Samsung pensa a come rendere più resistenti i suoi smartwatch e dispositivi pieghevoli (foto)

Samsung pensa a come rendere più resistenti i suoi smartwatch e dispositivi pieghevoli (foto)
Federica Papagni
Federica Papagni

Sembrerebbe che nei piani di Samsung ci sia il progetto di rendere i suoi dispositivi pieghevoli molto più robusti e durevoli. Al di là del marchio "Armor Frame", rilasciato da Samsung Electronics e presumibilmente riservato ai Galaxy Z Fold 3 e il Galaxy Z Flip 3, ora l'azienda ne ha richiesto un altro dal nome "Pro-Shield", depositato il 27 aprile 2021 presso l'Ufficio per la proprietà intellettuale del Regno Unito, e non interesserà solo gli smartphone ma anche gli smartwatch.

Quello in ballo probabilmente è uno strato in più del telaio che avrebbe il fine di renderlo più robusto, in modo da rendere il dispositivo extra resistente ai graffi e alle cadute.

Potrebbe quindi essere una sorta di controparte di Ceramic Shield, introdotto da Apple nella serie iPhone 12.

Pare quindi che l'azienda sudcoreana abbia intenzione di riservare maggiore attenzione alla "sopravvivenza" dei suoi dispositivi pieghevoli, come anche degli indossabili. Infatti, già precedentemente aveva optare per utilizzare la tecnologia UTG, che consiste nell'applicazione di uno strato di vetro ultrasottile che copre lo schermo extra resistente ai graffi, ma con questa nuova soluzione mirerebbe a migliorare l'intero telaio.

Immagini

Commenta