L'Unione Europea verso il carabatterie universale: proposta in programma per settembre

L'Unione Europea verso il carabatterie universale: proposta in programma per settembre
Federica Papagni
Federica Papagni

Il prossimo mese la Commissione Europea, l'organo esecutivo dell'Unione Europea, presenterà una legislazione per stabilire un caricabatterie comune per smartphone e altri dispositivi elettronici all'interno delle 27 nazioni aderenti.

Secondo uno studio di valutazione d'impatto promossa dalla Commissione nel 2019, la metà dei caricabatterie venduti assieme ai vari dispositivi nel 2018 era dotato di un connettore USB micro-B, mentre il 29% aveva un connettore USB C e il 21% un connettore Lightning.

Ora l'ordine esecutivo sta elaborando una normativa così da rendere questi accessori universali, ma ulteriori dettagli non sono stati resi noti.

Si ritiene che tra tutti i brand, Apple sarà quello che registrerà maggiori svantaggi. Infatti, l'azienda ha dichiarato che una soluzione universale "danneggerebbe l'innovazione" e creerebbe "una montagna di rifiuti elettronici" se i consumatori fossero costretti a passare a nuovi caricabatterie. A ciò aggiunge che già il settore sta naturalmente spingendo verso una soluzione Type-C e che quindi una regolamentazione diretta non sarebbe necessaria.

Le ragioni principali per l'unificazione degli standard dei caricabatterie sono l'impatto ambientale e la comodità dell'utente.

Stando a quanto affermato da una fonte a Reuters, la Commissione potrebbe presentare la proposta qui descritta a settembre.

Via: Gsmarena

Commenta