Peggio di noi solo la Polonia: l'Italia non brilla per le velocità del 5G

L'ultimo report di Opensignal mostra lo stato delle reti 5G dei paesi della zona EMEA: l'Italia non è messa benissimo
Peggio di noi solo la Polonia: l'Italia non brilla per le velocità del 5G
Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi

Opensignal, famosa società specializzata nell'analisi delle rete mobili, ha pubblicato un nuovo rapporto relativo allo stato delle reti 5G nei paesi della zona EMEA (Europa e Medio Oriente). Le misurazione prese in esame sono state raccolte nel periodo che va dal 1 febbraio al 1 marzo 2021.

Come sempre, Opensignal suddivide i dati ottenuti in diversi grafici riassuntivi, che potete trovare nella galleria in fondo: le misurazioni riguardano velocità media di download e upload, picchi di velocità in download, valutazioni sull'esperienza utente con video in streaming, giochi e chiamate VoIP e, infine, disponibilità della rete 5G.

In tutte le classifiche citate, l'Italia non si piazza benissimo, rimanendo sempre nelle ultime posizioni; in particolare, per quel che riguarda la velocità di download media, ci troviamo al penultimo posto, davanti solo alla Polonia.

C'è però un dato molto consolante (e anche importante): il nostro paese è messo piuttosto bene rispetto agli altri quando si parla di disponibilità del 5G. Nella classifica in questione, infatti, l'Italia è più o meno a metà con un interessante 10% (rispetto al tempo complessivo di navigazione): un dato abbastanza distante rispetto ai primi due posti del podio (Kuwait e Arabia Saudita, rispettivamente con il 27,6% e 24,8%), ma piuttosto vicino a quasi tutti i vicini europei (e nettamente più alto di paesi come Spagna, Regno Unito, Irlanda e perfino Germania).

Per farvi un'idea dei dati raccolti da Opensignal vi lasciamo ai grafici raccolti nella galleria di seguito, ma vi suggeriamo anche di leggere il report completo sul sito dell'azienda.

Commenta