Ecco quando il tema scuro vi farà risparmiare più batteria (foto)

Ecco quando il tema scuro vi farà risparmiare più batteria (foto)
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

A partire dallo scorso anno nel mondo Android e non solo abbiamo assistito al prorompente arrivo della modalità scura, detta Dark Mode a livello internazionale. Questa è stata implementata da diversi produttori di smartphone, e con Android 11 anche da Google in via ufficiale. Oltre alla personalizzazione grafica, il suo utilizzo è da sempre collegato alla possibilità di risparmiare autonomia della batteria.

Il tema scuro infatti favorisce, soprattutto su alcune tipologie di display, un minor consumo d'energia e pertanto permetterebbe di prolungare l'autonomia della batteria.

Ok, ma sul campo questo è vero? E, soprattutto, quali sono le situazioni in cui questo si verifica in maniera tangibile? Uno studio realizzato da alcuni ricercatori universitari dello stato dell'Indiana in USA cerca di gettare una luce definitiva su questo interrogativo.

Per prima cosa i ricercatori hanno sviluppato un tool in grado di misurare l'energia richiesta dal display nelle varie condizioni di utilizzo. Per i test dello studio sono stati presi in considerazione i seguenti smartphone: Pixel 2, Moto Z3, Pixel 4 e Pixel 5.

Tutti dispositivi che integrano un display OLED. Volendo andare al nocciolo dei risultati possiamo subito dire che sì, il tema scuro permette di risparmiare autonomia sulla batteria a parità di condizioni. Questo però accade in specifiche situazioni.

Gran parte del consumo di energia da parte del display varia infatti in base al livello di luminosità del display stesso, ovvero al livello di luce richiesto ai singoli di pixel. I ricercatori hanno rilevato che con livelli di luminosità bassi, ovvero per quelli compresi tra il 30% e 50%, il risparmio che si ha attivando il tema scuro è minimo e quantificabile intorno al 3-9% rispetto a quando si ha attivato il tema chiaro. Le cose si fanno interessanti quando il livello di luminosità si attesta attorno al 100%, dove il risparmio di autonomia viene quantificato al 47%.

Non solo, i ricercatori hanno anche evidenziato come l'app Google News al 20% di luminosità con tema chiaro consuma come se il display fosse al 50% di luminosità con tema scuro. In altre parole, sembra che il tema scuro faccia davvero la differenza quando la luminosità del display va oltre il 70%, ovvero in quelle situazioni in cui si usa il dispositivo all'aperto o in zone molto illuminate.

Infine, lo studio ha anche evidenziato come i dati raccolti e proposti dal sistema Android in tema di consumo energetico non sembrano tenere correttamente conto delle differenze di consumi tra tema chiaro e tema scuro. Pertanto hanno sviluppato un nuovo tool, denominato Android Battery+, per tenerne conto. Il grafico qui in basso riassume i consumi medi rilevati nelle varie condizioni di utilizzo e con i vari strumenti a disposizione.

Per maggiori dettagli tecnici sullo studio vi suggeriamo di leggere il paper completo, disponibile gratuitamente per tutti a questo indirizzo. Fateci sapere se, nel caso foste dei fedelissimi del tema chiaro, vi ha convinto a passare al lato oscuro di Android.

Via: XDA
Fonte: ACM

Commenta