Apple "risponde" alle accuse di stalking con miglioramenti per AirTag e la rete Dov’è

Apple "risponde" alle accuse di stalking con miglioramenti per AirTag e la rete Dov’è
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Apple ha parlato, in un lungo post sul suo sito, dei tracker Apple AirTag: la società si è concentrata soprattutto sulla sicurezza e privacy dei dispositivi, fondamentale per questo genere di prodotto.

L'azienda di Cupertino ha infatti esplicitamente detto che "AirTag è stato progettato per aiutare a ritrovare i propri effetti personali e non per seguire gli spostamenti di altre persone o dei loro oggetti, e condanniamo nel modo più assoluto possibile qualsiasi uso illecito dei nostri prodotti". Apple si è detta a conoscenza del fatto che qualcuno ha provato a vendere AirTag silenziati e, per cercare di fermare tutto ciò, ha parlato di come sta collaborando con le forze dell'ordine.

In particolare, si legge nel post che "ogni AirTag ha un numero di serie unico, e una volta abbinato viene associato a un ID Apple. Apple può fornire i dettagli dell'account associato in risposta a un'ordinanza o a una richiesta valida da parte delle autorità". Oltre a ciò, Apple ha parlato anche dei prossimi aggiornamenti dei dispositivi:

  • Nuovi avvisi sulla privacy durante la configurazione di AirTag
  • Risposta ai problemi relativi agli avvisi per gli AirPods
  • Posizione precisa
  • Visualizzazione di un avviso con suono
  • Ridefinizione della logica di avviso dei tracciamenti indesiderati
  • Modifica del suono dell'AirTag

Per maggiori informazioni circa questo importante aspetto di AirTag, vi lasciamo a questa pagina.

Fonte: Apple
Mostra i commenti