Qualche intoppo nella produzione di iPhone 14: Apple si prepara ad una scarsa disponibilità

La produzione di un modello di iPhone 14 sarebbe indietro di settimane
Qualche intoppo nella produzione di iPhone 14: Apple si prepara ad una scarsa disponibilità
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Ci vorranno ancora molti mesi prima della presentazione della serie iPhone 14, che tradizionalmente avviene durante le prime settimane di settembre, ma ovviamente Apple sta lavorando duramente allo sviluppo degli smartphone. Da alcuni fornitori non arrivano però notizie confortanti, e l'azienda si prepara ad una scarsa disponibilità di un modello di iPhone 14.

La ormai costante crisi dei semiconduttori rende già difficile per i produttori di hardware ottenere tutto il necessario per "creare" un iPhone, e i nuovi lockdown in Cina non semplificano certo il tutto: secondo Nikkei Asia, la produzione di un non meglio precisato modello di iPhone 14 sarebbe indietro di almeno tre settimane, con il rischio concreto di scarsa disponibilità dello smartphone sul mercato al momento del lancio.

In particolare, ad essere in ritardo sarebbe la fase di engineering verification test (EVT), ovvero quella durante la quale i fornitori finalizzano tutte le parti e i processi necessari per iniziare la produzione: per riuscire nella produzione dei dispositivi, questa fase dovrebbe terminare entro la fine di giugno, ma come detto c'è qualche ancora qualche problema da risolvere e gli analisti non si dicono troppo ottimisti. È dunque probabile che qualche modello di iPhone 14 non sarà sin da subito disponibile all'acquisto.

Aggiornamento 27 maggio 2022

Anche l'analista Ming-Chi Kuo ha voluto dire la sua sulla questione, tranquillizzando i futuri acquirenti di iPhone: sul suo profilo Twitter ha dichiarato che "Apple non ha cambiato il piano di spedizione per i modelli di iPhone 14 dal lockdown di Shangai. iPhone 14 Max è in ritardo, ma al momento è ancora tutto sotto controllo e i fornitori possono fare gli straordinari per mettersi al passo con il programma". Sempre secondo Kuo, i problemi a cui Apple dovrà far fronte non riguarderanno la disponibilità di iPhone 14, ma bensì la domanda. 

Via: 9to5Mac
Mostra i commenti