28 ore ricaricandoli con l'apposita custodia.

Recensione Jabra Elite 75t

OnePlus Buds Pro

I più recenti auricolari di OnePlus sono davvero Pro: ricordano un po' gli AirPods Pro di Apple (soprattutto per il sistema di controlli, basato sullo strizzare l'astina), ma costano molto meno e si difendono bene. Sono comodissinme, hanno una buona qualità sonora (con un'impronta sui bassi) e un validissimo ANC. Inoltre, sia gli auricolari che la custodia resistono agli schizzi.

Recensione OnePlus Buds Pro

Migliori auricolari Bluetooth top di gamma

Senza limiti di prezzo, la crème de la crème degli auricolari true wireless, quelli che vanno sempre bene.

Sony WF-1000XM4

Un prodotto che si può considerare al vertice tra gli auricolari Bluetooth top gamma. Con i WF-1000X, Sony adotta un design completamente nuovo ma mantiene le solite eccellenze: qualità audio e cancellazione attiva del rumore (ANC), davvero ai massimi livelli.

I driver interni sono da 6 mm e, grazie anche al nuovo processore V1, assicurano una qualità audio di altissimo livello, con equalizzatore regolabile a piacimento grazie all'app Sony Headphones. Da segnalare anche la presenza di funzioni smart come lo Speak-to-chat e il supporto integrato ad Amazon Alexa. Con la nuova versione M4 arriva anche al resistenza agli schizzi (certificazione IPX4) e migliora l'autonomia, che arriva a ben 8 ore con ANC, estendibile a 24 ore totali ricaricandoli con la custodia inclusa.

Recensione Sony WF-1000XM4

Sony LinkBuds S

Fratelli minori dei WF-1000XM4, i LinkBuds S sono i nuovissimi auricolari di Sony che spiccano soprattutto per la comodità: sono molto più piccoli e leggeri rispetto ai 1000XM4 e, di conseguenza, molto più confortevoli da utilizzare.

Anche se non al livello dei top di gamma Sony, anche i LinkBuds S hanno ottima qualità sonora, buon ANC, buoni microfoni, certificazione IPX4 e un'autonomia complessiva di circa 20 ore.

Recensione Sony LinkBuds S

Samsung Galaxy Buds Pro

I Samsung Galaxy Buds Pro, sono certamente tra i migliori auricolari true wireless in assoluto sul fronte della qualità sonora.

E poi funzionano decisamente bene: hanno cancellazione del rumore, forte resistenza ai liquidi (IPX7) e tutto quel che si può chiedere a degli auricolari smart di ultima generazione. Infine, il loro design "ibrido" potrebbe piacere anche a chi non ama troppo gli auricolari in-ear.

Recensione Samsung Galaxy Buds Pro

Jabra Elite 85t

Diretta evoluzione degli Elite 75t, i Jabra Elite 85t sono uno dei migliori modelli di auricolari true wireless in assoluto.

La qualità audio è ottima, la cancellazione del rumore funziona bene, gli auricolari possono essere connessi simultaneamente a due dispositivi e l'app Jabra Sound+ offre tante funzioni e personalizzaizoni interesanti. Inoltre, il design semi-open piacerà anche a chi non apprezza troppo i modelli in-ear.

Recensione Jabra Elite 85t

Huawei FreeBuds Pro 2

I nuovi auricolari di fascia alta di Huawei hanno tanto fa offrire: sono davvero ben costruiti, resistono a polvere e schizzi (certificazione IP54), autonomia di circa 4 ore e mezza con ANC attivo (+20 ore aggiuntive col case) e, soprattutto, ottima cancellazione attiva del rumore (ANC), tra le migliori in assoluto. Un plauso anche alla qualità in chiamata davvero ottima e al sistema di controlli, che permette anche la regolazione del volume.

Recensione Huawei FreeBuds Pro 2

Jabra Elite 7 Pro

Oltre ai già citati Elite 85t, quest'anno Jabra ha prodotto un altro modello top di gamma, gli Elite 7 Pro.

Sono un paio di ottimi auricolari, con buona qualità audio, cancellazione del rumore e tutto quel che ci si aspetta da cuffiette top di gama: ma quel per cui spiccano davvero è la qualità dei microfoni.

Recensione Jabra Elite 7 Pro

Migliori auricolari Bluetooth per iPhone

I modelli elencati finora sono tutti ottimi auricolari true wireless e tutti (salvo dove diversamente indicato) funzionano benone anche con iPhone, grazie alle apposite app dedicate.

Tuttavia, chi è dentro l'ecosistema Apple (e non ha problemi a spendere un po') dovrebbe puntare a cuffiette prodotte dall'azienda della mela, che risultano sempre integrate al meglio con iPhone, iPad e Mac.

Apple AirPods (3a gen)

Non hanno bisogno certo di presentazioni, essendo gli auricolari Bluetooth più famosi e diffusi al mondo. La nuovissima, terza generazione ha preso tutta l'eccellenza degli auricolari Apple e l'ha portata su un nuovo design, introducendo anche l'audio spaziale, equalizzatore adattivo, resistenza ai liquidi e controlli Force Touch (in stile AirPods Pro).

Recensione AirPods (3a gen)

Apple AirPods (2a gen)

Per chi preferisce il vecchio design (e magari vuole risparmiare un po'), la generazione precedente di AirPods è ancora in vendita e rimane sempre ottima: come sempre gli AirPods danno il meglio collegati ad iPhone ed altri prodotti Apple e spiccano per la bontà dei microfoni.

Recensione AirPods (2a gen)

Apple AirPods Pro

Come gli AirPods, meglio degli AirPods. Questo modello true wireless migliora la qualità sonora degli auricolari di Apple, aggiungendo anche la cancellazione attiva del suono . Il formato è un particolare tipo di in-ear con gommini intercambiali, la scocca è resistente al sudore e all'acqua. Non manca il supporto a Siri e la custodia è compatibile con la ricarica wireless.

Recensione AirPods Pro

Beats Fit Pro

Nella nostra recensione abbiamo definito i nuovissimi di Beats come degli AirPods Pro con l'aletta: i Beats Fit Pro, infatti, hanno tutte le caratteristiche di AirPods Pro (cancellazione del rumore, equalizzatore adattivo, suono spaziale e così via), ma presentano un design con aletta flessibile che le rende particolarmente indicate per lo sport (mantenendoli però "meno ingombranti" dei Powerbeats Pro).

Recensione Beats Fit Pro

Beats Flex

I più economici auricolari made in Apple che possiate acquistare: con un costo di soli 60€, vi portate a casa degli auricolari con chip Apple W1 (lo stesso dei primi AirPods), che collega automaticamente le cuffiette a tutti i dispositivi collegati via iCloud.

I Beats Flex sono auricolari con cavetto e senza tropo impegno, caratterizzati da un suono orientato sui bassi e microfoni sufficienti per chiamare.

Recensione Beats Flex

Migliori auricolari per lo sport

Chi cerca auricolari esclusivamente per praticare sport, può aver bisogno di caratteristiche particolari: in primo luogo, resistenza agli schizzi (per evitare problemi col sudore), ma anche altro.

JLab JBuds Air Sport

Un paio di auricolari true wireless con archetto per mantenere ben salde le cuffiette alle orecchie, con resistenza a polvere e liquidi (IP66) e suono personalizzabile.

Jabra Active 4

La serie Active di Jabra è tutta incentrata sullo sport: i Jabra Elite 4 hanno un rivestimento chiamato Secure Sport Fit che garantisce che gli auricolari stiano ben fermi nelle orecchie e certificazione IP57 per resistenza a polvere e liquidi. La qualità audio è buona, l'autonomia è di 7 ore con una ricarica e non manca l'ANC.

Beats Fit Pro

I Beats Fit Pro sono la cosa più vicina a degli AirPods Pro creati per lo sport: hanno tutte le funzionalità esclusive dell'ecosistema Apple, ma si integrano bene anche con Android. E poi hanno un ottimo sistema di cancellazione del rumore. Grazie al loro design con aletta, si incastrano alle orecchie e rimangono ben salde.

Recensione Beats Fit Pro

Bose SoundSport Wireless

Pensati appositamente per lo sport (come suggerisce il nome), queste cuffiette hanno un cavetto in gomma che collega i due auricolari e delle "alette" per fissarle bene alle orecchie. Ovviamente resistono agli schizzi, hanno un'autonomia di circa 6 ore e una comoda custodia con zip per portarli in giro.

AfterShokz OpenMoveTrekz Titanium

Uno dei prodotti più curiosi presenti in lista, ma non per questo meno interessante. Gli AfterShokz OpenMove sono auricolari Bluetooth a conduzione ossea e rappresentano una valida alternativa alle soluzioni viste sinora, soprattutto per l'utilizzo sportivo. Permettono di ascoltare i suoni tramite le vibrazioni ossee, lasciando dunque libero il padiglione auricolare per sentire anche tutto quello che succede intorno all'utente, come il traffico o i discorsi delle altre persone. La struttura è leggera e resiste agli schizzi (certificazione IP55) presenta controlli fisici ed integra anche un microfono. L'autonomia è di 6 ore per la riproduzione.

Migliori auricolari Bluetooth con cavetto

Nonostante i modelli true wireless sono quelli che vanno più di moda, c'è chi preferisce comunque le cuffiette Bluetooth "con cavetto", quelle che hanno il filo che collega i due auricolari.

È sempre comodo poterle appendere al collo come una collana (e, in proporzione, costano molto meno).

Sony Wi-C310

Se cercate un paio di auricolari wireless con l'archetto che collega le due cuffiette, magari un modello senza troppo impegno, probabilmente i Sony Wi-C310 faranno al caso vostro. Il costo è piuttosto esiguo, ma sono cuffiette Bluetooth con driver da 9 mm, Bluetooth 5.0 e autonomia di 15 ore (con supporto alla ricarica rapida). Inoltre, i due auricolari sono datati di magneti (si attaccano tra loro per evitare grovigli durante il trasporto), il microfono è di buona qualità e non manca il classico telecomando a tre tasti.

Come scegliere gli auricolari Bluetooth?

Il primo passo da cui partire per poter scegliere in maniera oculata i propri nuovi auricolari Bluetooth è capire l'utilizzo principale che se ne vuole fare. Per chi ha semplicemente bisogno di dispositivi per l'ascolto di musica durante i propri spostamenti quotidiani le opportunità sono tantissime, mentre quelli che vogliono maggior qualità del suono o cercano prodotti da utilizzare durante l'attività sportiva devono tenere in considerazione parametri più stringenti.

In ogni caso, ci sono caratteristiche comuni a tutti gli auricolari che possono essere facilmente confrontate e che forniscono una buona panoramica sulla qualità offerta. Ecco quelle che abbiamo preso in considerazione con maggior attenzione, cercando di stabilire parametri di facile comprensione per una larga fetta di utenti.

  • Design: l'aspetto estetico e strutturale consente già di fare una divisione importante tra i vari tipi di auricolari presenti sul mercato, la maggior parte dei quali sono in-ear o earbuds. Tra questi si deve poi distinguere ulteriormente tra quelli true wireless, completamente senza fili (ormai la maggior parte) e quelli che presentano collari o altri collegamenti tra i due auricolari. Inoltre, bisogna stare attenti anche alla qualità dei materiali e alle altre caratteristiche aggiuntive, in particolar modo all'impermeabilità per gli auricolari Bluetooth da sport.
  • Tecnologia: pur essendo prodotti di dimensioni ridotte, le differenze a livello tecnico non sono affatto trascurabili. Non parliamo solo di grandezza dei driver o valori d'impedenza, ma anche di numero di microfoni, tecnologie di amplificazione audio e sistemi di cancellazione del rumore (ANC). Per non parlare poi di cuffiette ancora piuttosto innovative, come quelle che adottano la conduzione ossea.
  • Compatibilità: la maggior parte dei prodotti inseriti nelle nostre liste ha una larghissima compatibilità, grazie a versioni Bluetooth aggiornate (5.0 e superiori) e buone qualità hardware. Alcuni dei migliori auricolari Bluetooth presentano anche il supporto ai codec aptX. Da non dimenticare la compatibilità con le app per smartphone, che spesso aggiungono altri controlli per la regolazione audio.
  • Autonomia: questo parametro è fondamentale per gli auricolari Bluetooth, visto che rappresenta il vero tallone d'Achille per alcuni modelli. Avere una buona autonomia spesso può fare la differenza per chi usa molto i propri auricolari, ma anche il supporto alla ricarica rapida o le custodie di ricarica possono offrire un valido aiuto.
  • Funzionalità: grazie all'elevata competizione nel mercato, ormai gli auricolari wireless sono pieni di funzionalità interessanti. Oltre al supporto agli assistenti vocali (Siri, Google Assistant o Alexa), spesso troviamo anche la cancellazione attiva del rumore (ANC), il play/pausa automatico quando si indossano o rimuovono e tante funzionalità disponibili dall'applicazione per smartphone, come la personalizzazione dell'equalizzatore, i test di vestibilità e molto altro.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina MobileWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Mostra i commenti