App

WhatsApp vi permetterà di collegare uno smartphone aggiuntivo al vostro account

WhatsApp vi permetterà di collegare uno smartphone aggiuntivo al vostro account
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

WhatsApp (qui trovate il modo di archiviare le chat) è una delle app di messaggistica più diffuse ed è sempre al lavoro per offrire ai suoi utenti sempre nuove funzionalità.

Di recente abbiamo visto la possibilità di silenziare specifici utenti nelle chat di gruppo e di scegliere qualunque emoji per le reaction (in arrivo, qui potete leggere come mettere le reaction), e mentre quasi tre mesi fa era (finalmente) stata avvistata la modalità multi-dispositivo, ora WhatsApp la starebbe implementando in maniera più efficace.

Segui AndroidWorld su News

Ricordiamo che la modalità multi-compation, ulteriormente sviluppata a maggio, consentirà agli utenti di collegare un dispositivo mobile secondario al proprio account WhatsApp per inviare messaggi, senza richiedere una connessione Internet attiva sul dispositivo principale. Il problema era la sincronizzazione dei messaggi. Senza quella, come la modalità multi-dispositivo è, come dire, azzoppata

Ora i ragazzi di WABetaInfo hanno scoperto nel nuovo aggiornamento della beta per Android (versione 2.22.15.13) proprio lo sviluppo di questa funzione. Quando si accederà da un dispositivo mobile secondario, comparirà un messaggio che avviserà come le chat verranno copiate in modo sicuro (criptate), e che questo potrebbe richiedere del tempo.

La funzione, che è in via di sviluppo e non è ancora stata rilasciata al pubblico, è la stessa già disponibile su WhatsApp Desktop, e infatti anche il messaggio di avviso durante la sincronizzazione (che rende indisponibili momentaneamente i vecchi messaggi) è uguale. Ovviamente la quantità di tempo necessaria per la sincronizzazione dipende dalla quantità di chat all'interno del proprio account.

Ancora non si sa quando WhatsApp renderà disponibile questa e le altre funzioni collegate alla modalità multi-dispositivo, visto che le novità sono state rese pubbliche decompilando l'app e attivando delle righe di codice probabilmente inattive (non si può attivare direttamente da app).

In ogni caso, lo sviluppo sembra a buon punto e presto potrebbe finalmente colmare una lacuna che la popolare app di messaggistica si porta dietro da tempo rispetto ad altri competitor come Telegram. Ricordiamo infatti che al momento la modalità multi-dispositivo è possibile solo tra smartphone e computer desktop, ma non con due smartphone connessi allo stesso account. Continuate a seguirci, perché vi avviseremo non appena verrà rilasciata al pubblico.

Mostra i commenti