WWDC 2022: iOS 16, nuovi MacBook Air e cosa ci aspettiamo da Apple

WWDC 2022: iOS 16, nuovi MacBook Air e cosa ci aspettiamo da Apple
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Il WWDC 2022 inizierà lunedì 6 giugno: l'annuale conferenza per sviluppatori di Apple continuerà fino al 10 giugno, l'evento da tenere d'occhio è il keynote di apertura, che sarà lunedì alle 19:00 (ore italiane). Durante la presentazione verranno svelati sicuramente iOS 16, iPadOS 16, tvOS 16, macOS 13 e watchOS 9; inoltre, non è da escludere qualche altra novità, anche hardware.

Facciamo quindi una rapida panoramica e vediamo cosa possiamo aspettarci dal WWDC 2022, punto per punto.

Indice

iOS 16: novità per centro notifiche, lock screen e Full immersion

Durante il WWDC 2022 una grande attenzione sarà rivolta ad iOS 16, nuova versione del sistema operativo di iPhone.

I rumor trapelati finora parlano di novità importanti per il centro notifiche, la schemata di sblocco e, soprattutto, la modalità Full Immersion: quest'ultima è stata introdotta lo scorso anno, ma possiamo aspettarci che con iOS 16 diventerà ancora più utile e personalizzabile.

Sembra invece che non ci saranno grandi novità dal punto di vista estetico. Infine, secondo Mark Gurman, famoso giornalista esperto di prodotti Apple, nel codice di iOS 16 ci sarà spazio anche per l'always on del display, che però verrà abilitato solo nei due iPhone 14 Pro.

Sempre secondo Gurman, inoltre, su iOS 16 potremo vedere anche sfondi che integrano automaticamente widget (probabilmente per orologio e meteo), nuove funzionalità social per Messaggi e nuove funzioni di Salute.

iPadOS 16: l'anno della svolta?

C'è grande attesa per iPadOS 16, che molti sperano possa finalmente distaccarsi più nettamente da iOS 16, portando una rinnovata esperienza utente sui tablet della mela, sfruttando al massimo i nuovi iPad Pro e iPad Air con chip M1.

Secondo Gurman possiamo aspettarci novità importanti nel multitasking e nella gestione delle finestre, oltre ovviamente a tutte le nuove funzioni che vedremo anche su iOS 16.

macOS 13: più attenzione ai Mac con M1

Non ci sono grandi anticipazioni per macOS 13, ma possiamo aspettarci che venga presentato al WWDC di lunedì. Secondo le anticipazioni dovrebbe chiamarsi macOS 13 Mammoth: il riferimento dovrebbe essere non all'animale preistorico, ma al Parco nazionale di Mammoth Cave in Kentucky, seguendo la tradizione nomenclatura di Apple che omaggia parchi e luoghi di interesse degli Stati Uniti.

Secondo quanto riferito dal solito Gurman, possiamo aspettarci una revisione completa delle Preferenze di sistema, che somiglieranno più alle Impostazioni di iOS.

Inoltre, ora che la transizione verso i chip M1 è ormai consolidata, è probabile che a partire da macOS 13 vedremo nuove funzionalità dedicate esclusivamente ai Mac più recenti, che utilizzano i nuovi chip proprietari di Apple.

Al contrario, sembra che non ci sarà l'app Salute: gli abbonati a Fitness+ dovranno continuare a fare a meno di guardare gli allenamenti su Mac.

tvOS 16 sarà un più legato alla smart home

Non ci sono grandi anticipazioni per tvOS 16: il sistema operativo per Apple TV è un po' finito dietro le quinte, al punto che durante lo scorso WWDC non si è parlato affatto della nuova versione di tvOS.

Sperando che quest'anno Apple non ignori nuovamente questo sistema operativo, sembra possiamo aspettarci una maggiore integrazione con le smart home.

Sempre in tema di domotica, possiamo aspettarci anche qualche novità (come ad esempio più lingue) per HomePod, che insieme ad Apple TV è l'attuale hub di Apple per la smart home.

watchOS 9: nuove watchface per Apple Watch Series 7

Ci si aspetta grandi cose da watchOS 9, a partire dall'estetica: uno dei cambiamenti più visibili, infatti, riguarderà l'aggiornamento delle vecchie watchface, che saranno ottimizzate per il display più ampio di Apple Watch Series 7.

Oltre questo, si parla di una rinnovata modalità a risparmio energetico, nuovi allenamenti, nuove misurazioni in Salute e, soprattutto, "miglioramenti significativi che influenzano l'uso giornaliero e la navigazione".

MacBook Air 2022 in arrivo?

Se al WWDC si parlerà anche di hardware, è molto probabile che si parlerà dei nuovi MacBook Air 2022

Ci aspettiamo di vedere prossimamente un nuovo MacBook Air con chip Apple M2, nuovo design e MagSafe: non sappiamo se arriverà effettivamente lunedì, ma è possibile.

One more thing: realityOS?

Parliamo ormai da tempo della possibilità che Apple lanci un qualche tipo di visore per la realtà aumentata / realtà virtuale: è molto improbabile che venga mostrato durante il WWDC, come recentemente confermato anche dal famoso analista Ming-Chi Kuo.

Tuttavia, se Apple volesse ritagliarsi uno spazio per un'eccezionale one more thing, è possibile che mostri qualche genere di teaser per realityOS, ossia il nome (non confermato) del sistema operativo che muoverà il visore AR/VR.

Mostra i commenti