Apple non segue Samsung: niente lettore di impronte sotto allo schermo per i futuri iPhone

La società di Cupertino ha abbandonato il progetto: il Face ID è la via da seguire
Apple non segue Samsung: niente lettore di impronte sotto allo schermo per i futuri iPhone
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Si parla da tempo dell'introduzione anche per gli iPhone di un lettore di impronte digitali sotto allo schermo, ma secondo le fonti interne del ben informato iDROPNEWS, gli ingegneri Apple non stanno più lavorando al progetto.

La società di Cupertino ci ha lavorato per anni, e ad un certo punto sembrava che avrebbe potuto rilasciare la funzionalità nell'iPhone 13 Pro, ma alla fine Apple ha deciso di rimandarla di un paio d'anni per sviluppare meglio la tecnologia, il che ha senso, considerando la qualità della maggior parte delle fotocamere sotto il display. Ora sembra che l'azienda della mela morsicata abbia deciso: il Face ID è la strada da percorrere, soprattutto da gennaio, quando Apple ha trasferito tutti i propri sforzi e risorse Touch ID al team che lavora su Face ID.

Tutto questo si integra perfettamente nel disegno generale dell'azienda: ora che iOS 15.4 beta consente lo sblocco Face ID con una mascherina, il passaggio successivo sembra ovvio: i sensori Face ID sotto il display. La tecnologia è ancora acerba per poter eliminare completamente il notch, e bisognerà attendere un paio d'anni. Sempre secondo le fonti interne di iDROPNEWS, infatti, il primo iPhone senza notch sarà l'iPhone 15 Pro, o come verrà chiamato, che dovrebbe essere presentato a settembre 2023. Ovviamente l'anticipazione è molto vaga, e Apple potrebbe rimandare ancora, o addirittura annullare (a qualcuno viene in mente AirPower?) il lancio di un telefono con Face ID sotto allo schermo. E voi cosa ne pensate? Non vedete l'ora di un iPhone senza notch?

Fonte: iDROPNEWS
Mostra i commenti