Le vendite delle AirPods sono in calo, ma le Beats Studio Buds aiuteranno Apple a risollevarsi

Filippo Morgante

Nella giornata di oggi, il noto analista Ming-Chi Kuo è tornato a parlare di quello che è il presente e che sarà il futuro degli auricolari true wireless di casa Apple. Kuo sostiene che le stime di vendita di quest’anno per tutti i modelli di Airpods saranno ridotte a causa della crescente concorrenza e della mancanza di nuovi modelli. Tuttavia, a compensare parzialmente la questione saranno le prossime Beats Studio Buds.

LEGI ANCHE: iPhone 12 punta a battere il record storico di vendite di iPhone 6

Per quanto riguarda le stime dell’intero anno solare, sono state riviste al ribasso rispetto ai 75-85 milioni inziali, assestandosi sui 70-75 milioni. Il motivo sarebbe da ricercarsi nel fatto che il mercato è diventato sempre più competitivo, e in assenza di nuovi modelli Apple, i clienti stanno guardando verso altre opzioni. A colmare in parte questo declino saranno le Beats Studio Buds, che si posizioneranno in una fascia di prezzo inferiore e probabilmente riusciranno ad attrarre consumatori sia interni che esterni all’ecosistema Apple.

L’analista ha inoltre dichiarato di aspettarsi che la nuova generazione di AirPods Pro in arrivo il prossimo anno sia caratterizzata da una funzionalità “innovativa” di monitoraggio della salute. Questi auricolari true wireless, insieme al lancio delle AirPods 3 previsto per la fine di quest’anno, potrebbero dare la spinta necessaria per superare i 100 milioni di unità vendute nel 2022, con un aumento del 30% rispetto al 2021.

Via: 9to5mac, MacRumors