Chi l'ha detto che gli SMS sono morti? I "messaggini" stanno vivendo una seconda vita, soprattutto in Italia

Il loro uso è aumentato del 35% negli ultimi 3 anni e si prospetta una crescita ancora più forte
Chi l'ha detto che gli SMS sono morti? I "messaggini" stanno vivendo una seconda vita, soprattutto in Italia
Roberto Artigiani
Roberto Artigiani

Per chi aveva già una certa età si ricorda bene dell'arrivo degli SMS: a un costo che all'epoca sembra irrisorio (e oggi pazzesco, invece) e con una semplicità disarmante si poteva comunicare con chiunque nel giro di una manciata di caratteri.

Fu una lunga stagione esplosiva, un'onda che travolse tutte le relazioni che fino a quel momento si erano basate sulla voce, sulla disponibilità immediata alla telefonata. Poi arrivarono gli smartphone con le app di messaggistica che resero gli SMS archeologia, roba da vecchi.

Le tariffe flat e la possibilità di mandarne in quantità illimitata, non hanno aiutato e lentamente i "messaggini" sono spariti dall'attenzione generale. Ma guai a considerarli finiti.

Una ricerca appena stilata dall'Osservatorio Mobile B2C Strategy del Politecnico di Milano ha sollevato il velo su una realtà insospettabile: gli SMS sono sempre più usati. La stima parla di un tasso di crescita nell'ultimo triennio del 35% con una prospettiva di sviluppo pari al 45% per i prossimi tre anni.

Decisamente non una bolla di sapone. Soprattutto in Italia, dove il settore delle  telecomunicazioni è secondo nella classifica delle società che spendono di più nella messaggistica mobile.

In particolare gli SMS esercitano un fortissimo appeal su tutte le attività di customer care. La loro capacità di raggiungere tutti, a prescindere dall'OS e dal servizio di messaggistica installato, li rende ideali per una lunga serie di scopi: dai promemoria per appuntamenti e pagamenti, alla ricezione di richieste, al tracciamento di spedizioni, all'acquisizione di nuovi clienti. Per non parlare dei servizi di autenticazione a doppio fattore.

Anche grazie a un tasso di apertura del 93,3% (secondo le stime del Polimi) e alla sempre maggiore digitalizzazione dei rapporti tra aziende e utenti, il futuro sembra - incredibile a dirsi - più roseo che mai per i cari, vecchi SMS.

GRUPPO FACEBOOK DI SMARTWORLD

CANALE TELEGRAM OFFERTE

Via: CorCom

Commenta