App

Le migliori app per creare i podcast

Appassionati di podcast? Avete mai pensato di crearne di vostri? Per chi desidera tentare, ecco una lista di app per creare i podcast.
Le migliori app per creare i podcast
SmartWorld team
SmartWorld team

Scegliere l'app per creare i podcast

Fonte: Pixabay

Dagli Stati Uniti all'Italia, i podcast rappresentano il nuovo formato dell'intrattenimento che ha conquistato tutti. Ce ne sono di ogni genere e argomento. I podcast disponibili per gli utenti in rete e sulle varie piattaforme si moltiplicano e continuano ad attirare sempre più interesse. I download e gli ascolti hanno numeri notevoli, dovuti alla qualità e all'originalità di alcuni dei podcast in circolazione. Rappresentano, dunque, anche un ottimo strumento di comunicazione, di fidelizzazione della propria community e un mezzo per comunicare, raccontando sé stessi e i propri interessi. Oltre ad ascoltarli, è possibile realizzarli. A seguire alcune utili app per creare i podcast.

Anchor

Anchor è un app perfetta per chi inizia a creare podcast come principiante. Sia il funzionamento per la registrazione e l'editing degli audio, sia l'interfaccia sono piuttosto semplici. Il servizio è stato recentemente acquisito dalla piattaforma di streaming musicale Spotify. Con quest'applicazione dopo aver creato il podcast si potrà pubblicarlo online e distribuirlo sulle piattaforme principali. Gli utenti possono aggiungere effetti sonori, di transizione, tracce in sottofondo da un'ampia libreria si suoni. Funziona anche da remoto, con un massimo di quattro persone

SquadCast

Si tratta di un'app per la registrazione remota, dunque è uno strumento perfetto per chi vuole realizzare un prodotto con altre persone distanza o avere ospiti che si trovano lontani. SquadCast registra sia l'audio del mittente della telefonata che di chi la riceve. Non è dotato di una funzione di editing di audio. Da qui, potrete scaricare l'audio e modificarlo con altri programmi. L'utilizzo dell'app non è gratuito, ma richiede il versamento di una quota.

Adobe Audition

Così come tutti gli altri prodotti di Adobe, si tratta di un'app professionale a pagamento. Perfetta per chi ha già mosso i primi passi nel mondo dei podcast e dell'editing di audio. Adobe Audition comprende una serie di strumenti completi tra cui: la visualizzazione multitraccia, l'ottimizzazione dei contenuti audio, l'editing, il mixing, ecc. Quest'applicazione è progettata per consentire la produzione di file audio (e video) più rapida e professionale. Consente, inoltre, il bilanciamento dei volumi, l'aggiunta della musica e la rimozione dei silenzi. 

Zencastr

Zencastr consenta la registrazione delle tracce audio WAV 16-bit 48k evitando le perdite di audio degli ogni ospite, indipendentemente dalla loro connessione internet. Sarà sufficiente inviare loro il link e ricevere successivamente una traccia per ogni singolo partecipante al podcast. L'app consente anche la registrazione di video con un massimo di quattro persone. Con la Soundboard si potranno aggiungere delle clip audio anche nel corso della registrazione dal vivo. Inoltre, consente di agire sulla dissolvenza, il looping e il volume con i tasti di scelta rapida. 



Auphonic

Auphonic un'applicazione che consente di lavorare sulla post-produzione automatica di podcast su dispositivo mobile. L'app sfrutta degli algoritmi audio basati sull'intelligenza artificiale, in modo da ottenere risultati di alta qualità. E' in grado di bilanciare i livelli tra gli altoparlanti, la musica e il parlato, filtrare le basse frequenze indesiderate e ridurre in modo automatico eventuali ronzii o rumori. Gli utenti potranno utilizzare la funzione di riconoscimento vocale automatico con editor, disponibile in oltre 80 lingue. L'app è a pagamento, ma garantisce una qualità alta per i podcast.

Bossjock Jr

Bossjock Jr è un'app con consente di registrare delle tracce, o una puntata intera, dunque perfetta per i podcast. L'applicazione consente di aggiungere effetti sonori o canzoni direttamente dal proprio dispositivo mobile o dall'app stessa. Una volta concluso, l'utente potrà caricare il file sul cloud e pubblicarlo direttamente sulle varie piattaforme o sui social network.

Podbean

Tra le app per creare i podcast va menzionata Podbean. Si tratta di un'opzione a pagamento, ma che ha anche una versione gratuita ricca di vari strumenti per gli utenti. In quest'ultimo caso, ci saranno delle limitazioni in termini di spazio, quindi la lunghezza delle puntate dovrà essere contenuta. Questa versione, tuttavia, consente di aggiungere musica in sottofondo. Dietro il pagamento della quota per le funzioni complete, si avrà accesso a strumenti validi per editing avanzato e un sistema di statistiche. 

Mostra i commenti