Smartphone ecologici, i più green attualmente sul mercato

Smartphone ecologici, i più green attualmente sul mercato
SmartWorld team
SmartWorld team

L'attenzione verso la produzione di smartphone ecologici è particolarmente crescente. Infatti, molte aziende, sia per motivi di marketing ma anche etici, stanno cercando di adottare tutte le metodologie di costruzione atte a diminuire considerevolmente l'impatto ambientale.

Basti pensare, infatti, che il processo produttivo degli smartphone comporta l'utilizzo di sostanze potenzialmente tossiche e inquinanti, soprattutto a livello di schede madri, processori, schermi e batterie.

Non solo, in cima a questa catena troviamo anche le metodologie di estrazione dei materiali minerari che, spesso, non rispettano né standard etici nei confronti degli esseri umani, né quelli ecologici.

Pertanto, l'acquisto di uno smartphone ecologico, detto anche "green" si tramuta in una scelta consapevole e dettata dalla volontà di rispettare l'ambiente.

A questo punto, non resta che scoprire quali siano gli smartphone più green disponibili attualmente sul mercato.

iPhone 12

Tutta la gamma iPhone di Apple, da qualche anno a questa parte, è realizzata attraverso un'accurata attenzione nei confronti dei materiali e dell'intera supply chain. Con cadenza annuale, l'azienda di Cupertino rilascia pubblicamente un report sulla sostenibilità in cui sono evidenziati i progressi da un punto di vista ambientale.

Tutta la serie di iPhone 12 rientra nella volontà di Apple di ridurre il proprio impatto ambientale.

Basti pensare che il nuovo melafonino è caratterizzato da un packaging realizzato con fibre vergini di legno proveniente da foreste a gestione sostenibile e plastica riciclata. Non solo all'interno del Taptic Engine troviamo il 100% tungsteno riciclato, che equivale al 99% del tungsteno nel dispositivo.

Apple ha riciclato anche il 100% di terre rare in tutti i magneti, equivalente al 98% delle terre rare del dispositivo e, al contempo, anche le saldature sono realizzate con stagno totalmente riciclato. Da sottolineare anche l'assenza di mercurio, BFR, PVC, berillio e arsenico nel vetro del display.

Di fronte a questi dati possiamo sostenere che tutta la gamma di iPhone 12 è particolarmente green. Può, quindi, essere considerata un acquisto consapevole per tutti gli utenti che desiderano uno smartphone ecologico.

FairPhone 3+

Fonte shop FairPhone

Fonte shop FairPhone

Poco conosciuto al grande pubblico, FairPhone è un marchio produttore di smartphone ecologici che ha sempre cercato di realizzare prodotti con materiali per buona parte riciclati e caratterizzati dalla possibilità di riparare o aggiornare singole componenti come la batteria, fotocamera e molto altro ancora.

FairPhone 3+ rispecchia la volontà del produttore di creare un prodotto unico nel suo genere e particolarmente green. Si tratta di uno smartphone pensato per durare nel tempo, con oltre il 40% di materiali plastici riciclati, due fotocamere da 48 e 16 megapixel, uno schermo da 5,65 pollici Full HD+ e con una batteria da 3040 mAh, facile da sostituire.

Secondo iFixit, famoso sito web americano specializzato nel riparare dispositivi digitali, FairPhone 3+ è l'unico smartphone che si è meritato una votazione di 10 punti su 10, in quanto il design modulare consente di cambiare le componenti con un semplice cacciavite.

Smartphone ecologici, il Teracube 2e

Fonte myTeracube

Fonte myTeracube

Se da un lato FairPhone rappresenta la scelta ideale per coloro che desiderano uno smartphone creato con materie prime sostenibili, dall'altro Teracube 2e è un prodotto pensato per non incrementare l'e-waste grazie a un servizio “all-inclusive”. Infatti, generalmente la vita media di uno smartphone si aggira sui 2 anni, mentre Teracube offre ai propri clienti almeno 4 anni di garanzia.

Teracube 2e è stato lanciato sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo. Realizzato con oltre il 25% di policarbonato riciclato, questo smartphone green integra una batteria da 4000 mAh sostituibile dall'utente e in caso di danno accidentale, il costo complessivo è di 59 dollari.

Infine, a livello di scheda tecnica, Teracube 2e è tra gli smartphone ecologici dotato di doppia fotocamera posteriore, obiettivo frontale da 8 MP, display HD+ da 6,1 pollici, oltre a una confezione ecologica (realizzata con inchiostro di soia e carta riciclata) e una custodia biodegradabile.

HUAWEI Mate 40 Pro

Rispetto ai precedenti prodotti, solamente di recente HUAWEI ha mostrato la propria attenzione nei confronti dell'ecologia. In particolare, il nuovo HUAWEI Mate 40 Pro è il primo smartphone in cui il produttore cinese ha ridotto del 28% gli imballaggi in plastica e diminuito del 90% la documentazione cartacea inclusa nella confezione, eliminando anche la garanzia. Altra peculiarità è l'utilizzo dell'inchiostro a base di soia, soluzione già presente da qualche generazione e adottata da quasi tutta l'industria.

A detta di Huawei, questo nuovo approccio permette di risparmiare oltre 18 mila chilogrammi di plastica per 10 milioni di smartphone venduti e, al contempo, ridurre le emissioni di CO2 di circa 12 mila tonnellate.

Seppur la strada da compiere sia ancora lunga, HUAWEI ha già una lista di obiettivi per i prossimi anni tra cui quello di ridurre le emissioni di CO2, aumentare l'efficienza energetica dei principali produttori, oltre a creare una vera e propria economia circolare basata sul riutilizzo dei prodotti riciclati.

Commenta