Quali app hanno guadagnato di più durante la pandemia? TikTok da record

SmartWorld team

La pandemia ha incentivato l’utilizzo di strumenti digitali. I rapporti sociali, l’istruzione, il lavoro e l’intrattenimento sono stati totalmente stravolti da questo evento storico. Sensor Tower, una società di analisi, ha confermato questo trend in un recente report.

I dati

Qual è il contenuto di questo studio, intitolato “Store Intelligence”? La società si è soffermata in particolare sulle applicazioni disponibili per Android e iOS. Evidentemente questi strumenti, durante la pandemia, sono stati i perfetti alleati degli utenti. Durante i primi mesi del 2021 si è registrato un aumento del 28,4% (rispetto al 2020) della spesa dei consumatori per app disponibili per smartphone.

Gli utenti hanno quindi speso, durante il periodo preso in considerazione, complessivamente circa 64,9 miliardi di dollari su App Store e Google Play Store, i due principali negozi di app, rispettivamente, per iOS e Android. Ecco la spesa dei consumatori:

  • 41,5 miliardi di dollari sono stati spesi su App Store;
  • 23,4 miliardi di dollari, invece, su Google Play Store.

Prendendo in considerazione i primi mesi del 2021, Sensor Tower ha rivelato che Google Play Store è cresciuto del 30%, mentre App Store del 22,1%.

Le app che hanno guadagnato di più durante la pandemia

La pandemia ha quindi dato una decisa spinta al mercato delle app mobile. Sono state anche annunciate le applicazioni non di gioco che hanno guadagnato di più: TikTok, il popolare social network cinese, continua a restare in testa alla classifica. Scopriamo subito tutti i dettagli.

1. TikTok

TikTok è un popolarissimo social network cinese. Lanciato inizialmente nel 2016, questa applicazione ha conquistato soprattutto i giovanissimi. Lo strumento consente agli utenti di diffondere dei brevi filmati accompagnati da brani musicali, effetti e filtri.

TikTok (inclusa Douyin, la versione cinese) è l’applicazione non di gioco ad aver guadagnato di più durante i primi mesi del 2021. Il social network continua quindi a crescere rapidamente. Stando a quanto riportato nello studio Store Intelligence, i consumatori avrebbero speso circa 920 milioni di dollari su TikTok durante la prima parte del 2021 (con una crescita del 74% rispetto all’anno precedente).

LEGGI ANCHE: Il dizionario per comprendere il gergo di TikTok

2. YouTube

Fondata nel 2005, YouTube è una piattaforma che continua a essere molto popolare anche dopo diversi anni dal suo lancio. Il servizio, oggi controllato da Google, include numerosi filmati pubblicati dagli utenti.

Nella classifica di Sensor Tower, YouTube occupa il secondo posto: la spesa stimata degli utenti è pari a 564,7 milioni di dollari.

3. Tinder

L’ultimo gradino del podio è occupato da Tinder. L’app di incontri è stata sviluppata appositamente per consentire agli utenti di comunicare virtualmente. Durante la pandemia da COVID-19, periodo in cui è stato fondamentale il distanziamento sociale, l’applicazione è stata utilizzata da molti consumatori. Il guadagno stimato (relativamente alla prima parte del 2021) corrisponde a circa 520,3 milioni di dollari.

Il resto della classifica

Abbiamo appena scoperto quali sono le tre applicazioni che hanno guadagnato di più durante la pandemia. Ecco gli altri software che compaiono nella classifica:

  1. Piccoma, piattaforma in cui poter leggere numerosi manga;
  2. Disney+, la celebre piattaforma di streaming in cui sono disponibili serie TV (come Loki) e film (tra cui Black Widow);
  3. Tencent Video, un servizio di streaming;
  4. Google One, un servizio cloud che consente agli utenti di acquistare spazio condiviso tra tutti i servizi Google;
  5. iQIYI, una piattaforma di streaming on demand;
  6. Line Manga, uno store di fumetti con lettore integrato;
  7. Twitch, la piattaforma per guardare e creare dirette online.

I videogiochi che hanno guadagnato di più durante la pandemia

Anche i videogiochi mobile hanno ottenuto un enorme successo: gli utenti continuano a scaricare i propri giochi preferiti per smartphone e tablet.

1. Honor of Kings

Durante la prima parte del 2021, gli utenti hanno speso complessivamente circa 1,5 miliardi di dollari su Honor of Kings, videogioco che si colloca al primo posto. Si tratta di un gioco targato Tencent (il colosso cinese che gestisce anche WeChat): il videogiocatore deve controllare il proprio personaggio e sfidare i rivali all’interno di arene.

2. PUBG Mobile

Il secondo scalino del podio è occupato da PUBG Mobile (o PlayerUnknown’s Battlegrounds), un videogioco battle royale disponibile per smartphone, tablet, console, PC e Google Stadia. La versione mobile di questo titolo ha generato poco meno di 1,5 miliardi di dollari durante i primi mesi del 2021.

Il resto della classifica

Andiamo subito a scoprire gli altri videogame presenti in questa classifica.

  1. Genshin Impact;
  2. Roblox;
  3. Coin Master;
  4. Pokémon Go;
  5. Candy Crush Saga;
  6. Garena Free Fire;
  7. Rise of Kingdoms;
  8. Uma Musume.