App

Immuni e IO si aggiornano: arriva il supporto al Green Pass

Immuni e IO si aggiornano: arriva il supporto al Green Pass
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

PagoPA ha rilasciato una nuova versione dell'app IO che, come si legge dal changelog, permette ora di ricevere e visualizzare le Certificazioni Verdi COVID-19 (i cosiddetti green pass).

L'aggiornamento arriva in seguito all'impegno di PagoPA di adeguarsi alle richieste del Garante per la Privacy, che la scorsa settimana aveva bloccato l'operazione per una questione di tutela dei dati personali.

Il Garante aveva infatti contestato all'app IO il trasferimento di dati sensibili (come transazioni cashback, strumenti di pagamento, bonus vacanze) in paesi esteri (tra cui Stati Uniti, India e Australia), senza adeguata informazione per gli utenti.

I dati in questione transitavano all'estero per via dell'integrazione di alcuni servizi di Google e Mixpanel, i cui server si trovano al di fuori dell'Unione Europea.

In seguito all'intervento del Garante, PagoPA si è impegnata ad implementare una serie di misure per la tutela della privacy; in particolare, come si legge dal comunicato sul sito del Garante:

PagoPA si è impegnata a minimizzare i dati degli utenti trasmessi a Mixpanel e al riguardo ha già modificato il set di dati, in modo tale che non venga più trasferito alla società statunitense il codice fiscale dell’utente e altre informazioni non necessarie relative al “bonus vacanze” e al “cashback”.

La Società, dopo aver adeguatamente informato gli interessati, chiederà comunque il preventivo consenso dell’utente al trasferimento dei dati.

Ha poi disattivato alcune funzioni che consentivano di risalire all’ubicazione dell’utente attraverso il suo IP.

PagoPA ha inoltre disattivato i servizi di Google non necessari e ha adottato misure affinché il contenuto degli avvisi ai cittadini non venga più conosciuto da Google.

In più, a partire dal 9 luglio 2021, gli utenti potranno scegliere quali servizi attivare sull’App IO tra gli oltre 12mila disponibili e finora attivati tutti di default.

Anche l’inoltro alla propria mail di tutti messaggi ricevuti sull’app dovrà essere richiesto dai cittadini.

Con il nuovo aggiornamento, quindi, sarà possibile conservare il proprio Green Pass direttamente nell'app: tenete presente che al momento in cui scriviamo non è ancora disponibile, poiché manca ancora il decreto che stabilisce i dettagli sulle Certificazioni Verdi.

Ci si aspetta che tale decreto possa arrivare nella prossime ore.

Nelle ore successive anche Immuni, che è un altro strumento ufficialmente riconosciuto per poter recuperare il Green Pass, ha aggiornato la sua app, rendendo possibile un menù da dove recuperare la propria Certificazione Verde. A differenza di IO in Immuni è però immediatamente chiaro dove verrà mostrato il QR code del Green Pass. Già adesso è possibile recuperarlo tramite i codici NFRE, CUN o NUCG, ricevuti a seguito della guarigione da Covid-19 o a seguito di un tempone antigenico o molecolare, oppure tramite AUTHCODE, che viene fornito via SMS email. Su questa metodologia, che dovrebbe essere quella per chi ha fatto almeno la prima dose di vaccino almeno nei 15 giorni precedenti, non ci sono però molti altri dettagli e immaginiamo che i codici verranno inviati nei prossimi giorni o nelle prossime settimane.

Per maggiori informazioni sulle Certificazioni Verdi potete consultare le FAQ del Ministero della Salute, mentre qui sotto trovate i badge per i download.

App IO

Immuni

Commenta