I chip A16 dei nuovi iPhone 14? Non aspettatevi grandi progressi

Secondo la roadmap di TSMC saranno basati sul processo a 5nm, come A14 e A15
I chip A16 dei nuovi iPhone 14? Non aspettatevi grandi progressi
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Continua la giostra di notizie attorno agli attesissimi iPhone 14, questa volta per quanto riguarda i processori A16. Avevamo già visto come i nuovi chip della mela dovrebbero arrivare solo sui modelli Pro, ma ora alcune anticipazioni smorzerebbero almeno in parte gli entusiasmi per quello che ci possiamo attendere dal punto di vista prestazionale.  

Secondo infatti l'analista Ming-Chi Kuo, la roadmap di TSMC, che produce i chip per Apple, prevederebbe processori a 3 e 4 nanometri non prima del 2023, quindi i nuovi A16 saranno ancora basati su processo a 5nm. 

La notizia è stata corroborata anche dal leaker ShrimpApplePro, che ha indicato solo leggeri margini di miglioramento per i nuovi processori. 

Ricordiamo che Ming-Chi Kuo ha anche ipotizzato un ritardo nell'arrivo dei nuovi processori M2 per i nuovi computer di Apple, quindi probabilmente le sue fonti indicano problemi di approvvigionamento per Apple, che dovrà basarsi su tecnologie dell'anno passato per i suoi nuovi prodotti. 

In genere il fatto di basarsi sullo stesso processo di fabbricazione limita il progresso in termini di prestazioni ed efficienza energetica, e anche se Apple l'anno scorso ha ottenuto un miglioramento del 10% rispetto alla generazione precedente (mantenendo un vantaggio notevole rispetto alla concorrenza), i limiti della tecnologia iniziano a farsi evidenti. A questo punto non ci resta che aspettare e sperare in nuove rivelazioni: restate collegati!

Mostra i commenti