L’Unione Europea vuole un’app unica per tutto: carte di pagamento, d’identità e non solo

Vincenzo Ronca

Attualmente ancora ci ritroviamo, nonostante l’apporto smart della tecnologia, a dover fare i conti con la necessità di avere con sé i principali documenti d’identità e sanitari, e a volte anche quelli di pagamento.

Attualmente infatti per rendere digitali i propri documenti non esiste un mezzo unificato e ufficiale. Questo è quello a cui l’Unione Europea vuole porre rimedio. Stando infatti a quanto riferito dal Financial Times, l’UE vorrebbe che tutti e 27 gli stati membri adottassero un’app unica in cui riporre documenti d’identità e carte di pagamento. L’app servirebbe anche per memorizzare altri documenti ufficiali per accedere a servizi pubblici.

LEGGI ANCHE: Samsung SmartTag+, la recensione

Chiaramente sarebbero previste delle rilevanti misure di sicurezza: l’accesso all’app sarebbe protetto da autenticazione che prevedrebbe anche il riconoscimento dell’impronta digitale o della retina. E inoltre le informazioni contenute nell’app non potranno essere in alcun modo cedute a enti di terze parti per scopi di marketing.

Si tratterebbe di un notevole passo in avanti verso l’unificazione e la semplificazione dell’accesso ai servizi. Passando da una situazione, come quella attuale, in cui ogni stato membro adotta la sua procedura di identificazione digitale a una in cui tutto è centralizzato e più rapido.

Via: EngadgetFonte: Financial Times
  • Ugo

    in diversi paesi nordici le autenticazioni sono centralizzate per moltissimi servizi pubblici e privati.
    spesso si tratta di servizi di autenticazione forniti dalle banche o dai gestori telefonici e gestiti secondo direttive di sicurezza pubbliche.

    sarebbe anche ora…

  • Psyco98

    Grazie

  • marcello

    i ” sovranisti ” avranno certamente commenti da fare ma le associazioni che tutelano i consumatori si chiederanno anche perche’ mai dovremmo portarci dietro lo smartphone per qualsiasi cosa e quando intendiamo recarci in un qualsiasi luogo.
    ‘sti smartphone iniziano a divenire ” intrusi ” e ad interferire fin troppo con le nostre vite.

  • Roberto

    Non si può comprendere ancora fino a che punto intendano spingersi, ma per me si può osare fortemente con questo progetto.
    L’app unica non deve solo farti caricare diversi documenti, deve far fondere tutti i documenti e le relative banche dati, altrimenti è solo una digitalizzazione semplice. Non bisogna solo poter accedere ai servizi pubblici, ma deve essere integrata anche una specie di Pec per le comunicazioni “personalizzate” certificate del cittadino.
    Oltre l’app, anche i documenti cartacei devono subire una fusione, la carta d’identità cartacea sta sparendo ma non basta la CIE, serve una carta che includa anche tessera sanitaria e patente. Inoltre adottando una app unica e un documento unico bisogna fare in modo che questo documento unico venga riconosciuto anche come passaporto, in quanto rilasciato dall’UE e comune in tutta l’unione.