iPadOS 15 ufficiale: widget sulla home insieme alle app, App Library e nuovo multitasking

Lorenzo Delli -

Tra i protagonisti del WWDC 2021 di Apple c’è anche iPadOS 15, la nuova versione del sistema operativo dedicato ai tablet di Cupertino che va ad affiancare iOS 15 per iPhone. Tablet che, come ricorda lo stesso Craig Federighi, sono oramai considerati dai loro utilizzatori delle macchine universali in grado di adattarsi a molteplici utilizzi.

E con in mente questo mantra, Apple va ad introdurre alcune gradite novità che renderanno gli iPad ancora più versatili. La prima novità presentata riguarda l’introduzione dei Widget nelle schermate con le app. Niente di trascendentale, sia inteso, ma almeno iPadOS 15 permetterà un minimo di personalizzazione in più.

LEGGI ANCHE: FaceTime arriva su Android e Windows: basta un semplice link!

Sarà quindi possibile richiamare la galleria di Widget, compresi quelli contestuali, e inserirli in qualsiasi schermata di iPad. Ci sono anche widget nuovi, più grandi e con funzionalità pensate ad-hoc per iPad, come il rinnovato Game Center che permetterà di richiamare più velocemente i giochi o scoprirne di nuovi anche in base ai gusti degli amici.

Ci sarà anche la nuova App Library, richiamabile dall’apposito pulsante sulla barra rapida inferiore. Qui troveremo tutte le app installate sull’iPad automaticamente categorizzate e raggruppate appunto per categorie. Si potranno anche riordinare le varie schermate di iPad o, alternativamente, eliminarle rapidamente, da un apposito menu simile, se avete dimestichezza, a quello di varie versioni proprietarie e non di Android.

Anche il Multitasking è protagonista dell’aggiornamento ad iPadOS15. Nelle app ci sarà un nuovo menu posto in alto per decidere come organizzare il multitasking delle app in utilizzo. Si potranno ad esempio spostare del tutto a sinistra, lasciando solo una striscia sufficientemente visibile da richiamare in qualsiasi momento mentre utilizziamo un’app completamente diversa. Alternativamente è possibile sfruttare due app in Split View, anche ponendo in primo piano uno degli elementi di una delle due app. Ad esempio, durante l’evento, viene mostrato Notes e Mail affiancati: premendo su una mail, essa viene portata in primo piano.

Per gestire il multitasking debutterà anche il nuovo App Shelf, una sorta di libreria rapida di app in esecuzione da richiamare rapidamente. Con uno swipe verso il basso l’applicazione in utilizzo verrà riposta nello Shelf. Da qui potrà essere richiamata velocemente o, con un ulteriore swipe verso il basso, rimossa definitivamente dallo Shelf.

LEGGI ANCHE: iOS 15 ufficiale: tantissime novità per FaceTime, notifiche, foto e molto altro

Ci sono novità anche per l’app Note. Con il nuovo iPadOS debuttano le Note Veloci (Quick Notes). Con uno swipe dall’angolo in basso a destra dello schermo si richiamerà una sorta di post-in cui prendere appunti velocemente. Ma non solo: Quick Notes saprà dimostrarsi particolarmente intelligente, convertendo link in box premibili o anche permettendovi di salvare paragrafi o citazioni particolari da pagine web da richiamare nell’arco di un paio di tap. Sempre per Note, verranno introdotte nuove scorciatoie da tastiera, e debutteranno finalmente tutta una serie di tool per collaborare con i colleghi, come le menzioni (tramite @).

Dulcis in fundo, Swift Playground, l’applicazione per imparare a programmare con Swift, diventa ancora più potente. Potrete di fatto sviluppare app per iPhone e iPad direttamente da iPad. Swift Playground vi permetterà di programmare con tutta una serie di tool pensati specificamente per iPad, di provare l’applicazione direttamente sul vostro iPad per testarne le funzionalità e anche di leggere il codice su Xcode su macOS. Non mancheranno tanti tutorial da seguire direttamente dall’applicazione.

Foto iPadOS 15