E va bene Samsung, tieniti pure i tuoi segreti

E va bene Samsung, tieniti pure i tuoi segreti
Filippo Morgante
Filippo Morgante

Samsung sta concentrando i suoi sforzi per bloccare le fughe di notizie ed evitare così che le sue tecnologie cadano nelle mani dei suoi competitor. In questo senso, si dice anche che l'azienda abbia inviato un accordo di riservatezza rivisto ai suoi partner di semiconduttori e componenti per tappare le falle dalle quali fuoriescono informazioni che dovrebbero restare invece segrete. Il nuovo accordo di riservatezza è stato scritto dal ramo Device Solutions di Samsung e firmato dal co-CEO e dal vice presidente del business divisione chip.

The Elec ha inoltre appreso che Samsung invierà il contratto rivisto solo ai partner di semiconduttori che sono fortemente coinvolti nei processi di produzione dell'azienda.

La stessa Samsung ha riferito di aver redatto almeno un paio di nuove versioni di contratto per i suoi partner della catena di approvvigionamento. Uno di questi contratti richiede ai partner di essere condividere più informazioni sui loro dipendenti. I partner dovranno tenere Samsung informata sugli ex dipendenti che hanno iniziato a lavorare per i fornitori dell'azienda entro un anno dalla partenza da Samsung.

Inoltre, Samsung ha chiesto ai suoi partner di impedire agli ex dipendenti Samsung di lavorare su tecnologie che permettono loro di accedere a informazioni riservate.

La violazione di questi termini contrattuali potrebbe portare i partner a ricevere multe da 85.000 dollari a salire. Alcuni partner dell'azienda sudcoreana ritengono però queste clausole troppo severe e stringenti. Anche l'intelligence della Corea del Sud è però dalla parte di Samsung, soprattutto dopo i recenti tentativi di vendita ai competitor di informazioni segrete.

Via: SamMobile

Commenta