Uno dei primi prototipi di iPhone era una sorta di iPod con tastiera girevole

Uno dei primi prototipi di iPhone era una sorta di iPod con tastiera girevole
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Ogni tanto emergono dal passato alcune storie su come Steve Jobs e soci siano arrivati a creare il primo iPhone, che, volenti o nolenti, ha cambiato il mondo per come lo conosciamo. 

Ora uno dei protagonisti di quell'incredibile periodo, Tony Fadell, a capo del progetto per iPod negli anni 2000, ha rivelato un primo prototipo di iPhone, una sorta di ibrido con l'iPod appunto. Secondo Fadell, che molti ricorderanno quando due anni fa era uscita la storia degli iPod con contatori geiger sviluppati per la CIA, dopo il fallimento della partnership con Motorola per inserire iTunes negli smartphone, Steve Jobs si era deciso a creare un proprio telefono.

Visto che all'epoca l'unico dispositivo mobile era l'iPod, Jobs era convinto l'iPhone dovesse seguire lo stesso design. Come ricorda Fadell, Jobs aveva un modo tutto suo di affrontare i problemi, in quanto nella sua mente era tutto chiarissimo, e spingeva i suoi sottoposti a concretizzare quanto immaginava. Il problema è che a volte non era fattibile, come in questo caso, che prevedeva di girare la parte inferiore del dispositivo in modo da passare dalla ghiera cliccabile dell'iPod al tastierino numerico

Creato tramite un produttore di terze parti, l'iPod Phone aveva anche una fotocamera integrata, ma alla fine, dopo innumerevoli tentativi, l'imprenditore si convinse che non era la soluzione giusta. Ingegneri e designer di Apple ripensarono completamente al progetto, questa volta con un ampio touch screen, quasi senza pulsanti fisici e un sistema operativo basato su Mac OS X. Il resto poi è storia.

Via: 9to5Mac
Fonte: TechCrunch
Mostra i commenti