Miglior smartphone pieghevole – Gennaio 2022

Miglior smartphone pieghevole – Gennaio 2022

La nostra lista dei migliori smartphone pieghevoli di gennaio 2022.

Ormai il mondo degli smartphone pieghevoli è ben avviato e poiché scegliere il migliore potrebbe non essere affatto una cosa facile vi lasciamo con la nostra completa guida all'acquisto per i migliori smartphone pieghevoli. In questa selezione terremo conto di molti fattori, affinché sia facile per voi orientarvi nell'acquisto del miglior prodotto della categoria.

Molti dei prodotti di cui parleremo non sono ancora in vendita, ma dovrebbero arrivare in futuro. Si tratta perlopiù di dispositivi creati per una nicchia di utenti o, in alcuni casi, solo come esercizi di stile per mostrare al mondo le possibilità per il futuro o la forza del brand che li ha progettati. Gli smartphone pieghevoli sono infatti una tendenza appena nata, che conoscerà ulteriori sviluppi solo nei prossimi anni. Quello che possiamo vedere adesso non è altro che l'inizio della specie, ma non mancano prodotti molto interessanti sin da subito.

Canale Telegram Offerte

Migliori smartphone pieghevoli

Qui di seguito potete leggere una selezione rapida dei migliori smartphone pieghevoli del momento, sia quelli già lanciati che i prodotti non ancora annunciati in via ufficiale. Per andare direttamente alla descrizione completa di ciascun modello vi basta cliccare sulla fascia di prezzo desiderata.

Miglior smartphone pieghevole a meno di 500€

Al momento non ci sono smartphone in questa fascia di prezzo.

Miglior smartphone pieghevole a meno di 1000€

Samsung Galaxy Z Flip 3

Il pieghevole "per tutti" di Samsung è sicuramente Galaxy Z Flip 3. Uno smartphone relativamente economico considerando il mercato degli smartphone pieghevoli. In questa nuova iterazione lo schermo esterno è poi finalmente abbastanza grande per eseguire alcune operazioni senza dover sempre aprire lo smartphone. E non è poco.

Miglior smartphone pieghevole a meno di 2000€

Motorola Moto RAZR 5G

 

Dimenticatevi di quello che è stato il primo di modello di pieghevole di Motorola e ripartiamo da qui. Una scocca decisamente più solida e un meccanismo di chiusura decisamente migliorato. Lo schermo esterno è più grande e più luminoso e più di tutto finalmente abbiamo il supporto al formato classico di nanoSIM. Non si è più quindi vincolati alla eSIM.

Samsung Galaxy Z Fold 3

Se a prima vista questo Z Fold 3 potrebbe sembrare molto simile al telefono dell'anno precedente la verità è che si tratta di un prodotto molto diverso nel profondo. Schermo interno più resistente, supporto alla S Pen (ereditando le funzioni dei Galaxy Note) e anche resistenza all'acqua, facendolo diventare il primo pieghevole con un qualche tipo di protezione IP.

Miglior smartphone pieghevole a meno di 3000€

Al momento non ci sono dispositivi in questa fascia di prezzo.

Smartphone pieghevoli non annunciati

Concept di Xiaomi Mi Fold

Concept di Xiaomi Mi Fold

Xiaomi Mi Fold (detto anche Mi Flex) non è stato ancora presentato ufficialmente, ma si è già mostrato in video varie volte. Ciò ha permesso di notare il suo design molto particolare, ancora una volta diverso dagli altri già trattati. Il dispositivo dell'azienda cinese ha una doppia piega, perché è capace di flettersi da entrambi i lati della scocca. Potremo dire che ha due ali, che si estendono sui lati creando un display da circa 8".

C'è ancora incertezza sull'hardware interno, che dovrebbe prevede un SoC Qualcomm Snapdragon 855 e 8 GB di RAM. L'interfaccia software potrebbe essere una versione rivisitata e personalizzata della MIUI, con funzionalità aggiuntive.

La buona notizia è il costo. Secondo le informazioni arrivate nelle ultime settimane, Mi Fold dovrebbe costare circa 1.000€ in Cina, ma ancora non si conosce una possibile data di lancio ufficiale.

OPPO pieghevole

Dello smartphone pieghevole di OPPO sappiamo pochissimo. Anche in questo caso parliamo di un dispositivo non ancora lanciato, di cui non si conosce neanche il nome. Lo abbiamo visto in azione grazie alle immagini pubblicate dalla società stessa a febbraio, dunque possiamo dire che avrà un design molto simile a Huawei Mate X. Lo schermo sarà unico, ci sarà una cerniera centrale e la piega verso l'esterno. La parte grip ospiterà due fotocamere e i sensori, così come avviene sul pieghevole Huawei.

Nessuna notizia relativa all'hardware o al software. Ci aspettiamo che, anche in questo caso, ci possa essere il meglio delle soluzioni tecniche disponibile al momento. Difficile dire quando potremo vedere questo pieghevole di OPPO e, soprattutto, a quale prezzo. Maggiori novità arriveranno nei prossimi mesi.

Quali vantaggi offre uno smartphone pieghevole?

Parlare in maniera generica di miglior smartphone pieghevole è sicuramente un'impresa molto complicata, vista la varietà di forme e dimensioni proposte dalle diverse case produttrici. Non è solo una questione di hardware e di design, ma anche di software. L'usabilità del dispositivo spesso dipende proprio dall'ottimizzazione software realizzata dal produttore per gestire al meglio le funzionalità del suo modello di smartphone pieghevole.

Detto questo, i vantaggi dei pieghevoli sono potenzialmente tantissimi. Lo schermo flessibile che si estende fino a 8" permette di utilizzare più app sulla stessa schermata e allo stesso tempo. Quando non occorre avere un'estensione così ampia, si può piegare lo schermo e utilizzarne solo una parte, riducendo l'ingombro. Inoltre, alcuni modelli permettono di accendere contemporaneamente entrambe le parti del display anche quando è piegato, cosa che permette di utilizzare funzionalità creative e particolari. Ad esempio, è possibile scattare una foto facendo vedere anche alla persona che si trova dall'altra parte l'immagine inquadrata in diretta.

Come scegliamo i migliori smartphone pieghevoli?

Abbiamo raccolto di seguito alcune delle caratteristiche principali che permettono di capire il valore del possibile miglior smartphone pieghevole considerato. Alcune sono abbastanza classiche e non differiscono molto da quelle dei comuni dispositivi mobili, altre invece sono davvero particolari.

  • Design: è importante capire il tipo di piega. Alcuni dispositivi si chiudono a libro con lo schermo all'interno, altri verso l'esterno lasciando sempre scoperto il display.
  • Display: la maggior parte dei pieghevoli presenta un display di ampie dimensioni, quasi formato tablet. Esistono modelli con display secondari, collocati sulla parte esterna della scocca, in modo da poter essere utilizzati anche da chiusi.
  • Hardware: per i pieghevoli la potenza è fondamentale, visto che ci sono molte funzioni da gestire. Per un'esperienza utente fluida è consigliabile scegliere un dispositivo con un processore potente.
  • Fotocamere: sui pieghevoli le ottiche possono trovarsi in posizioni insolite, su varie parti della scocca. È importante capire non solo la qualità dei sensori, ma anche le possibilità d'utilizzo.
  • Autonomia: avere uno schermo di ampie dimensioni, o addirittura più schermi, produce un dispendio energetico importante. Molti pieghevoli adottano un metodo furbo per ottenere una buona capacità energetica: hanno due batterie separate, in entrambe le parti della scocca.
  • Software: l'ottimizzazione a livello software è fondamentale per i pieghevoli, perché permette di adattare l'interfaccia di sistema al formato dello schermo, di passare da un display all'altro e di gestire tutti gli aspetti del funzionamento.
  • Funzionalità: le possibilità sono moltissime. Ci sono tante altre chicche e funzionalità aggiuntive specifiche per ciascun prodotto.

Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

DA NON PERDERE

Se cercate prodotti differenti dai migliori smartphone pieghevoli, qui di seguito potete trovare qualche alternativa:

Commenta