Bufera sul produttore di display per Apple: a rischio il contratto per iPhone 14

Bufera sul produttore di display per Apple: a rischio il contratto per iPhone 14
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Chi è appassionato di smartphone e in particolare del mondo Apple conoscerà il nome Beijing Oriental Electronics (BOE), l'azienda cinese che si occupa della produzione di display per conto di grandi aziende, tra quali troviamo proprio la società di Cupertino. Nelle ultime ore sono emersi preoccupanti dettagli in merito all'azienda.

Canale Telegram Offerte

Secondo quanto riferito dal The Elec, BOE avrebbe modificato il design dei display di iPhone 13, per i quali si è occupata della produzione, per incrementare l'efficienza energetica e ridurre i lotti difettosi in produzione. Nello specifico, BOE avrebbe modificato la larghezza del circuito a transitor del display, all'insaputa di Apple.

Apple ha scoperto l'accaduto e ha immediatamente terminato il contratto che aveva con BOE. Questo potrebbe ripercuotersi anche sulla produzione dei display per iPhone 14: BOE avrebbe dovuto produrne circa 30 milioni, ma attualmente l'azienda cinese afferma di non aver ricevuto alcun ordine da Apple. BOE ha anche inviato un suo dirigente a spiegare l'accaduto nella sede di Cupertino.

Togliendo l'ordine a BOE costringerà Apple a trovare un nuovo produttore per i display dei suoi iPhone 14. Si parla di LG o Samsung Display, ma ancora non vi sono conferme ufficiali in merito.

La questione verrà affrontata in modo celere da Apple: iPhone 14 non arriveranno prima del prossimo autunno ma la produzione dei display dovrebbe partire già a breve.

Via: The Verge
Fonte: The Elec
Mostra i commenti