I videogiochi di Netflix partiranno dal mondo mobile, e senza costi aggiuntivi

Nicola Ligas

Durante il report sul bilancio del secondo trimestre, Netflix ha confermato ai suoi investitori il fermo desiderio di avventurarsi nel mondo del cloud gaming, a partire dal mondo smartphone e senza rincarare i propri abbonamenti. Ecco infatti un’estratto dall’ultima lettera agli investitori.

Siamo anche nelle prime fasi di un’ulteriore espansione nel mondo dei videogiochi, sulla base dei nostri sforzi precedenti sull’interattività (es. Black Mirror Bandersnatch) e i nostri giochi su Stranger Things. Vediamo i giochi come un’altra nuova categoria di contenuti per noi, simile alla nostra espansione in film originali, animazione e stand-up comedy. I giochi saranno inclusi nell’abbonamento Netflix dei membri senza costi aggiuntivi, come i film e le serie TV. Inizialmente, ci concentreremo principalmente sui giochi per dispositivi mobili. Siamo entusiasti come sempre della nostra offerta di film e serie TV e ci aspettiamo un lungo percorso di aumento degli investimenti e di crescita in tutte le nostre categorie di contenuti esistenti, ma dal momento che siamo quasi al primo decennio della nostra spinta nella programmazione originale, pensiamo che sia il momento giusto per imparare di più su quanto i nostri membri diano importanza ai videogiochi.

Conferme importanti quindi, ma nessun dettaglio ulteriore. Non sappiamo quali giochi ci saranno (sarà più un servizio stile Stadia o Apple Arcade? Perché la differenza non è poca!), quanti giochi ci saranno, né come questi funzioneranno; e soprattutto non sappiamo quando di preciso. Però sappiamo che Netflix è concentrata sul mondo gaming come non mai, e che gli smartphone Android ed iOS avranno un posto in prima fila: in fondo, come teaser, non è poi così male, no?

Via: The Verge
  • Zeronegativo

    a conti fatti, mi sà che il cambiamento che percepiremo di più sarà l’aumento dell’abbonamento mensile.