Come risolvere i problemi al Touch ID su iPhone e iPad

Come risolvere i problemi al Touch ID su iPhone e iPad
SmartWorld team
SmartWorld team

Alcuni utenti non vogliono proprio rinunciare alla comodità del Touch ID ed è a questa nicchia di persone che Apple ha dedicato il nuovo iPhone SE 2022, che abbiamo recensito in questo articolo. Il piccolo bottone è in effetti molto efficiente: permette in un lampo di tornare alla schermata principale del dispositivo, accedere con una doppia pressione al menu multitasking, eseguire i pagamenti o entrare sui siti protetti da credenziali e perfino sbloccare l'iPhone (per chi utilizza invece un "melafonino" con riconoscimento del volto, avete letto la nostra guida su come sbloccare l'iPhone con la mascherina senza utilizzare Apple Watch?). 

Nonostante la grande affidabilità, a volte può capire che il Touch ID non funziona su iPhone oppure sull'iPad. E si tratta di un problema certamente fastidioso, perché non potremo sbloccare infatti il dispositivo sfiorando comodo il tasto fisico (frontale o laterale, come vedremo a breve) ma saremo costretti a inserire il passcode personale, cioè il codice di sblocco del device, con tutto ciò che ne consegue in termini di perdita di tempo. I problemi al Touch ID su iPhone o iPad possono avere motivazioni diverse e in questo articolo vi spiegheremo come risolvere prima di contattare l'assistenza Apple.

Il Touch ID non funziona: premesse

Innanzitutto, è opportuno capire a chi si rivolge a questa guida. Considerato che i dispositivi Apple hanno caratteristiche diverse e design differenti (notch, tasti frontali su tutti), è cosa giusta riportare quali sono – almeno nel momento in cui scriviamo – gli smartphone e i tablet Apple con Touch ID

  • Da iPhone 5S fino a iPhone 8/Plus
  • Tutti i modelli iPhone SE
  • Da iPad base di quinta generazione
  • Da iPad Air 2
  • Da iPad Mini 3

È anche importante precisare dove si trova il sensore che incorpora il lettore di impronte digitali. Su iPhone il discorso è molto semplice, in quanto il Touch ID è posizionato frontalmente, dentro al bottone – un tempo circolare, adesso simulato tramite un precisissimo feedback aptico. Il discorso è identico anche per tutti gli iPad base dal modello di quinta generazione, per l'iPad Air di seconda generazione e fino all'iPad Air 3 e per i modelli della serie iPad Mini 3, iPad Mini 4 e iPad Mini 5, fatta eccezione appunto per il primo tablet Apple da 8.3 pollici che abbiamo recensito in questo articolo.

Infatti, iPad Air 4, iPad Air 5 e iPad Mini 6 sono accomunati da una caratteristica, che costituisce anche un elemento di design: il Touch ID è collocato nel pulsante rettangolare in alto, che serve anche per accendere o spegnere il dispositivo. 

A prescindere dalla posizione o dal fattore di forma del Touch ID, i rimedi di cui parleremo a breve valgono per tutti gli iPhone o iPad con lettore di impronte. 

Problemi al Touch ID: controllate se ci sono nuovi aggiornamenti su iPhone

Se da qualche tempo accusate problemi al Touch ID su iPhone o iPad, è importante assicurarsi di avere installato sul proprio dispositivo l'ultima versione del sistema operativo iOS o iPadOS. Per verificare quale versione di iOS è disponibile sul device basterà aprire l'app Impostazioni, scorrere in basso e selezionare la voce "Generali" (su iPad si trova nella sezione di sinistra), quindi cliccate successivamente su "Info". Controllate anche la disponibilità di nuovi aggiornamenti su iPhone o iPad.

Sempre dalle impostazioni, toccate la voce "Generali" ma stavolta selezionate la voce "Aggiornamento software": il sistema cercherà in automatico l'ultima versione disponibile ed eventualmente ve la mostrerà nella stessa schermata. Per procedere con il download, cliccate su "Scarica e installa", avendo cura di inserire il vostro passcode personale (il codice cioé per sbloccare l'iPhone o l'iPad). 

Pulite il Touch ID

Se l'installazione di una nuova versione di iOS non ha risolto i problemi al Touch ID, provate a verificare che il sensore sia pulito e asciutto. Infatti, fattori esterni come l'umidità, il sudore, la pelle secca, ma anche i semplici tagli o mani sporche potrebbero ostacolare il riconoscimento della propria impronte digitale. Per pulire il Touch ID, Apple consiglia nella pagina di supporto ufficiale di utilizzare un panno asciutto, pulito e privo di pelucchi.

Problemi al Touch ID: attenzione alle pellicole

Il Touch ID è pulito e integro ma continua a non funzionare? Prestate attenzione anche ad eventuali pellicole protettive installate sullo schermo dell'iPhone o dell'iPad. Se avete applicato di recente una pellicola sul display del vostro dispositivo, è probabile che il problema sia proprio questa. Assicuratevi infatti che la pellicola non copra il Touch ID: anche un contatto con alcune parti del sensore potrebbe infatti ostacolare il riconoscimento dell'impronta e quindi impedire di sbloccare l'iPhone con il sensore. 

Come registrare una nuova impronta digitale su iPhone e iPad

Avete fatto tutto quello che vi abbiamo detto ma il Touch ID non funziona su iPhone o su iPad. Prima di rivolgervi all'assistenza, tentate l'estrema soluzione, ossia registrare un dito diverso. Aprite l'app Impostazioni, scorrete in basso fino a selezionare la voce "Touch ID e passcode" e inserite nella successiva schermata il codice personale, che verrà richiesto dal sistema per ragioni di sicurezza, trattandosi infatti di un'area sensibile.

A questo punto, assicuratevi che siano state attivate tutte le opzioni mostrate a schermo (Sbloccare iPhone o iPad, iTunes Store e App Store, Wallet e Apple Pay, Inserimento password: per ognuna di queste voci deve esserci un corrispondente interruttore di colore verde) e cliccate su "Aggiungi un'impronta" nella sezione "Impronte digitali".

Se la procedura di registrazione della nuova impronta presenta qualche difficoltà, è probabile che il sensore abbia qualche difetto hardware. Dopo avere registrato l'impronta, provate nuovamente a sbloccare il dispositivo con la nuova impronta e verificate che tutto funzioni. 

Ripristinare iPhone o iPad

Se avete ancora problemi con il Touch ID su iPhone e iPad, tentate la strada del ripristino del dispositivo senza passare da iTunes, avendo cura di avere prima eseguito un backup dei propri dati personali. Entrate nelle impostazioni, cliccate sulla voce "Generali" e scorrete in basso fino a trovare la voce "Trasferisci o inizializza iPhone/iPad": cliccate su di essa e successivamente cliccate ancora su "Inizializza contenuto e impostazioni", premi sul bottone "Continua" e dopo avere inserito il codice di sblocco, avviate il ripristino cliccando su "Inizializza iPhone/iPad".

Come abbiamo scritto prima, è importante eseguire un ripristino dei dati personali prima di procedere. Basterà entrare nelle impostazioni dell'iPhone o dell'iPad, cliccare sul nome del vostro account e selezionare l'icona di iCloud. Nella successiva schermata, premete su Backup iCloud e poi "Esegui backup adesso" per avviare la procedura. Non è una operazione istantanea e potrebbe volerci un po', quindi non preoccupatevi se il dispositivo dovesse impiegare più tempo del necessario.

Contattare l’assistenza

Se dopo avere ripristinato iPhone il Touch ID non funziona, l'unica cosa da fare è quella di contattare l'assistenza Apple: è probabile infatti che il sensore abbia qualche difetto hardware e l'unico rimedio è quello di sostituirlo con un nuovo componente. Potete portare l'iPhone o l'iPad presso l'Apple Store più vicino o in alternativa entrare in questa pagina e contattare il servizio clienti Apple secondo i canali e gli orari previsti dall'azienda.

Mostra i commenti