App

Telegram offrirà un servizio in abbonamento per disabilitare gli annunci

Telegram offrirà un servizio in abbonamento per disabilitare gli annunci
Federica Papagni
Federica Papagni

Solo qualche giorno fa avevamo riportato la notizia circa l'arrivo delle pubblicità in Telegram delle pubblicità. I privati e le aziende possono infatti creare dei messaggi sponsorizzati per i loro canali aventi più di 1000 utenti, e ora il CEO Pavel Durov, ha comunicato altri dettagli circa questa novità, che riguardano il loro programma di abilitare un servizio di abbonamento complementare che consentirebbe agli utenti di evitare di vedere annunci pubblicitari.

Di seguito vi riportiamo quanto dichiarato.

Molti utenti hanno suggerito di introdurre la possibilità di disabilitare gli annunci pubblicitari ufficiali nei canali di Telegram. Oggi annunciamo altri due cambiamenti:

  1. Gli utenti potranno disabilitare gli annunci ufficiali - Abbiamo già iniziato a lavorare su questa nuova funzionalità e non vediamo l'ora di lanciarla questo mese. Può essere rilasciato sotto forma di abbonamento economico, che consentirà a qualsiasi utente di sostenere direttamente finanziariamente lo sviluppo di Telegram e non vedere mai pubblicità ufficiali nei canali;
  2. Gli autori dei canali potranno disattivare le pubblicità ufficiali nei loro canali per tutti gli utenti - Alcuni creatori di canali vorrebbero anche "disattivare" gli annunci nei loro canali per tutti gli utenti. Al momento stiamo calcolando le condizioni economiche per questa opzione. Gli inserzionisti saranno presto in grado di inserire un annuncio "invisibile" su qualsiasi canale che, supponendo che ci sia un costo per impressione sufficiente, non genererà annunci.

Entrambe queste soluzioni sono attualmente in fase di sviluppo, ma agli occhi di molti potrebbero sembrare un po' discordanti con quanto da sempre promulgato da Telegram, che fin dalla sua origine è stato legato alla promessa di essere sempre gratuito e di non mostrare mai pubblicità.

Commenta