Il 5G si aggiorna e con lui il modem Snapdragon X65 (fino a 10 Gbps)

Il 5G si aggiorna e con lui il modem Snapdragon X65 (fino a 10 Gbps)
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Vi avevamo già parlato del modem 5G Snapdragon X65. È un'evoluzione di quelli già in commercio ed era già stato annunciato qualche mese fa da parte di Qualcomm. Il perché di tutto questo anticipo è presto detto. Questo modem è infatti è aggiornabile tramite software per supportare sempre nuove tecnologie. E così è stato, ancora prima del suo lancio sul mercato.

Qualcomm, assieme al nuovo Snapdragon 778G, annuncia oggi alcuni importanti aggiornamenti fatti al modem Snapdragon X65, già presentato come il primo modem 5G che possa trasmettere dati fino a 10 Gigabit al secondo.

Le novità riguardano una migliore efficenza energetica e il supporto a più reti mmWave, fattore chiave soprattutto per il mercato cinese.

È stato incluso per la prima volta il supporto alla modalità standalone (SA) anche nelle mmWave con una più ampia larghezza di banda portante di 200 MHz. Questa specifiche delle mmWave garantiscono il pieno supporto ai prossimi lanci del 5G mmWave in particolare modo come detto sul mercato cinese.

In più abbiamo l'integrazione di nuove tecnologie di risparmio energetico all'interno del nuovo PowerSave 2.0.

Questo perché il modem è stato aggiornato via software per supportare le nuove specifiche release 16 UAI che garantiscono una maggiore efficenza energetica. Il dispositivo 5G e l'antenna potranno ora scambiarsi informazioni fondamentali per adattarsi entrambi in modo dinamico ai vari parametri di connessione, come il numero di dispositivi connessi, la larghezza di banda e le prestazioni termiche per garantire le migliori prestazioni di rete possibili.

Qualcomm non fa sapere quando il processore Snapdragon X65 arriverà sul mercato, ma dovrebbe comunque arrivare in coincidenza con il lancio dei prossimi processori top di gamma a fine 2021.

Commenta