Huawei spinge sulle fotocamere: brevettato un nuovo metodo per l'apertura variabile (foto)

Huawei spinge sulle fotocamere: brevettato un nuovo metodo per l'apertura variabile (foto)
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Molto spesso i nuovi modelli di dispositivi si differenziano dai loro predecessori grazie ai miglioramenti nel comparto fotografico, ma le novità che Huawei vorrebbe introdurre andrebbero ad elevare ulteriormente la qualità dei suoi componenti. In un nuovo brevetto dell'azienda cinese, è stato infatti descritta una fotocamera per dispositivi mobili con apertura variabile. Non si tratta tuttavia di una tecnologia nuova, visto che è già stata implementata anche da altri produttori sui loro smartphone negli scorsi anni.

Da quello che si può vedere nel brevetto, condiviso al pubblico da LetsGoDigital, Huawei ha in mente una fotocamera il cui diaframma è composto da un sistema a 6 lamelle. La soluzione proposta ricalca il funzionamento delle macchine fotografiche, e permetterebbe al sensore di regolare la quantità di luce da far passare in base al contesto in cui si trova. Rispetto alle soluzioni precedentemente adottate dagli altri produttori, questo sistema avrebbe il vantaggio di essere montato su un sensore molto più grande.

Il brevetto, che permetterebbe a Huawei di aumentare significativamente i risultati fotografici dei suoi smartphone, presenta comunque delle criticità.

Lo spazio necessario ad integrare questa soluzione è infatti abbastanza importante per uno smartphone.

Via: Gizchina

Commenta