Le vendite di prodotti Apple vanno forte e Foxconn ringrazia: chiuso un Q2 2021 da +20%

Filippo Morgante

Le vendite di prodotti Apple sono andate forte in questo 2021, e a beneficiarne è stata ovviamente anche Foxconn, azienda multinazionale produttrice dei prodotti elettronici con la mela morsicata. Nel solo Q2 di quest’anno, l’azienda con sede a Taiwan ha fatto registrare un aumento dei guadagni del 20% su base annua. A guidare questo successo è stata la domanda di prodotti dell’azienda di Cupertino, che rappresenta circa il 50% delle entrate di Foxconn.

LEGGI ANCHE: WhatsApp: ecco la schermata per passare le chat da iOS ad Android

La domanda di prodotti Apple ha visto un incremento durante la pandemia, a causa delle persone che lavorano e studiano da casa, e che hanno avuto bisogno di un maggiore intrattenimento domestico durante i periodi di lockdown. Come riportato da Yahoo! Finance, questo grande successo è stato merito, oltre che delle vendite di iPhone, anche di quelle relative a console di gioco, PC, tablet e server.

“L’assemblatore di iPhone Hon Hai Precision Industry Co. ha riportato un salto del 20% nelle entrate del secondo trimestre, dato che la pandemia continua a guidare la domanda di elettronica di Apple Inc. e di altri clienti. Le entrate nei tre mesi fino a giugno sono salite a 1,36 trilioni di dollari taiwanesi (48,7 miliardi di dollari), ha riferito il produttore taiwanese, contro le stime per 1,34 trilioni di dollari. Il forte risultato del più grande produttore di elettronica a contratto del mondo suggerisce che la domanda di iPhone, console di gioco e server rimane robusta, mentre i consumatori si accaparrano anche dispositivi per il lavoro a distanza, l’istruzione a casa e le esigenze di intrattenimento. Le aziende stanno anche spendendo in tecnologia, espandendo le infrastrutture dei server per gestire al meglio le attività online dei clienti.”

Yahoo! Finance

In tutta questa vicenda, il COVID-19 ha tuttavia portato anche a carenze di chip. Apple ha infatti già avvertito che queste colpiranno anche la fornitura di iPad e Mac.

“Le carenze di fornitura nel terzo trimestre fiscale avranno un impatto principalmente sulle lineup Mac e iPad. Ci aspettiamo di essere legati all’offerta, non alla domanda.”

Tim Cook e Luca Maestri (CFO)

Via: 9to5mac
  • Maxi0395

    hanno creato un mostro tecnologico…il drago si e’ svegliato.