Studio Buds: i primi true wireless compatti di Beats con ANC

Giuseppe Tripodi

Beats è un nome ben riconosciuto nel panorama audio, ma fino ad ora non aveva mai lanciato un paio di auricolari true wireless “canonici”: certo, ci sono le Powerbeats Pro, che però col loro design strizzano molto l’occhio agli sportivi e non passano certo inosservato. E poi non hanno la cancellazione attiva del rumore. Insomma, un nuovo modello ci voleva proprio e per fortuna eccolo qui: i nuovi auricolari si chiamano Beats Studio Buds.

Si tratta di un paio di auricolari compatti, progettati per offrire un alto livello di qualità del suono e la cancellazione attiva del rumore in un formato ridotto: gli Studio Buds, infatti, pesano solo 5 grammi l’uno.

I driver a doppia membrana sono da 8,2 mm e promettono grande fedeltà nella riproduzione delle frequenze: inoltre, supportano l’audio spaziale, che gli abbonati ad Apple Music potranno subito testare con i brani mixati in Dolby Atmos.

Non manca la modalità Trasparenza, che permette di ascoltare quel che succede introno a noi e, grazie ai doppi microfoni beamforming, gli Studio Buds riconoscono la voce ed isolano i rumori esterni durante una telefonata. E, a proposito di voce, questi nuovi auricolari Beats supportano l’attivazione vocale di Siri tramite il comando Hey Siri.

Nonostante siano prodotti da Apple, funzionano bene anche con Android, grazie all’apposita companion app.  Inoltre, sono i primi auricolari compatibili con la funzione Dov’è di iOS e Trova il mio dispositivo di Android.

Uscita e prezzo

I Beats Studio Buds saranno disponibili da quest’estate in tre colorazioni (nero, bianco e rosso) al prezzo di 149,95€.

Foto

Immagini